Connect
To Top

MotoGP 2011: Honda e Suzuki, stesse dichiarazioni, scelte agli antipodi


(di Fabrizio Farinoni)

Se Honda HRC conferma che proverà a rincorrere il titolo 2011 con una flotta composta da ben tre RC212, la Suzuki, viceversa, si accontenterà di schierare in griglia una sola GSV-R. Due decisioni contrastanti che mettono in luce gli obbiettivi che, i due colossi giapponesi, si sono prefissati. Vincere il titolo piloti e costruttori per quanto riguarda Honda, probabilmente solo una questione “d’immagine” per Suzuki.

HRC, irrobustita dal prolungamento della collaborazione con lo storico sponsor Repsol, ora si sente più forte. Chi non lo sarebbe con tre piloti del calibro di Stoner, Dovizioso e Pedrosa? Tutti Riders di grande esperienza che, congiuntamente, porteranno avanti un lavoro di sviluppo per rendere ancora più competitiva questa RC212. Insomma, il “lavoro di squadra” (espressione da prendere sempre con le molle in MotoGp) sarà il punto di forza della Honda per il 2011.

Cosa su cui Alvaro Bautista, unico rappresentante ufficiale Suzuki 2011, non potrà contare. Di fatto, dopo il congedo di Loris Capirossi (tornato in Ducati nel team Pramac), la casa di Hamamatsu ha pensato bene di non rimpiazzarlo, lasciando esclusivamente al giovane rookie il compito di tenere alti i colori Suzuki

A torta finita, entrambe le case si dichiarano pronte per lottare in una stagione che, a detta di molti, sarà una delle più avvincenti e interessanti degli ultimi anni. Be’, al di là di come la si pensi, basta vedere Rossi in sella alla Ducati per non avere alcun problema a credere che sarà così.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in honda