Connect
To Top

Ducati GP10 finalmente svelata: novità, immagini e video intervista a Claudio Domenicali

ducati_desmosedici_gp10-5


Presentata sulle nevi di Livigno la nuova arma Ducati per la stagione 2010. Denominata GP 10, la nuova Rossa è caratterizzata da una linea più snella e rastremata rispetto alle sue precedenti incarnazioni che facevano uso di una larga carena per favorire la penetrazione aerodinamica e la velocità di punta. Modifiche che si possono notare soprattutto nella zona anteriore, e che ricalcano quanto già visto a partire dal gran premio del Portogallo durante la scorsa stagione.

ducati_desmosedici_gp10-3

Al posteriore, invece, spicca il grosso codone che ingloba il terminale di scarico surdimensionato ed un massiccio forcellone completamente in carbonio, voluto di queste dimensioni proprio per limitare i numerosi scuotimenti  che hanno sempre caratterizzato la furiosa Desmo 16. Confermato anche il telaio, sempre nella preziosa fibra.

ducati_desmosedici_gp10

Per quanto riguarda il propulsore, ritorna il motore a scoppi irregolari (big bang), reintrodotto su questa versione in quanto questa configurazione motoristica garantisce un’erogazione più lineare e una facilità d’uso maggiore. Scelta che, a quanto sembra, ha trovato tutti d’accordo, collaudatori e piloti ufficiali. Già utilizzata sulla Desmosedici 1000, questa soluzione venne poi accantonata sulla 800 in favore dello screamer che assicurava una maggior potenza massima.

ducati_desmosedici_gp10-2

La ricetta della nuova Arma di Borgo Panigale, quindi, si compone di due ingredienti principali: massima agilità e semplicità di utilizzo; con un occhio di riguardo anche per l’affidabilità, visto che dalla prossima stagione vi sarà la regola dei motori contingentati (voluta per limitare gli esorbitanti costi della serie regina). E a quanto pare i tecnici Bolognesi sono riusciti nell’impresa, realizzando un’unità propulsiva capace di raggiungere regimi di rotazioni altissimi (si parla di 19.000-20.000 giri) in grado di manifestare un’affidabilità degna di una Superbike (e quindi nettamente superiore a quella di un prototipo da Moto Gp). Il tutto con una perdita limitatissima di potenza e una durata che si attesta intorno alle 3 gare come da futuro regolamento.

ducati_desmosedici_gp10-4

Che finalmente sia giunta l’arma in grado di rinverdire i fasti della veloce e iridata GP7? Per scoprirlo non rimane altro da fare che attendere i primi Test della stagione 2010. Di seguito, il video della presentazione con l’interessante intervista a Claudio Domenicali:

httpv://www.youtube.com/watch?v=MCyHm5uGQnc


 
Via| Motoblog 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Ducati