Connect
To Top

SBK Imola 2012: orari, programmazione TV e presentazione della Gara (video)

Dopo la lunga pausa dal Gp di Phillip Island ritorna il mondiale SuperBike con uno degli appuntamenti più attesi da piloti e tifosi.

In Australia si sono spartiti il bottino. Per l’ex campione Max Biaggi e per l’attuale detentore del Titolo, Carlos Checa, la gara sull’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” sarà l’occasione per tentare di stabilire le gerarchie. Proprio ad Imola, lo scorso anno, Carlos mise di fatto il sigillo sulla conquista del titolo iridato (ottenuto poi la gara successiva in Francia), strappandolo al portacolori Aprilia, campione nel 2010, assente per inforunio. Phillip Island ha detto che quest’anno la lotta potrebbe riguardare ancora  i due vecchi leoni, ma le sorprese, in SBK, sono sempre dietro l’angolo.

Prima, però, della consueta panoramica su team e piloti, diamo uno sguardo agli orari delle dirette TV

[divider]

SBK Imola 2012 in TV

Sabato 31 Marzo 2012

  • Ore 15:00 — SBK — Superpole, diretta La7

Domenica 1 Aprile 2012

  • Ore 12:00 — SBK — Gara 1, diretta La7
  • Ore 15:30 – SBK — Gara 2, diretta La 7
[divider]

Melandri – ad esempio – appare bello carico e, BMW permettendo, potrebbe inserirsi prepotentemente nella lotta tra i due e rilanciare le quotazioni per il titolo 2012. Ma attenzione soprattutto a Tom Sykes, grande sorpresa della stagione. La Ninja fece intuire il suo potenziale proprio ad Imola lo scorso anno, e questa volta sembra pronta ad assestare il colpaccio, soprattutto se continuerà sul trend mostrato in occasione degli ultimissimi test di Aragon.

Si attendono poi grandi cose da Rea, con la Honda, in cerca di riscatto dopo un debutto stagionale un po’ appannato. Mentre per quanto riguarda gli altri portacolori italiani, potrebbe essere Badovini a sfruttare il calore del suo pubblico per disputare una gran gara. Più volte, lo scorso anno, il pilota BMW Motorrad Italia ha mostrato di avere manico e “cuore” per lottare alla pari col gruppo dei top Riders. Gruppo nel quale speriamo di rivedere competitivo anche Michel Fabrizio. Occhi puntati, infine, anche sul giovane Giugliano.

La pista

Lungo 4936 metri, l’autodromo fu realizzato grazie alla passione per le corse da quattro imolesi, Alfredo Campagnoli, Graiano Golinelli, Ugo Montevecchi e Gualtiero Vighi; l’autodromo di Imola venne inugurato il 19 Ottobre 1952 con il primo vero collaudo con una Ferrari 340 Sport. Sarà poi l’intrapendenza di Checco Costa a farlo conoscere al popolo delle due ruote con il Gp delle Nazioni del 7 settembre 1969.

Per gli appassionati, senza dubbio le due curve alla “Rivazza” rappresentano uno dei punti migliori per seguire i bolidi della SBK. Dalla “collina della passione” si potranno seguire i piloti scendere dalla “variante alta” e poi, dopo aver raccordato le due curve, fiondarsi verso la “variante bassa” ed il successivo rettilineo del traguardo. Ottimo avamposto anche la Tosa, teatro di furibondi “ventagli” dei piloti in staccata al lento rampino che immette poi sulla salita verso la “Piratella“.

Per entrare nel vivo dell’evento godiamoci adesso il bel video del leggendario duello disputatosi ad Imola nel 2002 tra Edwards e Bayliss con il commento del mitico Gio’ DiPillo.


2 Comments

  1. Mario T.

    2012/03/28 at 7:59 PM

    Forza Sykes, facci godere!!!!!! 😀

  2. Pingback: SBK Imola 2012: Sykes e la Kawaski pronti al colpaccio | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike