Connect
To Top

Yamaha R6 2013: solo nuove colorazioni? Parrebbe proprio di sì…

… almeno a giudicare da info e foto apparse sul sito di Yamaha USA.

Esattamente come la sorella maggiore R1, che nel 2013 vedrà solo modifiche alla livrea, anche la YZF R6 – per la quale in tanti si aspettavano un deciso rinnovamento – rimarrà immutata rispetto alla versione 2012. In arrivo solo nuove colorazioni (quelle che vi mostriamo sono destinate al Mercato USA) declinate nei tradizionali Rosso, Blu e Nero, che caratterizzano le sportive di Iwata, rinnovati secondo gli stilemi del Team Graves, protagonista nell’AMA SuperBike

La R6 versione 2013 sarà disponibile in America a partire da settembre. E voi cosa ne pensate, Riders… delusi?


21 Comments

  1. Corrado Tarta via Facebook

    2012/09/13 at 9:53 AM

    Delusi dei colori si! Del non cambiamento no.
    Questa moda Jap di cambiare modello ogni due anni è deleteria per chi possiede una moto nuova o seminuova; se la trova invecchiata in un batter d’occhio!
    BASTA!!!

  2. Michele Badaloni via Facebook

    2012/09/13 at 9:53 AM

    praticamente l’r6 è la stessa dal 2007…

  3. Jvan Jnet via Facebook

    2012/09/13 at 10:05 AM

    Pur concordano con Corrado su alcune politiche jap (anche se non credo sia il caso della R6) non credo sia il periodo giusto per sfornare nuovi modelli, se a questo sommiamo che tuttora è ancora la 600 da battere in pista, posso comprendere Yamaha se ha deciso di ritardare di un po’ l’uscita della evoluzione…

  4. Marco Gueli via Facebook

    2012/09/13 at 10:09 AM

    Significa che non c’è bisogno di cambiare niente..!! Che culo che ho avuto…! 😀 Pappaapperoooo!! Ps è la stessa dal 2008

  5. Tony Catonzo via Facebook

    2012/09/13 at 10:15 AM

    vero marco…. dal 2008… .la 2007 gia pecca di forma e di motore… 😛

  6. Alberto Insalaco via Facebook

    2012/09/13 at 10:16 AM

    tony la tua è 08?

  7. Jvan Jnet via Facebook

    2012/09/13 at 10:19 AM

    No Marco, migliorare si può sempre e probabilmente qualcosa da cambiare ci sarà pure… Ma è un prodotto ancora valido e prestante quindi non vedo l’urgenza di adattarsi ad un mercato nel quale è ancora la regina…

  8. Tony Catonzo via Facebook

    2012/09/13 at 10:24 AM

    OVVIOOO ALBEEE!!! CORNETTI D’ASPIRAZIONE ELETTRONICI… CAMBIO DIVERSO… ECC ECC!!!! TE LO DICO PERKE KUANDO HO SOSTITUITO IL CAMBIO QUELLO DELLA 2007 NON CENTRAVA PROPRIO NULLA… SONO 2 MOTO DIVERSE LA 2008 CON LA 2006-07

  9. Alberto Insalaco via Facebook

    2012/09/13 at 10:34 AM

    minchia solo io ho la 07 🙁 ma i cornetti d’aspirazione elettronici ce li ha pure la mia o meglio le farfalle di aspirazione si aprono e si regolano da soli quando si accende la moto…forse la differenza sta nel fatto che si possono regolare in altezza…correggetemi se sbaglio 😛

  10. Valerio Typhoon Perri via Facebook

    2012/09/13 at 10:35 AM

    siamo in 2 Albè nn ti preoccupare ahahahahh 😉

  11. Tony Catonzo via Facebook

    2012/09/13 at 10:36 AM

    NONO GIUSTO GIUSTO…. I TUOI SI REGOLERANNO… DALLE 2008 IN POI SONO IN CONTINUO MOVIMENTO DAI 1000 AI 6 MILA GIRI… O FORSE PIU RESTANO TALI…. CIOE ABBASSATI E POI SPARANO DOPO I 7000 O FORSE PIU…. PERKE SI ALZANO ELETTRONICAMENTE PARLANDO… WOW.. CHE COMMENTO DA UBRIACO CHE HO FATTO!! HASUSHAUSHSUAHASUHSAUHAS

  12. Alberto Insalaco via Facebook

    2012/09/13 at 10:40 AM

    auhauhauhauhauhauh futtitinni xò sarebbe bello poter regolare i cornetti in altezza elettronicamente….Valerio Typhoon Perri dobbiamo comprare la 08 🙂 anche esteticamente è più bella

  13. Michelangelo Baiamonte via Facebook

    2012/09/13 at 10:40 AM

    i cornetti regolabile della 2008 rispetto alla 06/07 sono in altezza, infatti in base all’altezza dei cornetti si prediligge il tiro in basso o in alto. Avendoli che si regolano elettronicamente in base ai giri motore si adeguano per andare bene sia in basso che agli alti

  14. Valerio Typhoon Perri via Facebook

    2012/09/13 at 10:41 AM

    Alberto Insalaco tanto cammina lo stesso…va bene pure la nostra ahahhha ;D

  15. Tony Catonzo via Facebook

    2012/09/13 at 10:42 AM

    INFATTI CHI HA PROVATO LA 2007 MI HA DETTO CHE AI BASSI NON E’ COME LA 2008…. E’ UN PO PIU MORTA!!!! MA POI PENSO CHE CHI HA IL MANICO RIESCE A PORTARLE ENTRAMBE…. SENZA ALCUN PROBLEMA… 😛

  16. Alberto Insalaco via Facebook

    2012/09/13 at 10:43 AM

    lo so lo so ci sono ragazzi che anche avendo moto vecchie fanno 6 vedi giudice è troppo forte…

  17. Tony Catonzo via Facebook

    2012/09/13 at 10:45 AM

    alla forte bravura di vincenzo… associo pure che ha un gran bel motorone… PARLO DI MOTORE MOTORE NON LA CICLISTICA… PERKE E TROPPO ASSURDO CHE UNA MOTO DEL 2004… COME LA SUA VA COME LA 2008 MIA!!! O FORSE ANKORA PIU FORTE :O E PER GIUNTA E’ UN HONDA… CHE PER CAVALLI PECCA SEMPRE UN PO DI PIU DELLE YAMAHA… PARLO DI 600 E’ OVVIO!!!!

  18. Michelangelo Baiamonte via Facebook

    2012/09/13 at 10:48 AM

    Comunque la scelta di yamaha, come quella di honda era abbastanza scontata. In un periodo di crisi in cui le sportive sono da considerare dei beni di lusso le case avevano due possibilità, continuare ad investire per invogliare la ripresa del mercato (servono però le spalle belle coperte economicamente per investire in periodo di crisi, ma ti porta molto vantaggio nel momento in cui riprende il mercato rispetto alle altre case che non hanno investito) come stà facendo bmw o tirare a campare limitando tutte le spese ed effettuando tagli come stanno facendo honda e yamaha….vedremo chi sarà stato più lungimirante tra qualche anno

  19. Alberto Insalaco via Facebook

    2012/09/13 at 10:49 AM

    si questo si xò la ciclistica conta pure tanto è forti e c’è picca ri fari…se vincenzo avesse na moto più fresca secondo me girerebbe sul 4 alto e magari…anche noi comunque dobbiamo arrivarci…………un giorno 🙁 ………….

  20. Fabrizio Risso via Facebook

    2012/09/13 at 4:46 PM

    Se l’evoluzione delle 600 sara’ l’elettronica allora vorrei che rimanessero tt cosi’ per sempre!!!

  21. Pingback: Yamaha R1, R6 e R125 Race Blu Series 2013: DNA Racing | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News