Connect
To Top

Prova scooter Yamaha 50cc: #Prime #emozioni

Rinnovato l’Aerox (ora in due versioni, R e Naked) e riproposti in salsa “easy” il frizzante BW’S ed il classico Neo’s. Yamaha punta a solleticare i palati esigenti dei 14enni, e lo fa con i suoi “pezzi” storici nel segmento degli scooter 50. Prezzi dai 1.490 euro per il Neo’s, ai 2.790 euro dell’Aerox Naked.

[divider]

Un tempo, non molto lontano, i 14 anni rappresentavano per molti  un primo grande traguardo. Era l’età che serviva per poter “guidare il motorino”. Ora i tempi sono cambiati. A dare scacco al “sogno su due ruote” sono le novità tecnologiche, i social network, gli smartphone, un mondo nuovo, diverso, che ha sempre più eroso quote di gradimento al mitico “giro in moto”.

In Yamaha, a ben ragione, credono fortemente nella voglia di libertà che il mezzo a due ruote riesce da sempre a trasmettere. Puntano decisi a stuzzicare il cuore “Rider” dei giovani, proponendo una flotta di agguerriti 50ini, pronti a dare battaglia, a colpi di accelerate e serate estive in allegria, alle fredde giornate passate davanti al Pc.

Parola d’ordine : Conquistare!

Un mezzo destinato prevalentemente ad animi ribelli, deve saper – prima di tutto – “acchiappare”, stuzzicare la fantasia, saper essere al centro dell’attenzione. Con le sue proposte, Yamaha ha le carte in regola per soddisfare questi difficilii obiettivi.

Aerox R e Aerox Naked: Sportivo e Cattivo

Storico scooter della casa dei Tre Diapason, AEROX fa la sua apparizione nel 1997, distinguendosi da subito come un prodotto dal forte happeal sportivo, sottolineato dal grintoso design, ispirato alle blasonate supersport della Casa di Iwata. Dopo 16 anni di onorato servizio (e 250.000 pezzi veduti), l’Aerox R, non solo si rinnova, ma … raddoppia! Per il 2013 viene affiancato da una inedita versione Naked. Base identica, ma che si differenzia per il manubrio senza carena, abbinato ad una strumentazione dal  design più deciso e minimal, rispetto al tecnologico quadro della versione R. Diverso è anche il mono posteriore, dotato di serbatoio separato e dalla taratura più sportiva.

Per il resto, le due versioni si equivalgono in fatto di prestazioni e design. Ora tutto l’insieme si avvicina maggiormente al carattere R-Series, creando un riuscito family feeling, che sottolinea con forza quale sia il carattere dello scooter. Il frontale ribassato, dona un aspetto davvero aggressivo, oltre a conferire al mezzo doti aerodinamiche superiori. La posizione di guida è sportiva, mentre l’ampia pedana e la nuova doppia sella ad apertura contrapposta, consentono allo stesso tempo di sistemarsi al meglio anche per una guida in posizione più rilassata, qualora lo si desideri. Sollevando il sellino posteriore si ha accesso al serbatoio della benzina e dell’olio, mentre il vano sottosella offre spazio sufficiente per stipare un casco integrale.

Lo stile “supersport” è ancora più marcato osservando le nuove luci posteriori, disegnate pensando al gruppo ottico della mitica Yamaha YZF-R1. Stile si, ma anche sicurezza: molto buona la frenata grazie al doppio disco con misura maggiorata da 190 mm all’anteriore (in optional disponibile anche com profilo a margherita). Peso di 92,5 kg e ruote da 13 pollici con pneumatici ribassati, garantiscono inoltre tutta la necessaria scioltezza nel districarsi in mezzo al traffico, ma allo stesso tempo divertirsi nella guida grazie all’ottima tenuta di strada. Merito anche del pepato motore 2T, che offre un bello spunto da fermo, e prontezza di risposta quando si stuzzica la manopola del gas.

Prezzi Aerox R: € 2.690,00; Aerox R Naked: € 2.790,00. Colori disponibili – Aerox R: Absolute White, Funky Blue, Lunar Grey; Aerox R Naked: Power Black

BW’S e Neo’s: Il Diavolo e l’Acqua Santa

Due scooter che, insieme all’Aerox R, sono rimasti nel cuore di molti Riders. Molti attuali smanettoni, ci scommettiamo, hanno iniziato a muovere i primi passi probabilmente in sella all’eccitante BW’S (si pronuncia Bìuiss) dalle coperture oversize da 10”. Il Neo’s, invece, è il classico scooter “ruote basse”, che strizza l’occhio anche ad un utenza femminile, ma che sa farsi apprezzare anche da chi desidera un comodo alleato tuttofare per i piccoli spostamenti, in alternativa all’auto. Il merito è della sua invidiabile praticità, abbinata ad una linea semplice, ma di classe.

Oggi, Yamaha li rirpropone in versione “Easy”. Mezzi, cioè, più facili, pratici, ed alla portata di ogni tasca. Pochi e semplici accorgimenti fanno del nuovo Neo’S Easy, così come del BW’S mezzi ancora più abbordabili rispetto alle rispettive versioni standard: cerchi in acciaio, strumentazioni analogiche in luogo della digitale, freni a tamburo, ed avviamento a pedale, “allegeriscono” il prezzo finale, ma senza minimamente intaccare la qualità e sicurezza del mezzo. Due proposte interessanti, in linea con l’attuale situazione di mercato, che chiede mezzi pratici, di qualità… che puntino al sodo.

Prezzo: Neo’s Easy e BW’S saranno disponibili esclusivamente nella colorazione Midnight Black, al prezzo rispettivamente di 1.490 € f.c. e 1.590 f.c.

//
//

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in prove