Connect
To Top

MotoGp Mugello 2010: Facciamo il punto dopo le prove del venerdì in attesa delle qualifiche ufficiali


 

Venerdì di prove libere divinatorio? È sicuramente ciò che si augurano tutti i tifosi del Vale Nazionale che sul circuito Toscano inserisce  la speciale mappatura “Mugello” al polso destro e spinge più forte di tutti nonostante la spalla ancora inguaiata e l’inseguitore spagnolo alle calcagna. Perché se Rossi va, Jorge segue, sempre lucido, implacabile: gran carattere questo Lorenzo Giorgio, e gliene va dato atto senza se e senza ma, al di la di tifo e simpatia.

Arrivano i nostri! Anzi no, per ora ne arriva solo uno. Che al Mugello avremmo rivisto i nostri piloti risalire la china, fomentati dall’aria di casa, lo avevamo detto, ma per ora (Rossi a parte) si è fatto vedere solo Capirex che nelle libere del venerdì agguanta il terzo tempo davanti Colin Edwards e Pedrosa, lo spagnolo della Honda che oramai è una miccia inesplosa: potenziale da tirare giù un palazzo ma incapacità di trovare l’innesco.

E adesso vi starete chiedendo: sì,  ma Stoner? Venerdì nero per le rosse. Casey cade nei primi giri (vi ricorda qualcosa?) concludendo alla fine con il settimo tempo dietro Ben Spies,  mentre Hayden è solo nono. Qualcuno, però, leggendo la cabala e i fondi del caffè sostiene già che (a veder bene le statistiche) chi arranca nelle libere, poi spesso viene fuori in gara. Sarà questo il caso? Speriamo di si, perché Melandri e Simoncelli (dodicesimo e tredicesimo tempo) ne avrebbero davvero un gran bisogno.  L’appuntamento con le qualifiche è per oggi (sabato) alle 13.55 diretta Italia1.

  

1 Comment

  1. Pingback: Brutta caduta di Rossi al Mugello nel secondo turno di prove ufficiali: sospetta frattura della gamba destra | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp