Connect
To Top

Focus: nuove Honda CB1300 e CB1100 my 2010 al salone di Tokyo


Tra le novità che il colosso giapponese si appresta a presentare al salone di Tokyo per il 2010 spiccano sicuramente la nuova versione della gloriosa CB 1300 (Naked e Touring) e la più volte annunciata (e mai arrivata) CB 1100.

honda-cb1300-2010

Per quanto riguarda la CB1300 saltano subito all’occhio alcuni interventi estetici, come le nuove maniglie per il passeggero che, abbandonata la parte superiore del codone, sono ora posizionate lateralmente in una collocazione più razionale, che facilita la presa (inoltre, beneficiano visivamente della continuità con le bande rosse e nere, con una buona armonia dell’insieme).

honda-cb-1300-2010-2

Altro elemento stilistico di rilievo è l’utilizzo diffuso del nero, col probabile intento di snellire visivamente le forme importanti della moto: motore, forcelle, cerchi e altri piccoli particolari si presentano ora in un riuscitissimo total black che rende maggiormente filanti le forme della nudona giapponese.

Per quanto riguarda modifiche tecniche di rilievo, invece, ancora nulla è dato sapere, mentre particolarmente riuscita sembra la versione della CB1300 con semicarena, che specialmente nella colorazione bianca e rossa conserva una discreta armonia delle forme (risultato non sempre scontato in operazioni di questo genere).

honda-cb1100-2010

Passando alla CB1100, rispetto al prototipo più volte visto, sembra ora presentare una maggiore caratterizzazione in senso Modern Classic -con un certo sbilanciamento verso il classic– come risulta dalla presenza di sospensioni posteriori che appaiono più semplificate, anche se a tradire l’assoluta attualità del progetto, spuntano alcuni particolari (a prima vista davvero ben riusciti) come il cruscotto che affianca ad una strumentazione classica un display digitale (che stando ai normali standard Honda, si preannuncia ricco di informazioni). Davvero impeccabile, poi, appare il livello delle finiture.

In conclusione, la caratterizzazione maggiore della CB1100 rimane il richiamo forte alle gloriose Honda CB750 Four degli anni 70. Un’operazione davvero azzeccata per riportare in auge (in chiave moderna) certe atmosfere motociclistiche ultimamente sommerse dall’inarrestabile ondata hi-tech che imperversa nei listini delle maggiori case produttrici.

honda-cb1100-2010-3



immagini da Solomoto30.com

1 Comment

  1. Pingback: Honda non importerà in Europa la nuova CB 1100. E da più parti monta il disappunto | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in curiosità