Connect
To Top

MotoGp Le Mans 2010: le pagelle del giorno dopo (più ordine d’arrivo e classifica mondiale provvisoria)


Gara: voto 8

L’appuntamento di Le Mans offre qualche bel momento – vedi duello Rossi/Lorenzo – ma nel complesso non è di quelle gare che fanno urlare al miracolo. In molti oramai parlano di una MotoGp claudicante che va perdendo appeal e fascino (basti fare un confronto con una manche di Superbike). Hanno ragione! E la colpa, come spesso accade (come ad esempio accade da qualche anno in Formula 1), è di un management talvolta cieco e discutibile. Se poi due campioni del calibro di Casey Stoner e Dani Pedrosa finiscono a far disastri viene da domandarsi quanto sia colpa dei piloti e quanto del SISTEMA.

Jorge Lorenzo: voto 10 + casco d’oro

Difficile rimanere indifferenti alla performance dello Jorge che stupisce a Le Mans insidiando con sfacciataggine la leadership di Rossi nel box Yamaha. Quella di Lorenzo non è stata una semplice vittoria, ma una dichiarazione bella e buona in risposta alle recenti dichiarazioni di Furusawa: “preferisco tenere Rossi piuttosto che Lorenzo!”. Schiaffo morale dello spagnolo. Anzi no… una vera sberla.

Rossi: voto 7

Prova a contenere Lorenzo, neanche troppo, e poi molla. Il risultato è imbarazzante. Nonostante l’affetto che (chi più chi meno) si può provare per Valentino, vedere uno con la moto come la sua mostrare tanta superiorità colpisce. E persino Vale ne sarà rimasto rimasto colpito. Colpito e affondato. Un secondo posto che brucia. Un affronto su cui duellare senza esclusione di colpi al prossimo Mugello per non vedere Lorenzo incoronarsi Re checché ne pensino Furusawa e Valentino stesso.

Pedrosa: voto 5

Non che nel complesso abbia corso male, ma gli errori commessi nel finale a vantaggio di Dovizioso e Hayden sono indice di un malessere che si diffonde a macchia d’olio e di una condizione mentale non eccellente. Il voto lo lasciamo insufficiente, ma inutile girarci attorno: come nel caso di Stoner anche lo spagnolo della Honda è vittima delle scelte discutibili di chi sta letteralmente rovinando il motomondiale targato 2010 togliendo credibilità all’intera MotoGp

Stoner: voto 3 e 1/2

Cadere così al terzo giro è indice di malessere. Riuscire a concludere una sola gara (Jerez) su tre è indice di crisi. Una situazione che lo stesso pilota non è in grado di spiegare. Una perdita di feeling con la Ducati che sembra essere la metafora perfetta di quel che capita lontano dai cordoli.

Se fossimo in una pellicola Hollywoodiana, a questo punto del film, il campione caduto in crisi inizierebbe una riscossa irresistibile fino alla vittoria nonostante tutti lo diano per spacciato. Ma la MotoGp non è un film, nonostante l’elevato numero di registi.

Andra Dovizioso: voto 8 –

Sale meritatamente sul terzo gradino del podio, nonostante un avvio di week end non troppo convincente, rosicchiando il distacco dal gruppo di testa con costanza, giro dopo giro. In attesa che il Dovi esploda (un’attesa che dura già da troppo, forse) una buona prestazione in vista del Mugello.

Hayden: voto 7

L’americano è il primo pilota (a parte Stoner) da diversi anni a questa a risultare convincente su una moto di Borgo Panigale.  Una pallida consolazione per gli uomini in Rosso che però non si posso accontentare. Non foss’altro per il nobile blasone che portano sulla casacca.

Marco Melandri: voto 7 ½

Dopo il rocambolesco terzo posto dello scorso anno, Marco convince a Le Mans dove guadagna una sesta posizione che pesa quanto un podio e riporta “onore” ad un pilota che ha da sempre la stoffa del campione ma che purtroppo è finito nelle mani di pessimi sarti.

ORDINE D’ARRIVO MOTOGP LE MANS 2010

1 25 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 158,0 44’29.114
2 20 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 157,7 +5.672
3 16 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 157,6 +7.872
4 13 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Marlboro Team Ducati 157,5 +9.346
5 11 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 157,3 +12.613
6 10 33 Marco MELANDRI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 156,8 +21.918
7 9 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 156,3 +29.288
8 8 40 Hector BARBERA SPA Paginas Amarillas Aspar Ducati 156,1 +33.128
9 7 41 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing Team Ducati 156,1 +33.493
10 6 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 156,1 +33.805
11 5 7 Hiroshi AOYAMA JPN Interwetten Honda MotoGP Honda 156,0 +34.346
12 4 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 155,9 +37.123
13 3 36 Mika KALLIO FIN Pramac Racing Team Ducati 154,9 +55.061
Not Classified
    65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 154,8 22 Laps
    11 Ben SPIES USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 153,9 22 Laps
    27 Casey STONER AUS Ducati Marlboro Team Ducati 151,7 26 Laps

CLASSIFICA PROVVISORIA MONDIALE PILOTI

  • 1 LORENZO Jorge SPA – 70
  • 2 ROSSI Valentino ITA – 61
  • 3 DOVIZIOSO Andrea ITA – 42
  • 4 PEDROSA Dani SPA – 40
  • 5 HAYDEN Nicky USA – 39
  • 6 DE PUNIET Randy FRA – 26
  • 7 MELANDRI Marco ITA – 21
  • 8 EDWARDS Colin USA – 16
  • 9 SIMONCELLI Marco ITA – 16
  • 10 BARBERA Hector SPA – 15
  • 11 AOYAMA Hiroshi JPN – 13
  • 12 KALLIO Mika FIN – 12
  • 13 STONER Casey AUS – 11
  • 14 SPIES Ben USA – 11
  • 15 ESPARGARO Aleix SPA – 8
  • 16 CAPIROSSI Loris ITA – 7
  • 17 BAUTISTA Alvaro SPA – 6 


3 Comments

  1. Sante

    2010/05/24 at 10:56 AM

    Concordo col discorso delle operazioni strane che stanno un po’ rovinando l’ambiente, però (secondo me) siamo ancora lontani dal decadimento della formula uno.
    Per il resto Lorenzo è stato impressionante. Non me l’aspettavo. mentre duellava col Doctor pensavo, questi faranno a sportellate fino alla fine almeno che uno dei due non casca. Vederlo andar via in quel modo m’ha lasciato a bocca aperta 😯

    La caduta di Stoner. Bò. strana strana davvero. Meda (mi sembra) ha detto che non sente più il limite della moto. Ma possibile una cosa del genere???

  2. Pingback: MotoGp Mugello 2010: presentazione della gara più orari e programmazione TV | Pianeta Riders

  3. Pingback: MotoGp Mugello 2010: Facciamo il punto dopo le prove del venerdì in attesa delle qualifiche ufficiali | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *