Connect
To Top

Un nuovo Forum per tutti gli amanti della Moto Guzzi Stelvio


Dal Moto Guzzi Club Roma riceviamo la segnalazione della nascita di un nuovo forum dedicato ad uno dei modelli della “casa dell’Aquila“.

Dopo la nascita di GuzziGriso.it, infatti, ecco arrivare GuzziStelvio.it un nuovo spazio dedicato ai possessori (e simpatizzanti) della Stelvio 1200, in cui potersi incontrare e scambiare pareri e opinioni sulla maxi-enduro Moto Guzzi.

E con l’arrivo della bella stagione, nulla di meglio di un bel “covo” di appassionati per conoscersi e magari poter organizzare insieme gite per il week end… o anche quel Raid che si sogna da una vita.


Hai una segnalazione interessante da proporci?

Ti piacerebbe raccontare un’esperienza di moto che ti ha segnato? Un viaggio indimenticabile? Un istante magico in sella alla tua 2 ruote?

Conosci un percorso speciale che non ti stancheresti mai di ripetere?

Oppure vorresti condividere le foto scattate durante i tuoi motogiri da solo, o col tuo gruppo d’amici?

Hai personalizzato la tua moto e ti piacerebbe mostrarla?

Scrivi a info@pianetariders.it

(i contributi pervenuti verranno pubblicati su Pianeta Riders a nome dell’Autore e con l’eventuale link alla propria pagina personale)


20 Comments

  1. Duca Rosso

    2009/02/14 at 4:53 PM

    Belli i forum “tematici”… alcuni però li sto vedendo lentamente morire… ad esempio Z-italia.it, tanto per citarne uno!
    In bocca al lupo agli “stelvisti” (si dirà così? 🙂 )
    Il Duca

  2. admin

    2009/02/16 at 6:50 PM

    Ciao Duca, è anche vero, però, che è un classico dei forum motociclistici resuscitare non appena ritorna la primavera!
    😉

  3. Pingback: Con Exan si cambia voce alla Guzzi Stelvio | Pianeta Riders

  4. salentosolemarevento

    2009/03/09 at 12:40 AM

    Ciao a Tutti! Sono lieto che ci sia un punto d’incontro per leggere e passare la propria esperienza su Guzzi Stelvio. Spero possa servire a migliorare il rapporto con la propria “bestiola bicilindrica”.
    Mi chiedevo se ci fosse un modo per migliorarne l’erogazione ai medio bassi regimi. Un felice lampeggio a tutti Voi per le prossime uscite:-)

  5. admin

    2009/03/09 at 9:57 AM

    Ciao salentosolemarevento,
    be’, il consiglio che ti posso dare è di iscriverti al forum (ci vogliono pochi minuti) e di confrontarti direttamente con gli altri “stelvisti” sulle soluzioni migliori per la bestiola bicilindrica 😉
    A presto!
    Mr D

  6. Pingback: Dal 27 al 29 marzo 2009 la casa dell'Aquila a Cesenatico per il 3° appuntamento con Mondo Moto Guzzi 09 | Pianeta Riders

  7. Berti

    2009/03/13 at 6:43 PM

    @ #9

    L’hai già aggiornata con la nuova mappatura?
    Cmq, se non ti piace lo cambio volentieri col mio motore a 2 valvole… in basso tira di più che un 4v 😛

    Chi viene a Cesenatico?
    C’è anche un corso di guida in fuori strada oltre all’ovvia pratica di posizionare i piedi sotto il tavolo.

    Ciauz!

  8. pierix

    2009/03/23 at 5:35 PM

    Premetto che sono possessore di Stelvio. Il problema del rendimento ai bassi regimi (un tormentone da quando si sono lette le prime prove un anno fa) non è stato risolto con la nuova mappatura (richiamo della Casa di Mandello sotto forma di chek-up al mezzo, ma in realtà aggiustamento di un errore d’origine a cui è strano che dopo tante prove non abbiano provveduto prima di lanciare la moto sul mercato). La nuova mappatura ha migliorato l’erogazione del motore che prima aveva qualche vuoto fastidioso e innervosiva (almeno me) per la sua discontinuità ed irregolarità, salendo lentamente fino ai 5000 per poi partire a razzo con un cambiamento di tono magari divertente ma poco funzionale, anche perché nelle strade che dovrebbero essere il suo pane quotidiano, cioè tornanti montani lenti, a 5000 giri non ci arrivi neppure a causa delle curve ravvicinate. Il difetto è nei rapporti: troppo lunghe la 1° e la 2°, e troppo corta la 6°. Sono esattamente gli stessi rapporti della Norge (compreso il primario: andateli a leggere), quindi è difficile pensare che quello che va bene per una stradale turistica pura vada bene anche per una enduro; tra l’altro la Norge 2009 ha la 6° modificata, più lunga, viste le lamentele dei possessori. Conclusione: paradossalmente tira più ai bassi la Norge perché è un 2 valvole e ha meno potenza, ma più coppia in proporzione.
    Altro difetto: scalda come una forno da Italsider, il che d’estate è davvero fastidioso.
    I pregi: sicuramente ne ha, ma io, al momento (9000 km. fatti), non li ho ancora saputi apprezzare. Dicono che appaga alla lunga! Me lo auguro.

  9. marco

    2009/04/08 at 12:35 PM

    vorrei acquistare una stelvio….uscirà un bel modello chiamato ntx non e’ altro che la tt ….ora posseggo una gs 1150 adventure e vorrei correre meno rischi possibile….la moto mi piace ed anche tanto ma ho paura per il fatto principale di non aver alcuna esperienza di questo marchio storico….potete aiutarmi facendo una lista di cose che non vanno sulla stelvio? della mia bmw posso solo lamentare il peso ….oltre a quello e’ perfetta ! grazie ciao

  10. admin

    2009/04/08 at 1:07 PM

    Ciao Marco, il consiglio che ti posso dare è di seguire il link al forum segnalato nel post. Lì troverai appassionati possesori di Stelvio e tante notizie sulla moto (compresi punti di forza e non). Non esitare, inoltre, ad iscriverti (ci vogliono pochi minuti) e a domandare 😉

  11. marco

    2009/04/08 at 1:16 PM

    sei molto gentile grazie …spero di trovare quello che cerco…ciao

  12. barbanera54

    2009/11/15 at 1:48 AM

    🙄

  13. barbanera54

    2009/11/15 at 1:51 AM

    ragazi sono delluso ntx nuova con vechi poblemi della norge

  14. TBK

    2010/03/01 at 12:31 AM

    Problema stelvio ?
    Il problema( se così si può chiamare) del tiro poco vivace ai bassi regimi è unicamente dovuto ad un filtro aria chiuso (molto probabilmente per far rientrare la moto in classe euro 3) basta sostituire il filtro con un più performante (io messo uno di quelli sintetici performanti (tipo sprintfilter),quest’ultimo non lo cambi più basta lavarlo e asciugarlo quando è sporco,cosi finalmente la moto respira i litri giusti di aria per poter andare regolare,
    semplice ma efficace :mrgreen:

    se poi volete esagerare, io messo scarico exan omologato,la moto letteralmente tira a tutti i regimi e se togliete il DB killer
    stacca la ruota anteriore da terra ad ogni apertura decisa del gas …
    una libidine. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  15. 17maxguzzi17

    2010/04/30 at 10:40 PM

    ciao Stelvisti sono max, vorrei farvi sapere della mia esperienza sulla Stelvio, vi posso dire che dopo due anni precisi sono ritornato sulla vecchia strada da oggi, una Yamaha TDM 900, e vi assicuro ho terminato il mio calvario iniziato dal primo giorno fino ad una settimana fa. Vi giuro oggi mi sembrava un sogno non avere paura di niente. Per intendersi i guai sono stati:SERVICE sul cruscotto il primo giorno del ritiro in concessionaria,la perdita di liquido dei freni dalla pompa della frizione,l’irregolarità del motore dopo l’aggiornamento dei bicchierini, alla rottura della scarpetta stelo ant. dx, alla perdita di olio al raccordo radiatore, alla continua mancanza di regolarità del minimo, e per finire la perdita di olio dalla guarnizione di accoppiamento motore/cambio dopo 20000 km. Ma cosa pensavano che la moto rimanesse in garage? Forse mi sono rotto i c……….., quindi ho preferito avere qualcosa di sicuro e magari affidabile. AH! dimenticavo fate attenzione la guarnizione Cambio/motore dopo 20.000 km è a rischio quindi pensateci bene prima che scada la garanzia. Auguri e un saluto da un ex

  16. Davide

    2010/10/27 at 10:54 AM

    @ pierix:
    ciao ho letto il commento sulla stelvio ed ho apprezzato la dritta sul filtro…grazie, sono possessore della guzzona da poco e sinceramente la cosa che mi da piu’fastidio è il rumore del cambio allo scalare della marcia.

  17. Stefano55

    2010/12/19 at 11:28 AM

    Ho comprato a fine 2009 una Guzzi Stelvio e contrariamente alla pubblicità mi hanno rifilato la prima versione il cui motore doveva essere sostitito con il nuovo dal luglio 2009, migliorato in molte sue parti. Dopo 700 km ha ceduto la bancata di destra (sostituita dal concessionario) e dal quel momento non ho più avuto pace: Fastidioso continuo Scoppiettio fuori dal codice della strada; sostituito sella perché non impermeabile; sostituzione cavi candele perché intgerrotti;galleggiante serbatoio non affidabile perché non segnala il pieno ma segnala sempre metà carburante non potuto sostituire perchè la guzzi non è riuscita a risolvere il problema; piedini della forca pericolosamente incrinati; frizione difettosa; cambio duro e da fermo non si toglieva la marcia. Poi non lo so perche l’ho fermata; è da settembre che non la uso e spero vivamente di venderla. Ho fatto non pochi sacrifici e la Guzzi, tradendo la mia fiducia, mi ha tradito. Mi piacerebbe intraprendere un azione legale di gruppo chi fosse interessato si faccia avanti.

  18. tom1963

    2011/02/14 at 1:02 AM

    @ Stefano55:
    @ 17maxguzzi17:
    E pensare che stavo per fare il grande passo: vendere la mia TDM 900 per galoppare una NTX…..che delusione….

  19. callagann

    2011/04/12 at 1:18 PM

    buongiorno gente,

    sto valutando se comprare o no una stelvio bianca 4 valvole del 2007,con 20.000 km circa .
    A giudicare da quello che ho letto e che leggo anche nel vostro forum, sono piú le persone insoddisfatte che quelle soddisfatte . Il prezzo é interessante e la moto é bella da vedere e da guidare ma ho fatto solo qualche giro e mi interesserebbe un vostro pare.

    grazie a tutti anticipatamente !

  20. BreadoSor

    2012/02/16 at 11:46 PM

    Sono a conoscenza di questa situazione. Pronto ad aiutare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in curiosità