Connect
To Top

Grande successo per il Motor Bike Expo 2011: report e super gallery


(di Giorgio Pirovano)

Si è conclusa ieri, a Verona, la terza edizione del Motor Bike Expo. L’evento, che ha preso il via venerdì, ha catalizzato l’attenzione di un gran numero di appassionati che hanno preso d’assalto la fiera di Verona. Soprattutto nella giornata di ieri, già verso le 9:00, le biglietterie registravano lunghissime code a conferma del successo di questa esposizione. Insomma, nonostante l’aria gelida di gennaio, era palpabile  l’eccitazione e la voglia di moto dei visitatori, una folla decisamente eterogenea. Dai semplici curiosi, agli smanettoni incalliti fino hai chopperisti, tutti uniti, sempre e comunque, da un’unica grande passione.

Rispetto alle altre fiere, a caratterizzare il Motor Bike Expo è stata anche una certa, instancabile, ricerca “dell’affare”. Qui, infatti, è molto sentito l’acquisto del componente o dell’oggetto per abbellire/implementare la propria moto, oppure, del capo d’abbigliamento dalla T-shit alla tuta in pelle. I primi padiglione che abbiamo setacciato sono quelli dedicati alle custom (verso le quali, che scrive, nutre un certo interesse visto il fascino che trasudano certe realizzazioni). Alcune proposte dei preparatori erano davvero incredibili e non sono mancati stand “curiosi”, in cui trovare di tutto e di più. Rincontriamo anche espositori già visti all’ultimo Kustom People show, e l’occasione è buona per fare due chiacchiere. Chiaramente, stand rinnovati e tanti nuovi gioielli di meccanica e stile in bella mostra.

Lasciati gli amici customisti ci addentriamo nei padiglioni più “commerciali” dove troviamo espositori di componentistica varia (sospensioni, telai, freni, cavalletti), carene e abbigliamento tecnico. Non mancano, poi, concessionari e case ufficiali che espongono le ultime novità dell’anno. In testa Kawasaki, Honda, Suzuki, Yamaha e Ducati.

Inutile dire che presso lo Stand Ducati è stata la GP11 di Valentino Rossi la vera star della fiera. Difficilissimo riuscire ad avvicinarsi vista la ressa che si propagava anche all’outlet dove era possibile acquistare abbigliamento Ducati con impresso il numero 46 in giallo. C’era poi la nuova Diavel anche in versione Carbon, anch’essa circondata da un numero considerevole di appassionati e curiosi.

Gettonatissimo anche lo stand Vyrus dove, in bella mostra, era presentata la nuova nata, quel mostro full carbon, dalle linee spigolose ed accattivanti, registrata all’anagrafe motociclistica come 986 M2.

Presenti, poi, blasonati brand di tutti i tipi, dalle riviste, all’abbigliamento, agli accessori. Ma al salone è stato possibile incontrare espositori di ogni genere, da chi ha brevettato un sistema rapido per riparare uno pneumatico forato, a chi commercializza pianali per il carico facilitato della moto sui furgoni, fino ad arrivare ai piccoli elicotteri radiocomandati (per i quali, però, ci sfugge l’attinenza con il mondo delle motociclette).

Non abbiamo potuto fare a meno di notare come la moto più esposta, tra i diversi stand, fosse la bellissima S1000RR di BMW. L’abbiamo vista in diversi colori, con diverse carene, con componentistica after-market, in tutte le salse, a testimonianza del grande successo che sta riscuotendo la sportiva tedesca; successo che evidentemente invoglia preparatori ad investire su questo modello.

Quando tutto è finito, sulla via del ritorno, mentre stavamo uscendo, abbiamo incrociato l’ex pilota di SBK “il leone di Jesi” Giancarlo Falappa (QUI l’intervista che gli abbiamo fatto qualche tempo fa). Quale migliore conclusione per una full immersion nell’universo a due ruote del Motor Bike Expo 2011? Cliccate QUI per gustarvi la ricca Gallery fotografica.


2 Comments

  1. Duca Rosso

    2011/01/24 at 6:33 PM

    questo sarà il terzo anno anche per il Motodays di Roma. Speriamo bene 😉

  2. Lemmy

    2011/01/24 at 10:05 PM

    @ Duca Rosso:
    sissi……le ultime edizioni sono state una “ciofeca”!! speriamo che abbiano imparato……… 😈 :mrgreen:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in custom