Connect
To Top

MotoGP 2011. Commento di Valentino Rossi sul quinto posto all’Estoril: “in questo momento, è il massimo che possiamo fare”


Gara tutto sommato buona in Portogallo per Vale Rossi che, senza girarci troppo attorno, conferma ciò che oramai è abbastanza chiaro: nonostante il sorpasso di Dovizioso poco prima della bandiera a scacchi, più di così per il momento non si può fare. The Doctor confida negli importanti test al via domani (che interesseranno anche il famoso telaio/non telaio della Ducati col quale Valentino sembra avere poco feeling) per dare una svolta alla stagione, soprattutto in vista del recupero totale della sua spalla che dovrebbe essere finalmente del tutto a posto per il prossimo appuntamento di Le Mans. Ma leggiamo le parole di Rossi direttamente dalle dichiarazioni ufficiali.

Valentino Rossi Dovizioso a parte oggi è andata bene! Scherzo ovviamente, Andrea ha fatto una gara strategicamente ottima. Credo che abbia un po’ giocato con me sapendo che in rettilineo probabilmente poteva battermi prima della linea … In frenata ero forte e non riusciva a passarmi quindi ha fatto fare tutta la fatica a me per 28 giri, poi ci ha provato e mi “fregato” per venticinque millesimi. A parte quello sono e siamo molto contenti perché è stata una bella gara e questo, in questo momento, è il massimo che possiamo fare. Sono partito bene, ho recuperato diverse posizioni  e poi sono stato molto costante su tempi discreti. Praticamente ho fatto per 28 volte più o meno il tempo delle qualifiche quindi è un risultato positivo. Mi dispiace più che altro perché  quarto sarebbe stato il miglior risultato con la Ducati finora. Comunque di buono c’è che fisicamente sto bene, mi manca appena un quindici per cento di forza ma credo che tra Le Mans e Catalunya arriverò  al cento per cento.  Per quanto riguarda la moto, c’è da fare, certamente, ma stiamo lavorando bene insieme con i tecnici Ducati, loro sono contenti delle indicazioni che hanno e io vedo che quello che arriva dal reparto corse funziona. Ci vorrà del tempo ma stiamo andando avanti. Domani avremo delle cose  nuove da provare, speriamo sia asciutto e vediamo come va. Non ci aspettiamo di risolvere tutto in sette ore ma comunque di procedere sulla strada che abbiamo iniziato insieme”.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Ducati