Connect
To Top

SBK Monza 2013: Vittoria di Melandri in Gara1; Laverty trionfa in Gara2

Grandi emozioni nella domenica di Monza. Il Tempio della Velocità incorona un grande Melandri in Gara 1, dopo un finale combattutissimo, mentre in Gara2 trionfa l’Aprilia di Eugene Laverty. Risultati, ordine d’arrivo e commento.

[divider]

 

GARA1

Da subito è stato chiaro che il podio sarebbe stato appannaggio di uno scatenato gruppetto in fuga. Due Aprilia, una Kawasaki e una BMW, come da pronostici, pronte a sgomitare per la vittoria finale. Sorpassi, controsorpassi, staccate furiose e cambi di posizione al vertice fino all’arrivo in volata. Davanti, Sykes, Laverty e Melandri; appena dietro, Guintoli. Unltima curva. Traiettorie di  Kawasaki e BMW che si incrociano pericolosamente. Uscita al Cardiopalma e arrivo al fotofinish con la S1000RR di Marco Melandri che taglia il traguardo per prima davanti a Sykes e Laverty. Grande spettacolo e applausi per tutti… finalmente un finale degno della Superbike!

Da segnalare, la buona prestazione di Michel Fabrizio, sesto sotto la bandiera a scacchi dopo Guintoli e Davies, mentre Davide Giugliano, passata la prima metà di gara, perde grinta e retrocede con ciclistica oramai alla frutta: gomme e freni finiti, e decima posizione per lui.

Risultati Gara1 Monza 2013

01- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – 18 giri in 30’54.925
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.085
03- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.107
04- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.844
05- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 7.629
06- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 8.407
07- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 15.555
08- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Hona CBR 1000RR – + 16.465
09- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 16.668
10- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 26.820
11- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 38.908
12- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 38.951
13- Fabrizio Lai – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 52.788
14- Kousuke Akiyoshi – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 55.889
15- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 56.006
16- Mark Aitchison – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1098R – + 56.827
17- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 59.545

 

GARA2

Secondo Round, stessi protagonisti. Un gruppetto compatto, pronto a sgranocchiare i cordoli sull’asfalto infuocato di Monza, cattedrale nostrana della staccata. Le due Aprilia RSV4, compatte, fanno di tutto per arginare la Ninja e la S1000RR pronte alla zampata. Guintoli cede, ma Laverty, granitico, tiene dietro Melandri e impallina per primi la bandiera a scacchi.

Grande prova di carattere del pilota Aprilia che si conferma meritato protagonista di questa stagione 2013. Alle sue spalle, Melandri precede Tom Sykes, autore di un dritto proprio nel finale con taglio della chicane che gli impedisce l’attacco al vertice. In merito a questo episodio, qualche attimo di indecisione, da parte della Direzione Gara, per decidere se la Kawasaki avrebbe dovuto o meno cedere la posizione a Guintoli nel tornare in pista. Poi la riserva si scioglie e viene confermata la Terza posizione per la Ninja e la quarta per la RSV4 di Guintoli.

AGGIORNAMENTO: a seguito del reclamo ufficiale da parte di APRILIA, la direzione gara ha modificato la sua decisione assegnando il terzo posto a Sylvain Guintoli. Sykes, quindi, retrocede in quarta posizione.

AGGIORNAMENTO 2: a seguito del controreclamo KAWASAKI, la direzione Gara ha nuovamente modificato la sua decisione. Al momento, Sykes 3° e Guintoli 4°. Vediamo se la situazione rtimarrà così. Noi nel caso continueremo ad aggiornare 🙂

Quinto e sesto posto per le Aprilia clienti rispettivamente di Fabrizio e Giugliano. Davide, subito tonico per a far dimenticare il finale di gara 1, attacca Sykes, prende la seconda posizione, poi però è vittima di una violenta sgondolata che lo costringe al dritto. Taglio della chicane anche per lui e inevitabile retrocessione.

 

Risultati Gara2 Monza 2013

01- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 18 giri in 30’59.653
02- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.143
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
04- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
05- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 9.965
06- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 10.066
07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 12.241
08- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 29.771
09- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 35.005
10- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 41.757
11- Fabrizio Lai – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 52.579
12- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 1’28.772
13- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro

6 Comments

  1. Manuel Pomponi via Facebook

    2013/05/12 at 7:37 PM

    concordo

  2. Ezio Balsamo via Facebook

    2013/05/12 at 8:45 PM

    Sykes ha confuso Guinoli con Biaggi e si era abituato a l’anno scorso quando quasi quasi gli regalavano un mondiale a furia di inventare regole per avvantaggiare lui e colpire il corsaro.

  3. Vincent Speziale via Facebook

    2013/05/12 at 10:30 PM

    Regole del caz.. non sono d’accordo!!

  4. Massimo Musto via Facebook

    2013/05/13 at 8:47 AM

    Basta la serietà della direzione gara è pessima veramente il peggio del peggio l’anno scorso si è toccato il fondo e quest’anno non si è smentita!

  5. Daniele Marchetti via Facebook

    2013/05/13 at 8:48 AM

    io non sono d’accordo, Sykes ha guadagnato la posizione un pò da paraculo…

  6. Ezio Balsamo via Facebook

    2013/05/13 at 1:05 PM

    come l’anno scorso… lui cadeva alzava la mano e gli bloccavano la gara a 3 giri prima così lui vinceva e Biaggi che rinveniva dalle retrovie era ancora 8°… SI SI! GRANDE SYKES!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike