Connect
To Top

MotoGp Giappone 2010: presentazione del circuito di Motegi (video) più orari e programmazione TV


Dopo le bizze del Vulcano islandese, che aveva costretto a rinviare l’appuntamento di aprile a Motegi, finalmente si recupera e nei box della MotoGp si affilano i prototipi per scatenare l’inferno sul mitico Twin Ring, il circuito costruito da Honda nel 1997.

Eppure, nonostante la proprietà della casa alata, lo scorso anno furono le Yamaha di Lorenzo e Rossi a portare a casa una micidiale doppietta tra i cordoli giapponesi. Ma con un Pedrosa in grande forma potrebbe essere questa, per Honda, l’occasione giusta di lavare l’onta del 2009 con una bella vittoria dell’arrembante Dani. Anche se, meglio non fare i conti senza l’oste.

L’ultimo appuntamento spagnolo ha mescolato nuovamente le carte e gli equilibri in pista. Da un lato, infatti, anche in Giappone si riproporrà il derby iberico tra Lorenzo e Pedrosa, col primo impegnato a difendere la leadership “mondiale” e il secondo a casco basso verso la bandiera a scacchi; dall’altro, però, Casey Stoner sembra aver ritrovato l’appetito per la vittoria; appetito che – vista l’astinenza prolungata – non è da escludere si sia già trasformato in vera e propria ingordigia. Rimane l’incognita Rossi. Valentino accusa, ormai, il peso di una stagione complessa, sfortunata e di grandi cambiamenti. Difficile fare un pronostico sulla sua gara… che poi, con questo Dottore – si sa – può accadere sempre qualunque cosa.

Ma passiamo al circuito. Il Twin Ring di Motegi, di proprietà della Honda, è stato costruito nel 1997 per festeggiare il 50° anniversario della casa Giapponese, e prende il nome dalla particolare caratteristica di ospitare due tracciati differenti all’interno della stessa struttura: un ovale da 2.493 metri, e il percorso da 4.801 metri su cui corre la MotoGp.

La pista è caratterizzata da lunghi rettilinei che si accompagnano a violente staccate. Un andamento così detto “stop and go“, capace di mettere alla frusta la ciclistica delle moto, e al contempo di premiare quelle con dotazioni motoristiche più performanti. A Motegi, infatti, risulta fondamentale poter contare su una grande trazione in uscita di curva e sulla forza d’accelerazione del motore. In altre parole, un percorso non difficile e poco guidato, dove a fare la differenza, più che il pilota, è la moto.

Il circuito, dalla carreggiata larga, con asfalto impeccabile, è formato da 6 curve a sinistra e 8 a destra (importantissima l’ultima a gomito, una delle più indicate per tentare un sorpasso), con un rettilineo principale di 762 metri. Per capirne al meglio le caratteristiche, gustiamoci un bel Video onboard al simulatore. A seguire, orari e programmazione Tv  MotoGp del Giappone — Motegi 01-03 ottobre 2010.

httpv://www.youtube.com/watch?v=E9TEvFwBCdk 

ORARI E PROGRAMMAZIONE TV MOTOGP DEL GIAPPONE — MOTEGI 2010

Venerdi 01 Ottobre 2010

  • 125, prove libere 1, ore 05:40
  • MotoGP, prove libere 1, ore 06:55
  • Moto2, prove libere 1, ore 08:10

Sabato 02 Ottobre 2010

  • 125, prove libere 2, ore 02:05
  • MotoGP, prove libere 2, ore 02:55
  • Moto2, prove libere 2, ore 04:05
  • 125, qualifiche, ore 06:00
  • MOTOGP, QUALIFICHE, ORE 06:55, DIRETTA SU ITALIA1
  • Moto2, qualifiche, ore 08:10

Domenica 03 Ottobre 2010

  • 125, warm up, ore 01:40
  • Moto2, warm up, ore 02:10
  • MotoGP, warm up, ore 02:40
  • 125, gara, ore 05:00
  • Moto2, gara, ore 06:15
  • MOTOGP, GARA, ORE 08:00, DIRETTA SU ITALIA1


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp