Connect
To Top

Orari TV MotoGp Assen 2010: presentazione del circuito (video) e introduzione alla gara


Ancora stordito dall’affondo micidiale di Jorge Lorenzo a Silverstone, il motomondiale sbarca ad Assen, spettacolare circuito – neanche a dirlo – tra i favoriti dello spagnolo della Yamaha. Prima della consueta introduzione alla gara, un MEMO importante: attenzione,  in Olanda si corre di sabato.

Quella di Assen, prima di tutto, rischia di essere una sfida in salsa iberica: Lorenzo, mattatore dell’ultimo GP inglese, e Pedrosa,  proiettile inarrestabile sul traguardo del Mugello i più accreditati per la vittoria. Ma l’ultima gara di Silverstone ha messo in luce anche altri elementi su cui riflettere. L’ottima condizione dei prototipi Honda, ufficiali e non (splendido il secondo posto del nostro Dovi e sbalorditiva – almeno fino a un certo punto – la prestazione di De Puniet), e il processo inarrestabile di maturazione dell’americano Spies che sembra volersi candidare al ruolo fenomeno anche nel Motomondiale. Da non escludere, poi, una fiammata d’orgoglio da parte di Stoner. L’australiano ha tutte le carte in regola per fare (finalmente) bene su una pista capace di evidenziare il valore del pilota al di là della moto. E allora, conosciamo meglio il tracciato di Assen.   

Tracciato spettacolare, come si diceva poco più su, nonostante sia stato parzialmente addomesticato dai recenti interventi del 2006. Un circuito in grado di esaltare le doti del pilota grazie all’elevata possibilità di “personalizzare” le traiettorie e al notevole grip dell’asfalto che regge bene anche in condizioni di bagnato (ipotesi assai frequente a queste latitudini).

Lungo i 4,555 Km del percorso, piuttosto stretto, si incontrano 11 curve a sinistra e 6 a destra, molto variegate, con curvoni veloci da 3°/4° marcia e repentini cambi di direzione; il rettilineo principale misura 970 metri. Tra le difficoltà maggiori del circuito, vietato commettere errori! Ogni sbavatura o imperfezione in prossimità di una curva finisce col proiettarsi anche sulle successive, senza possibilità di recupero. Insomma, Assen non perdona: si sbaglia a caro prezzo perdendo decimi preziosi nel tempo sul giro. Per conoscere meglio il TT, ecco uno splendido video on-board. A seguire, orari e programmazione TV MOTOGP Assen 2010 Gran Premio d’Olanda

httpv://www.youtube.com/watch?v=9iBnQwxWa7I

ORARI E PROGRAMMAZIONE TV MOTOGP ASSEN, OLANDA, 2010

Giovedì 24 giugno 2010

  • ore 12.40, classe 125, prove libere 1
  • ore 13.55, MotoGP, prove libere 1
  • ore 15.10, Moto 2, prove libere 1

Venerdì 25 giugno 2010

  • ore 09.00, classe 125, prove libere 2
  • ore 0955, MotoGP,  prove libere 2
  • ore 11.10, Moto 2, prove libere 2
  • ore 13.00, classe 125, Qualifiche – diretta Italia 1
  • ORE 13.55, MOTOGP, QUALIFICHE – DIRETTA ITALIA 1
  • ore 15.10, Moto 2, Qualifiche – diretta Italia 1

Sabato 26 giugno 2010

  • ore 08.40, classe 125, Warm Up
  • ore 09.10, Moto 2, Warm Up
  • ore 09.40, MotoGP , Warm Up
  • ore 11.00, classe 125, Gara – diretta Italia 1
  • ore 12.15, Moto 2, Gara – diretta Italia 1
  • ORE 14.00, MOTOGP, GARA – DIRETTA ITALIA 1


2 Comments

  1. Pingback: Flash News: ecco il nome del sostituto di Rossi in MotoGp | Pianeta Riders

  2. Pingback: Qualifiche MotoGp Assen 2010: Pole di Lorenzo, vola De Puniet | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp