Connect
To Top

FP2 Moto GP Laguna Seca 2013: Marquez demonio a Stelle e Strisce!

Il giovane Pilota della Honda si aggiudica le Fp2, dominando l’intero turno su un circuito a lui sconosciuto. chiudono il podio virtuale, l’ottimo Bradl e – a sorpresa – Andrea Dovizioso che scavalca Rossi nel finale.

[divider]

Affilato come una lama giapponese, Marc Maruqez si tuffa tra le spire del Cavatappi come se ci corresse praticamente da una vita intera. E invece, è la prima volta per l’indiavolato spagnolo sul celebre tracciato USA. Taglia i cordoli, piega forte e stacca come se non ci fosse un domani: il risultato, un 1.22.040 che tiene fuori gli avversari dalla lotta.

Alle sue spalle, secondo tempo per la Honda di Stefan Bradl, anche lui piegatore totale, sempre efficace sul giro lanciato, alla ricerca di concretezza in vista del futuro ingaggio. Chiude il podio virtuale, un Andrea Dovizioso che – a sorpresa – piazza la zampata nel finale, mettemdo la sua Ducati Desmosedici davanti alla Yamaha M1 di Valentino Rossi, che chiude il turno col quarto tempo.

Solo quinto, invece, Cal Crutchlow dopo la bella performance che gli era valsa la testa del tabellone nelle Fp1. Dietro di lui, un eroico Jorge Lorenzo che centellina i minuti in pista per non affaticare troppo la spalla in vista della gara. Acuto, infine, di Espargarò che conquista il 7° crono davanti a Bautista. Pedrosa termina con l’11° crono, dopo l’OK dei medici a gareggiare domenica.

Classifica FP2 Laguna Seca 2013

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’22.040
02- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.229
03- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.244
04- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.306
05- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.417
06- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.427
07- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 0.491 (CRT)
08- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.499
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.693
10- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.727
11- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.089
12- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1.118 (CRT)
13- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.397 (CRT)
14- Alex De Angelis – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.933
15- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.007 (CRT)
16- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.140 (CRT)
17- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.370 (CRT)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 2.381 (CRT)
19- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.433 (CRT)
20- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.515 (CRT)
21- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 2.687 (CRT)
22- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 3.305 (CRT)
23- Blake Young – Attack Performance Racing – Attack Performance APR – + 3.724 (CRT)
24- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 5.133 (CRT)

5 Comments

  1. Francesco Rich Riccetti

    2013/07/19 at 10:47 PM

    Grazie al cazzo lo beffa…in scia di Marquez anche Barbera ci riusciva

  2. Alejandro Chacon

    2013/07/19 at 10:52 PM

    the end #1-93#2-46 #3 ????????????

  3. Angiolino Gelio

    2013/07/20 at 5:39 AM

    aspettate a dare giudizi sono appena iniziate le prove

  4. Ezio Balsamo

    2013/07/20 at 5:40 AM

    questo è forte coi cazzi e tutti gli attributi annessi, non ha bisogno di servizi mediatici per farsi il nome.. e come dice Guidotti tecnico Pramac, ricorda Biaggi Max

  5. Bryan Dall´Arche

    2013/07/20 at 8:09 AM

    La mia sorpresa è stata Bautista, ha dimostrato un buon passo, all´ultimo giro, se non faceva un errore all´ultima curva, sarebbe passato secondo…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp