Connect
To Top

Sicurezza e innovazione: sistema per casco ThermaHelm (video)


ThermaHelm-sistema-casco

Il primo intervento a cui si provvede, quando qualcuno -nella maggior parte degli sport- riceve un colpo alla testa, è un impacco freddo che consenta immediatamente di ridurre il gonfiore. Tali rigonfiamenti, infatti, possono risultare particolarmente dannosi perché la scatola cranica non offre spazio a sufficienza per contenerli, sottoponendo così il cervello ad una pressione molto accentuata che può portare persino alla morte. Ecco da dove nasce l’idea di ThermaHelm, un sistema di raffreddamento istantaneo in grado di entrare in azione durante l’urto, abbassando la temperatura all’interno del casco, e scongiurando, in questo modo, la gran parte delle conseguenze che possono derivarne per il cervello.

ThermaHelm ha creato un meccanismo in grado di attivarsi (attraverso una reazione chimica) immediatamente al momento dell’urto e che trova facile alloggiamento nella gran parte dei caschi in produzione.  Si tratta di un pacchetto molto sottile, in plastica, con due compartimenti separati contenenti, uno, gel o acqua, e l’altro, nitrato d’ammonio. Al momento dell’urto un particolare sistema appositamente calibrato per forare i compartimenti interni ad una determinata forza, consente al nitrato di ammonio di mischiarsi con l’acqua (o il gel) innescando una reazione endotermica che rende il pacchetto molto freddo.

Attualmente il brevetto è ancora in fase di prototipo, in quanto l’azienda sta tentando di ridurre il sovrapprezzo di 250 dollari (da aggiungere al prezzo del casco) per l’istallazione dei suoi pacchetti. Una spinta decisa in tal senso si potrebbe avere qual ora il sistema venisse integrato già nel casco dal produttore consentendo, così, una notevole riduzione dei costi.

Ma il sistema ThermaHelm, oltre a quanto descritto, prevede anche altre interessanti funzioni, come ad esempio un indicatore LED per segnalare l’attivazione fortuita, telecamere minuscole in grado di registrare un incidente, o le cuffie Bluetooth integrate; ulteriori elementi di una nuova tecnologia che, una volta affermatasi, potrebbe contribuire a ridurre notevolmente i rischi di lesione cerebrale negli incidenti motociclistici. A seguire, il video dimostrativo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=zLYwmm0XhOs


Via| HellForLeather 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Abbigliamento, ricambi e accessori