Connect
To Top

Superpole SBK Monza 2010: Max Biaggi come un missile sulla griglia di partenza


Trionfo made in Italy nella Superpole di Monza: pilota italiano, moto italiana, sponsor italiano, pista italiana. Una valanga tricolore che si abbatte sul circuito lombardo sconquassato da un Biaggi recordman a oltre 330 Km/h. Ad inseguire Crutchlow, pole mancata per un soffio, e l’ottimo Michel Fabrizio. Nori Haga piomba nello sconforto.

Il corsaro aggredisce i cordoli di Monza mandando in visibilio tutti gli appassionati accorsi a tifarlo. Che i  Team italiani stessero affilando i cilindri per il GP di Casa, lo avevamo detto. Che Max avrebbe dato filo da torcere all’armata inglese, lo avevamo detto. Ma questa superpole supera ogni aspettativa mettendo il pepe alle manche di gara di domani. 1.42.121 il tempo di Biaggi, nuovo record del circuito. Ma vediamo i primi 12 sulla griglia di partenza:

  • 3 BIAGGI M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F
  • 35 CRUTCHLOW C. (GBR) Yamaha YZF R1
  • 84 FABRIZIO M. (ITA) Ducati 1098R
  • 65 REA J. (GBR) HONDA CBR1000RR
  • 91 HASLAM L. (GBR) Suzuki GSX-R1000
  • XAUS R. (ESP) BMW S1000 RR
  • 52 TOSELAND J. (GBR) YAMAHA YZF R1
  • 66 SYKES T. (GBR) Kawasaki ZX 10R
  • 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR
  • 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R
  • 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R
  • 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR

Crutclow, secondo, continua a mostrarsi un ottimo “predatore” da tempo; ancora da verificare, però, la sua capacità di reggere in gara. Michel Fabrizio, terzo, rimette in moto il cuore desmodronico dei tifosi che cercano riscatto sull’asfalto di casa dopo le ultime debacle. Chiude la prima fila, Jonathan Rea, il dominatore di Assen, che da quella posizione avrà gioco facile per brancare da subito la testa della corsa a caccia dell’ennesimo successo.

Haslam, quinto, apre la seconda fila seguito da un sorprendente Xaus vittima di una scivolata a fine turno senza la quale, forse, avrebbe potuto salire ancora qualche posizione visto il ritmo indiavolato. Tardozzi santo subito!

Bene anche Toseland, settimo, seguito a ruota  da Sykes che riporta finalmente una Kawasaki nella parte alta del tabellone. Un po’ sotto tono, invece (rispetto alle ultime prestazioni) Checa e Corser, che però, ne siamo certi, sapranno rifarsi domani in gara. Bravissimo anche il nostro Luca Scassa, decimo, con la Ducati del Team Supersonic, mentre un’altra Ducati, quella ufficiale di Haga sbiadisce mesta nelle retrovie… e nel box delle rosse cala il gelo. L’appuntamento con le due manche Superbike Monza 2010 è per domenica 9 maggio ORE 12.00 GARA 1,  ORE 15.30 Gara2, diretta LA7


3 Comments

  1. Alessandro

    2010/05/08 at 5:30 PM

    😛 max biaggi, un nome, una persona, una passione, ma sopratutto il nostro corsaro di sempre. Vai max.

  2. Sangue di Cornovaglia

    2010/05/09 at 1:35 AM

    Tanto di cappello a Biaggi e in bocca al lupo per domani

  3. Duca Rosso

    2010/05/09 at 11:17 AM

    sono sconcertato da cio` che capita a Nori. Ogni tanto fa i fuochi, ma sono fuochi di paglia.
    Bravo invece Michel e dita incrociate per oggi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Aprilia