Connect
To Top

MotoGP, Germania, Sachsenring 2011: orari e programmazione TV più presentazione della gara e spiegazione del circuito

Dopo l’eccitante sfida sul circuito del Mugello, la MotoGP attraversa le alpi e approda in Germania per scatenare la passione sul circuito del Sachsenring.
Lorenzo e Stoner sono pronti a riaccendere la miccia, con Simoncelli che non aspetta altro che gettare benzina sul fuoco per animare la bagarre… ma pensate forse che Dovizioso, Spies e Rossi se ne staranno a guardare?
Prima di infilarci nelle consuete considerazioni pre-gara, diamo uno sguardo agli orari delle dirette e programmazione TV MotoGP, Germania, Sachsenring 2011

[divider]

Orari e Programmazione TV MotoGP Germania 2011 – Sachsenring

VENERDI 15-luglio-2011

  • Ore 09:15, 125 FP1
  • Ore 10:10, MotoGP FP1
  • Ore 11:10, Moto2 FP1
  • Ore 13:15, 125 FP2
  • Ore 14:10, MotoGP FP2
  • Ore 15:10, Moto2 FP2

SABATO 16-luglio-2011

  • Ore 9:15, 125 FP3
  • Ore 10:10, MotoGP FP3
  • Ore 11:10, Moto2 FP3
  • Ore 13:00, 125 Qualifiche
  • Ore 13:55, MotoGP Qualifiche, Diretta Italia 1
  • Ore 15:10, Moto2 qualifiche

DOMENICA 17-luglio-2011

  • Ore 08:40, 125 Warm Up
  • Ore 09:10, Moto2 Warm Up
  • Ore 09:40, MotoGP Warm Up
  • Ore 11:00, 125 Gara
  • Ore 12:15, Moto2 Gara
  • Ore 14:00, MotoGp Gara, diretta Italia 1
[divider]

Casey Stoner, dopo essere stato gabbato al Mugello, prima da Lorenzo e poi da Dovizioso nel finale di gara, scenderà tra i cordoli del Sachsenring col fumo che gli fuoriesce dal naso. Ma il Campione del Mondo in carica, Jorge Lorenzo, non ha di certo intenzione di lasciare margine all’australiano, senza contare gli altri pericoli che giungono da casa Honda: Dovizioso, di sicuro; ma ancora di più Marco Simoncelli. Il Capelluto del Team San Carlo – dopo una gara “blanda” al Mugello, con l’unico scopo di tagliare finalmente al traguardo – avrà un tasso di competitività nel sangue prossimo ad esplodere… speriamo lo faccia sotto alla bandiera a scacchi e non, mestamente, lungo una via di fuga!
Ma nel GP di Germania c’è anche un’altra Honda che va tenuta in debito conto. Di rientro dall’infortunio, dopo la scorsa gara di rodaggio, Dani Pedrosa – vincitore 2010 sul Sachsenring – potrà godere di una forma fisica sicuramente migliore… e se lo spagnolo è in palla, si salvi chi può!

E Valentino? La tenacia non gli manca di certo, e la moto poco alla volta sta crescendo. Ma non diciamo nulla e limitiamoci a piazzarci davanti alla TV, con la passione a mille, pronti ad ogni possibilità… perché le gare sono così: tutto può succedere!

La prima caratteristica evidente del circuito tedesco del Sachsenring è senza dubbio la brevità. I suoi 3.671 metri, infatti, da percorrersi in senso antiorario, lo rendono uno dei tracciati meno estesi del motomondiale, nel quale si affrontano 10 curve a sinistra e 4 a destra, con un rettilineo, decisamente corto, di soli 800 metri. Tali peculiarità premiano sicuramente moto dotate di propulsioni meno appuntite in termini velocistici, ma più corpose nell’erogazione. Conosciamo meglio il Sachsenring con un bel video con telecamera on-board.

httpv://www.youtube.com/watch?v=aY_hVdQUs2I

3 Comments

  1. Zi'

    2011/07/12 at 6:00 PM

    dalle gare ci si può aspettare di tutto, ma da Rossi quest’anno non ti puoi aspettare un bel niente!!!!!!!!!

  2. Pingback: Valentino Rossi pronto a spegnere 250 candeline in pista! | Pianeta Riders

  3. Pingback: Qualifiche MotoGP Sachsenring, Germania, 2011: Pole di Stoner, Rossi 16° | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp