Connect
To Top

Ipotesi nuova Duke 250: small is better


(articolo di William Toscani)

KTM ha in studio una nuova proposta per il mercato 2011. Dopo la sorella 125, ecco farsi avanti una nuova idea di KTM nel campo delle piccole cilindrate. In pratica si tratterà dello stesso modello DUKE da 125 cc dove però troviamo inserito un nuovo motore, sempre 4T, ma di cubatura superiore. A detta dello stesso Pierer (presidente KTM) si sta sviluppando un nuovo motore di 250-300 cc di cilindrata, dalle dimensioni non troppo lontane dal 125, in modo da poter essere inserito nello stesso telaio della sorella minore.

Simile alla 125, dovrebbe, grazie alla maggior cubatura, essere più versatile e fruibile sia nel traffico cittadino, sia per le piccole uscite fuori porta della domenica, magari anche su qualche bel passo di montagna e, se vogliamo, regalare soddisfazioni anche tra i cordoli di un piccolo tracciato di kart e minimoto.

KTM con questa cilindrata entra in un segmento che sempre più comincia a farsi largo nei listini delle case. Dopo la Kawasaki, con la Ninja 250, e la Honda che ha risposto con la piccola CBR 250R, ora ecco la proposta KTM in una fascia di mercato che, per anni, è stata ingiustamente trascurata a vantaggio esclusivo degli scooter, ma che ora a quanto pare le case stanno prendendo sempre più in seria considerazione per quel che riguarda le moto a ruote alte. Il motivo è presto detto: una situazione del mercato abbastanza chiara, sembra giustificare in pieno queste nuove strategie di prodotto. Prezzi alti, prestazioni in molti casi eccessive, severe normative e morsa sempre più stringente delle forze dell’ordine, unite al perdurare di una profonda crisi economica, spinge le case a proporre mezzi più “intelligenti”. Quindi bassi costi di acquisto, di gestione, prestazioni più che dignitose, abbinate ad estetiche finalmente gradevoli che hanno soppiantato le linee del passato dove trovavamo mezzi sicuramente validi, ma dall’aspetto forse un po’ troppo “povero”.

Per ora, notizie sul modello 250 non ne circolano ancora molte. Certo è che si tratterà di un mezzo a manubrio alto con le medesime linee della 125 che dovrebbe inserirsi su una fascia di prezzo medio bassa. Si tratterà sicuramente di una validissima alternativa allo scooter oltre che un’occasione interessente per avvicinare al mondo delle due ruote “vere” un maggior numero di utenti spesso scoraggiati da difficoltà oggettive quali prestazioni non sempre alla portata di tutti e spesso inadeguate alle attuali condizioni stradali e del traffico. Vi terremo aggiornati, stay tuned!


Via| Motoblog

2 Comments

  1. Lemmy

    2010/12/07 at 7:06 PM

    mmmmmmmmhhhhhhhhhh………..250……la vera classe Rookie!!qui già ragioniamo,in luogo della 125 oltretutto “strozzata”,direi che sarà per pochi……..ma ci sta tutta!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  2. J.B.

    2010/12/09 at 1:46 PM

    Bella!

    Qualcuno sa se anche le 250 sono soggette a limitazioni? (tipo gli 11kw per le 125)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in anticipazioni