Connect
To Top

Pedrosa, Rossi e Lorenzo protagonisti dei primi test sul circuito di Jerez


Mercoledì di prove e verifiche, quello che si è vissuto ieri sul circuito di Jerez, per molti dei protagonisti della MotoGp. A tenere banco, le nuove cavalcature per la stagione 2009, e la novità del monogomma, che costringe molti piloti ex Michelin a dover prendere confidenza con le nuove coperture Bridgestone. Altro motivo dominante, poi, il gran freddo che ha interessato ieri il circuito spagnolo, consentendo solo tre ore “buone” per effettuare i test.

Il più in forma di tutti è risultato essere il pilota Honda Repsol, Dani Pedrosa, che con la nuova RC212V ha fatto segnare il tempo di 1’39.525. Unico a scendere sotto il muro  dell’uno e quaranta, il pilota spagnolo ha sicuramente fatto valere la sua grande esperienza con l’asfalto di Jerez.

Secondo e terzo tempo della giornata, invece, per i due piloti Fiat-Yamaha, Rossi e Lorenzo, che anche per la stagione 2009 continuano a vivere in box separati.

Il campione del mondo in carica, durante i test, ha provato sia la vecchia moto che la nuova M1, riuscendo proprio con quest’ultima a far registrare il tempo migliore di 1’40.135. Soddisfazione, quindi, per Valentino, che ha ottenuto la migliore prestazione proprio con la nuova moto. Ecco la sua dichiarazione:

‹‹Sono felice per questo primo giorno perchè la mia performance è stata buona fin dall’inizio e sono stato veloce tutto il giorno,´ ha dichiarato Rossi. `Sfortunatamente faceva abbastanza freddo e c’erano solo tre ore per essere veloci, ma abbiamo fatto un buon lavoro in un cosi breve lasso di tempo
Abbiamo provato parecchie cose con la vecchia moto e abbiamo fatto dei miglioramenti; poi siamo passati alla moto nuova, con cui ho messo a segno il mio giro più veloce
››.

Da non sottovalutare, poi, il terzo tempo ottenuto in questa prima trance di prove da Jorge Lorenzo, soprattutto in considerazione del fatto che il giovane pilota spagnolo è solo al secondo dei suoi test con le nuove gomme Bridgestone.

Buona, in conclusione, anche la prova di Alex De Angelis, che fa segnare il quinto tempo tra Colin Edwards, quarto, e James Toseland, sesto.

I tempi della giornata:

  • Dani Pedrosa -Repsol Honda – 1´39.525
  • Valentino Rossi -Fiat Yamaha – 1´40.135
  • Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha – 1´41.163
  • Colin Edwards -Tech 3 Yamaha – 1´41.390
  • Alex De Angelis -San Carlo Honda Gresini – 1´41.468
  • James Toseland – Tech 3 Yamaha- 1´41.539
  • Andrea Dovizioso – Repsol Honda – 1´41.655
  • Toni Elias – San Carlo Honda Gresini – 1´41.679
  • Niccolo Canepa – Alice Team Ducati – 1´42.074
  • Nicky Hayden – Ducati Marlboro- 1´42.098
  • Mika Kallio – Alice Team Ducati – 1´42.837
  • Sete Gibernau – Onde 2000 Ducati – 1´42.943
  • Vittoriano Guareschi – Ducati – 1´43.642
  • Yuki Takahashi – Scot Racing Honda – 1´44.360

 


1 Comment

  1. Pingback: diggita.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in headline