Connect
To Top

Texas Time all’UnionBike di Milano: un sabato con Ben Spies


Forse perché il prossimo anno sostituirà quel diavolo di Rossi sulla Yamaha Ufficiale, forse perché quell’aria da fenomeno senza troppi grilli per la testa in fondo piace; di certo, l’arrivo di Texas Terror all’UnionBike di Milano, dalle parti di via Tolstoj, non è davvero passato inosservato.

Tantissimi i fan accorsi nel pomeriggio di sabato per conoscere dal vivo Mr. Ben, complice il main sponsor HJC che ha voluto regalare ai tifosi del pilota americano un assaggio delle tipiche atmosfere yankee (e non a caso, visto che l’azienda – oltre a sponsorizzare il più promettente campione a stelle e strisce del momento – è in assoluto tra i marchi più importanti sul mercato USA).

E allora, sessione di Toro meccanico, personale UnionBike in stile Cow-Boy, musica dal vivo, e via, tutti a godersi lo splendido pomeriggio tra snack tex-mex, sconti speciali del 30% allo store (decisi apposta per l’occasione), allegria, e lunghe code allo stand del fun-club per accaparrarsi una maglietta col mitico numero 11 di Ben o per farsi firmare il casco o un autografo da Texas Terror.

Un Texas Terror apparso sì disponibile, ma a tratti impreparato a tanto calore, quasi fosse inconsapevole del grande affetto dei suoi tifosi… che poi i campioni, si sa, certe volte sono fatti anche così!


2 Comments

  1. Wolf

    2010/09/13 at 6:36 PM

    Secondo me in Yamaha il prossimo anno si faranno delle grasse risate.
    Hanno i due piloti più forti e promettenti del momento. I giullari lasciamoli agli altri 😈

  2. Pingback: Il mio nome è Spies. Ben, Spies: quattro chiacchiere con Mr. Texas Terror | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in curiosità