Connect
To Top

Test MotoGP Jerez 2013: Crutchlow e Rossi dominano nell’ultima giornata

Commento tempi e classifica dell’ultimo giorno di Test sul circuito spagnolo di Jerez: Rossi e Cal Crutchlow protagonisti della giornata

A mano a mano che la pista si andava asciugando, quella tra i cordoli di Jerez si è trasformata in una vera e propria sfida a colpi di crono, con tutti i Top Riders pronti a darsi battaglia (escluso Pedrosa, che ha lasciato Jerez in mattinata). A dare la paga a tutti è stato un esplosivo Cal Crutchlow, già ieri autore di un turno entusiasmante. Il pilota inglese, alla sua terza stagione in MotoGP, dimostra di avere occhi da matto e manico da campione, mettendosi tutti dietro, a pochi minuti dalla fine. La sua “pole” di giornata abbassa di qualche millesimo il tempo fatto segnare ieri da Valentino Rossi: 1.31.511

Valentino Rossi che, però, non molla l’osso e procede nella decisa percussione che lo sta portando, in una splendida condizione di forma, all’esordio di stagione. Col secondo tempo, e una M1 reattiva e tonica dopo gli ultimi interventi alla ciclistica, The Doc inizia ad ordire credibili piani di conquista ai danni dei suoi avversari.

Chiude il podio virtuale Stefan Bradl, che con la Honda LCR rovina la tripletta Yamaha, precedendo il campione del mondo in carica, Lorenzo. Attenzione però, i tempi di Jorge parlano di un passo gara molto efficace che potrebbe fare la differenza, al di là dei clamori.

Marc Marquez, infine, termina quinto con ben 4 Ducati alle sue spalle guidate da Andrea Iannone, che inizia a tirare fuori la testa dal gruppo reclamando i suoi spazi. A seguire, la classifica completa con i tempi della giornata

Test Jerez Day 3

  1. Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – 1’39.511
  2. Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.224
  3. Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.464
  4. Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.594
  5. Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.619
  6. Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.820
  7. Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.859
  8. Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.005
  9. Michele Pirro – Ducati Test Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.370
  10. Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.460 (CRT)
  11. Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.623
  12. Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.707 (CRT)
  13. Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1.932 (CRT)
  14. Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.261 (CRT)
  15. Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.280 (CRT)
  16. Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 2.353 (CRT)
  17. Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.852 (CRT)
  18. Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.917 (CRT)
  19. Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 2.959 (CRT)
  20. Bryan Staring – Go&Fun Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 4.014 (CRT)
  21. Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 16.770 (CRT)
  22. Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 17.386 (CRT)


2 Comments

  1. Globo

    2013/03/25 at 7:27 PM

    Ma com’è possibile che Crutchlow tiene dietro le yamaha ufficiali con una moto identica allo scorso anno? La risposta è facile: è superiore alla moto. E’ lui che fa la differenza. Ma voi continuate pure a tifare Lamentino

  2. Gino

    2013/03/25 at 7:50 PM

    a certa gente pare che Rossi gl’ha trombato la mamma……..e rilassatevi. A fine stagione poi si fanno i conti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp