Connect
To Top

Risultati MotoGp Aragon–Spagna 2010: vittoria di Stoner di nuovo sulla vetta del podio


Il pilota australiano ritrova la vittoria, dopo un anno di digiuno, sul circuito di Alcaniz in una giornata trionfale per le rosse di Borgo Panigale. Tonfo, invece, per Rossi e Lorenzo. Il Dottore finisce sesto, mentre un distratto Par Fuera si fa soffiare il podio da Hayden nel finale.

Si tinge di Rosso Ducati il circuito di Aragon per il terzo appuntamento spagnolo della stagione. Casey Stoner reindossa i panni del fenomeno in sella ad una GP10 finalmente scatenata. Archiviata in un lampo la pratica Lorenzo, che tenta un assalto al primo giro, l’australiano si piazza in testa e prende letteralmente a martellare l’asfalto di Alcaniz fino al passaggio sotto la bandiera a scacchi. Vittoria stratosferica e box Ducati in visibilio, una gioia dilagante che rompe gli argini grazie anche alla superba prova di Nicky Hayden che soffia il podio a Lorenzo proprio all’ultimo giro con una manovra da perfetto stratega. Secondo posto per il caccia bombardiere Pedrosa che, partito male, è costretto al recupero. Un vero peccato, perché a giudicare dai tempi sul giro, in tutto e per tutto uguali a quelli di Stoner, se si fossero appagliati ne avremmo viste delle belle. Ma  vediamo l’ordine d’arrivo al traguardo.

  • STONER
  • PEDROSA
  • HAYDEN
  • LORENZO
  • SPIES
  • ROSSI
  • SIMONCELLI
  • BAUTISTA
  • NELANDRI
  • ESPARGARO
  • BARBERA
  • EDWARDS
  • AOyAMA
  • KALLIO

Sensazionale anche la prova di Ben Spies che battaglia nel finale con Dovizioso deciso a rubargli la posizione. L’americano si difende con le unghie e con i denti grazie anche ad un paio di “numeri” da vera accademia del motociclismo, ed è proprio nel tentativo di rimediare, e tentare un ultimo attacco, che il Dovi perde la moto all’ultimo giro e cade. Niente traguardo per lui e tanta rabbia da smaltire. Buon per Rossi che si ritrova sesto, limitando i danni, dopo un week-end tutto da dimenticare. A lasciare l’amaro in bocca al Dottore soprattutto l’ottimo warm up della mattina che aveva fatto ben sperare. Forse un miraggio. Basti pensare che Vale ha tagliato il traguardo con un distacco di oltre 27 secondi da Stoner.

Settima posizione, infine, per Simoncelli dopo un lungo  tira e molla con Valentino, mentre Melandri a secco di incisività nel finale, rinuncia a un ottavo posto apparso perfettamente alla sua portata, per la gioia di Bautista.


1 Comment

  1. Pingback: MotoGp Giappone 2010: presentazione del circuito di Motegi (video) più orari e programmazione TV | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Ducati