Connect
To Top

SBK 2013: ancora telespettatori in calo. Cosa succede?

Con risultati di audience televisiva ancora sotto al milione di telespettatori anche a Monza, è emergenza SuperBike. Il Campionato delle Derivate di Serie è ben al di sotto delle aspettative di Mediaset.

[divider]

Dapprima si era pensato che le prime belle domeniche di sole avessero dirottato altrove l’attenzione degli appassionati, spingendoli fuori casa lontani dalle TV. Torneranno, si era detto. Poi ci siamo chiesti se, per caso, non fosse anche una responsabilità della squadra dei commentatori Mediaset. Ipotesi, anche questa, che non regge, vista – ad esempio – la novità portata dagli interessanti interventi di Max Biaggi durante le gare. Come non reggono poi troppo le teorie del complotto fiorite dopo il passaggio della SBK in area Dorna.

Molto probabile, invece, che – anche in SuperBike – stia capitando quel che abbiamo visto succedere in MotoGP nelle due/tre stagioni passate. L’assenza di personaggi e/o situazioni agonistiche che ridestino l’attenzione. A “salvare” la MotoGP quest’anno è arrivato Marquez, giovane, veloce, spregiudicato, che non teme il confronto con i grandi e pianta deciso il gomito a terra. Tutte cose che piacciono agli appassionati. C’è una storia dietro. C’è la sfida, il talento. La voglia di vedere se ce la farà. Una vera fortuna vista la lenta eclissi (se non altro per raggiunti limiti di età) di alcuni miti.

E in SuperBike? Lo scorso anno avevamo Biaggi. Amato, odiato, era seguito tanto dai tifosi (pronti a gioire di una vittoria), quanto dai detrattori (pronti a gioire per una sconfitta). Ma non solo. C’era la bella storia di Sykes, con la Kawasaki, che tentava l’assalto al Campione (Davide contro Golia è una cosa che affascina sempre). C’era una Ducati tonica e combattiva che faceva ancora divertire con Checa. E c’era anche Melandri, con i suoi guizzi in cima al podio e i giocosi saltelli della Manu, che incollava tutti davanti allo schermo. C’era – in altre parole – una trama, una storia che si andava costruendo, e appassionava, ad ogni GP.

Con soli 17 piloti al via a Monza, venuti a mancare i pezzi del puzzle – la dipartita di Biaggi, Checa sulla Panigale in affanno – ecco che la trama ha perso smalto e capacità di rapire l’attenzione. Perché Davies è un emergente forte, ma non è Marquez. E Sykes contro Melandri non è come vedere un inglese dal sorriso inscalfibile, su un missile verde, che dà filo da torcere al Re (per fortuna, però, la Manu rimane la Manu).

 Insomma, le qualità tecniche delle moto sono importanti, ma le persone che le guidano – soprattutto se in grado di essere “personaggi” – lo sono ancora di più. Anzi, sono determinanti. A tutto questo aggiungeteci il generale calo di interesse per le due ruote sportive (come noto non se ne vendono più), ed ecco che i motivi di un Campionato delle Derivate in deficit di audience appaiono più chiari.

Come risolvere la situazione? Nessuno ha la bacchetta magica, e regolamenti “spettacolarizzanti” hanno già mostrato la loro sostanziale inefficacia. Forse occorrerebbe andare a monte. Ripartire da lontano. Se a fare le gare sono le persone, e i personaggi, ci si dovrebbe impegnare a rendergli il mondo della velocità più accessibile. Aiutarli a “scoprirsi” Piloti.


29 Comments

  1. Jvan Jnet via Facebook

    2013/05/14 at 9:09 AM

    Effetto Dorna?

  2. Zago Gianluca

    2013/05/14 at 7:11 AM

    togliere meda !!!

  3. Francesco Giuseppe Corrado

    2013/05/14 at 7:13 AM

    Probabilmente il vostro parere è condivisibile, ma per quanto mi riguarda anche la squadra mediaset non brilla, Biaggi in primis.

  4. Antonio Akashi Gagliardi

    2013/05/14 at 7:14 AM

    mettono di nuovo i cronisti che erano a La7….!!!!!

  5. Daniele Carnevali

    2013/05/14 at 7:15 AM

    Mettete Di Pillo e vedrete.

  6. Danilo Duff

    2013/05/14 at 7:21 AM

    dai io non penso che per colpa di meda la sbk non viene più seguita…
    c´è qualcosa che non va (io continuo a dire l´orario..e lo dirò sempre…anche se cmq è sempre quello l´orario non è che è cambiato adesso)…
    forse un po le gare hanno perso qualcosa.. non so…

  7. Daniele Carnevali

    2013/05/14 at 7:22 AM

    Non è Meda che è scarso, è Di Pillo che è la Superbike!

  8. Marco Forcella

    2013/05/14 at 7:22 AM

    E´ colpa della Ducati che nn vince!!! ahahahahah

  9. Daniele Carnevali

    2013/05/14 at 7:24 AM

    Comunque la SBK ha perso un po´ di quei personaggi di carisma che tenevano incollata la gente alla TV. Levate Rossi dalla MotoGp e ci saranno drastici cali di audience anche per quel campionato.

  10. Danilo Duff

    2013/05/14 at 7:26 AM

    bravo da
    concordo con l´ultima frase
    il di pillo è un grande.. ma li parliamo di contratti e con mediaset non credo sia cosi facile..

  11. Dario Bresolin

    2013/05/14 at 7:32 AM

    è colpa dei commentatori!! cominciamo a togliere Biagi, Meda e compagnia varia… rimettiamo Di Pillo, Sanchini, ecc.!!

  12. Dany Biondo

    2013/05/14 at 7:46 AM

    Succede che quella merde di espellete non iene frega un Cazzo della Superbike porca caputtana

  13. Vincenzo Trmby

    2013/05/14 at 7:54 AM

    Non piace Italia1!!!!!!!!…… E Meda!!!!

  14. Augusto Spaccialbelli

    2013/05/14 at 7:59 AM

    manca il corsaro, nessun carisma….

  15. Massimiliano Patacca

    2013/05/14 at 8:30 AM

    Diciamo che le regole e la troppa disciplina acquieta l´interesse succede in f1 già da tempo… La cosa più bella delle gare e la sfida i sorpassi la ricerca del passaggio impossibile… La lotta all´ultimo centimetro l´errore e la rimonta… Insomma una gara fra manici… Con l´elettronica e le troppe regole si appiattisce tutto…. N.b. Malgrado sia di credo milano meda mi è simpatico

  16. pix93

    2013/05/14 at 10:50 AM

    mediaset stessa ha le sue colpe, daltronde ne parla già poco su sport-mediaset.
    negli altri tg non accenna neanche ai risultati. sta facendo pochissima pubblicità…
    i tifosi che seguivano biaggi o hopkins forse non la seguono più, ed ecco il risultato.
    comunque, per me la sbk rimane spettacolare!!!
    monza show! 🙂

  17. Pith Bizzarri

    2013/05/14 at 9:14 AM

    Ma non e´ possibile…, e´ uno spettacolo!!!! Però non dimentichiamo che trasmetterla di domenica e con queste giornate di sole, più che vedere le moto in tv, ci escono sopra!!!

  18. Davide Cremonini

    2013/05/14 at 9:14 AM

    Togliete quello smorto di Meda (che non ci mette nemmeno un po´ di impegno per farsela piacere la Sbk) e rimettete Di Pillo!! E´ lui la Superbike!!!

  19. Giamba Nani

    2013/05/14 at 9:21 AM

    basterebbe nel 2014 portare Rossi e´ che ne risentirebbe la moto gp ,cmq adesso mancano quei 4/5 piloti di carisma ,la Ducati ecc …. io l´ho notato subito quest´anno quando la prima gara in´australia la griglia di partenza ,alposto di 4 ,e´ diventata a 3 come la gp …. e li vuol dire che mancano piloti …..

  20. Mauro Cutugno

    2013/05/14 at 9:46 AM

    A me non piace Biaggi in telecronaca… preferivo di gran lunga Sanchini. Forse è uno dei motivi.

  21. Mauro Cutugno

    2013/05/14 at 9:51 AM

    Uno dei piaceri della superbike era costituito dal guidare la stessa moto che correva il mondiale. Oggi tra crisi e forze dell´ordine prevenuti nei confronti delle moto supersportive, ci si rtrova con molti che hanno dovuto rinunciare a quel piacere unico che solo una race replica regala.

  22. Giorgio Sykes Ceroni

    2013/05/14 at 10:10 AM

    Secondo me mancano quei piloti carismatici che rendevano piu´ appetibile questo campionato negli ultimi anni.

  23. Nicola Mariolini

    2013/05/14 at 10:19 AM

    Sanchini manca ma la Sbk resta spettacolare

  24. Massimo Randazzo

    2013/05/14 at 11:01 AM

    Il PROBLEMA è la PUBBLICITA´! che non c´entra proprio nulla durante una gara. Siamo ormai solo bestiame che costituisce la base redditizia di tutte quelle aziende che così ci vedono, ingranaggi della grande macchina economico-schizofrenica del neoliberismo relegati all´unico ruolo di produttori-consumatori (vedi ´´prosumer´´).

  25. onox

    2013/05/14 at 1:32 PM

    Colpe mediaset non credo, certo non reclamizza molto l’evento, ma rispetto a la7 copre tutte le gare in maniera completa mandando in onda anche le gare minori che forse sono anche più interessanti, mediaset fa un gran lavoro.
    Di certo c’è un problema di personaggi, e di combattività che è venuta meno, anni fa in sbk si faceva a sportellate, e c’erano molti personaggi americani e australiani che davvero facevano la differenza. Oggi gli australiani sono scomparsi e idem gli americani e quello che resta è poco accattivante.
    Problema analogo in motogp, dove lo scenario è forse anche peggiore, appena 12 moto al via, di cui con possibilità di vittoria poi sono solo 3 le due honda e lorenzo. Quindi se devo scomettere è facile dovendo scegliere tra tre ma anche noioso. Quest’anno credo che in fase iniziale in motogp cera l’attesa per valentino e questo ha creato venbdita di biglietti ed audience, ma se viene meno il personaggio valentino, chi va a spendere soldi per vedere una gara dove non c’è un sorpasso, con poche moto al via e con il vincitore da scegliere tra solo due nomi o massimo tre.

  26. SchumacherPRO

    2013/05/14 at 9:00 PM

    Io tifavo Biaggi, ma seguo la SBK ancora oggi.

    Certo il venir meno di personaggi così rischia di far calare l’auditel della SBK. Oltre alf atto che cmq è l’auditel stesso che è un sistema che andrebbe rivisto perchè non è tanto veritiero.

  27. Barbara Bertoni

    2013/05/15 at 9:08 PM

    Io tifo Melandri da quando era in 125 .. e continuo a farlo .. ♥♥♥

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike