Connect
To Top

Presentata la BMW S 1000 RR per il campionato Superbike 2009: le dichiarazioni di Corser e Xaus


Presentata ufficialmente a Monaco di Baviera la BMW S 1000 RR che correrà nel mondiale Superbike 2009 con la bellissima colorazione bianco-rosso-blu del team della Casa tedesca BMW Motorrad Motorsport. Davvero splendida, non c’è che dire. Un’immagine che appare quasi stridente rispetto all’estetica impersonale del modello stradale che sarà disponibile a partire dalla prossima estate.


Con oltre 200 cv a 14.000 giri, la moto tedesca si appresta a sfidare l’agguerrita concorrenza in uno dei campionati più spettacolari e combattuti tra le competizioni motociclistiche. E a tal proposito, ecco le dichiarazioni di Troy Corser e Ruben Xaus, piloti ufficiali del team.

Troy Corser«La S 1000 RR Racing Bike ha una ottima base e tutti noi stiamo lavorando al massimo per essere competitivi. Questa è la prima volta per BMW nel Campionato del Mondo Superbike e nessuno di noi sottovaluta la sfida. Ma la sfida stessa fa parte delle emozioni e siamo tutti determinati a fare il nostro meglio in assoluto. Man mano che la stagione va avanti, sono sicuro che miglioreremo molto; ma siamo un po’ svantaggiati dal fatto che ogni volta che arriviamo su un circuito dovremo partire da zero, mentre gli altri disporranno di informazioni e dati degli anni precedenti. Ciò nonostante, sono certo che miglioreremo nel corso della stagione e, strada facendo, forse potremo sorprendere qualcuno».

Ruben Xaus: «Questa è una bella sfida e sono molto contento di correre per un team ufficiale e di lavorare con un bel gruppo. Penso di aver sempre saputo che avrei dovuto probabilmente modificare il mio stile (dopo anni di guida in sella ad una due cilindri), ma sono molto soddisfatto dei progressi che ho fatto in questa direzione nelle ultime prove. Certo, non è facile per nessun nuovo costruttore entrare in questa serie incredibilmente competitiva, ma credo che BMW sia in grado di avere un impatto rilevante sul campionato e sono molto felice di far parte di questa grande avventura».


1 Comment

  1. Pingback: diggita.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Bmw