Connect
To Top

Gp di Macau 2012: brutta botta per Stefano Bonetti

Quest’anno, a Macau, pare che le cose non vogliano girare nel verso giusto. Dopo la tragica scomparsa del pilota a portoghese Luis Carreira, una brutta caduta costringe Stefano Bonetti al ritiro.

Le road race piacciono a tutti, anche a coloro che il mondo delle due ruote lo masticano poco. Piacciono per la loro spettacolarità, per la grinta e il gas che i piloti ci mettono ad ogni curva, o qualsivoglia rettilineo, nonostante – a delimitare i tracciati – ci siano spesso case, pali della luce e sottili barriere protettive.

La 49° edizione nel circuito di Guia è iniziata nel peggiore dei modi. La tragedia che ha visto coinvolto il Rider Luis Carreira ha, infatti, sconvolto un po’ tutti. Nella giornata di prove cronometrate sono seguite, inoltre, numerose cadute tra cui quella del nostro asso Stefano Bonetti.

Un 2012 a tutto gas per Stefano che, dopo aver ottenuto i suoi migliori risultati sia alla NW200 che al leggendario TT, quest’anno ha avuto la possibilità e il coraggio a debuttare in una delle Road Race più toste e affascinanti: il Macau Grand Prix.

L’avventura in quel di Macau, però, purtroppo è terminata troppo presto. Una brutta caduta contro le barriere, occorsa durante le prove libere, ha costretto, infatti, il pilota bergamasco ad un ritiro prematuro.

Dal sito ufficiale del “Bonny”, dopo gli aggiornamenti non troppo confortanti di ieri, stamane apprendiamo con piacere la buona notizia

[quote]“Giornata convulsa quella di ieri con un continuo susseguirsi di informazioni sulle condizioni  di STEFANO. Caduto nelle prove della mattina è stato immediatamente soccorso , portato in ospedale e sottoposto ad un intervento. E poi l’attesa trepidante durante la notte per avere informazioni sull’operazione. Finalmente questa mattina è arrivata la buona NOTIZIA che l’operazione, durata quasi 20 ore, è perfettamente riuscita e STEFANO si è risvegliato. Le lesioni alla gamba. al piede e soprattutto alle vertebre sono state “sistemate” durante l’intervento. Inutile dettagliare tutto ciò che è stato fatto perché la cosa più importante è che STEFANO si sia risvegliato. A tal proposito un ringraziamento di cuore da tutti noi va al Dott.re che ha operato Stefano e che gli ha salvato la vita. Un grazie và a Popy e Pippo che non hanno abbandonato per un minuto STEFANO ed hanno aspettato per 20 ore notizie sull’operazione. Ed ora aspettiamo tutti il rientro di STEFANO in ITALIA -”[/quote]

Insomma, “Bonny” ha fatto spaventare davvero tutti. Non ci resta che augurargli una pronta guarigione, certi di rivederlo presto sfrecciare nei circuiti cittadini più pazzi del mondo. Forza Bonny!


1 Comment

  1. Pingback: GP Macau 2012: Michael Rutter domina per l'ottava volta. Video Highlights, risultati e commento | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Competizioni