Connect
To Top

SBK Monza 2010: Max Biaggi asso piglia tutto in Gara1 e Gara2


Un week-end di Monza, quello del 2010, destinato a rimanere nei libri di storia del motociclismo per lungo tempo. Max Biaggi infila, nel tempio della velocità, un “filotto” straordinario conquistando la Superpole e le due manche di Gara, portandosi così ad una manciata di punti da Haslam che guida con la Suzuki il Mondiale Superbike.

GARA1

Max Biaggi impallina la bandiera a scacchi nella prima manche dopo una gara dominata dal principio alla fine.  L’italianissima Aprilia RSV4 si scatena sul tracciato di casa mettendosi dietro le inviperite Yamaha di Crutchlow e Toseland perennemente in Bagarre tra loro. Un “atteggiamento” di gara forse un po’ poco accorto che ha dato la possibilità a Max di prendere i largo seminando, da buon Corsaro, l’armata inglese. Entrambi i piloti Sterilgarda, ad ogni modo, sono stati veloci e convincenti. James, con una bella risalita dalla settima posizione al via, mentre Crutchlow è riuscito ad arrivare terzo nonostante un errore che lo ha mandato fuori per un dritto.

Haslam, attaccato nel finale agli scarichi del terzetto in fuga non riesce a piazzare la zampata per il podio cedendo posizioni a Biaggi in chiave Mondiale (l’inglese è riuscito a rifarsi, parzialmente, con il secondo posto in Gara2). Bene anche Camier, mentre continuano a convincere le BMW oramai protagoniste conclamate in pista. Corser parte a razzo, ma perde posizioni giro dopo giro fino a concludere ottavo, dietro anche al compagno di squadra Xaus che termina in sesta posizione.

In sofferenza, invece, i bicilindrici Ducati sul velocissimo tracciato di Monza, col solo Fabrizio che riesce a raggiungere la settima posizione. Peccato, infine, per Jonathan Rea che, dopo un’avvio incerto, finisce vittima di una spettacolare caduta in piena rimonta.

ORDINE D’ARRIVO GARA1

  • MAX BIAGGI (APRILIA ALITALIA RACING) 31’07.044
  • James Toseland (Yamaha Sterilgarda Team) 31’07.291
  • Cal Crutchlow (Yamaha Sterilgarda Team) 31’07.341
  • Leon Haslam (Team Suzuki Alstare) 31’08.002
  • Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing) 31’11.537
  • Ruben Xaus (BMW Motorrad Motorsport) 31’14.387
  • Michel Fabrizio (Ducati Xerox Team) 31’14.413
  • Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) 31’16.388
  • Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) 31’22.382
  • Sylvain Guintoli (Team Suzuki Alstare) 31’23.805
  • Noriyuki Haga (Ducati Xerox Team) 31’23.965
  • Max Neukirchner (HANNspree Ten Kate Honda) 31’29.275
  • Shane Byrne (Althea Racing) 31’29.646
  • Carlos Checa (Althea Racing) 31’29.786
  • Jakub Smrz (Team PATA B&G Racing) 31’33.310
  • Luca Scassa (Supersonic Racing Team) 31’33.459
  • Lorenzo Lanzi (DFX Corse) 31’34.012
  • Chris Vermeulen (Kawasaki Racing Team) 31’44.008
  • Roger Lee Hayden (Team Pedercini) 31’58.690
  • Broc Parkes (ECHO CRS Honda) 31’30.665
  • RT. Daisaku Sakai (Yoshimura Suzuki Racing Team) 16’03.703
  • RT. Jonathan Rea (HANNspree Ten Kate Honda) 13’51.282
  • RT. Vittorio Iannuzzo (S.C.I. Honda Garvie Image) 2’41.686
  • EX. Matteo Baiocco (Team Pedercini) 14’28.272

 

GARA2

Trionfo di Max anche in Gara2. Una vittoria cercata e meritata, che ha trovato complicità nella scivolata di Crutchlow a 5 giri dalla fine proprio mentre il pilota inglese era alle calcagna del Corsaro. Il secondo posto di Haslam, invece, consente al pilota Suzuki di mantenere la testa del mondiale con un Biaggi ad una manciata di punti (appena 3) ad alitargli sul collo.

Giornata da ricordare anche per BMW che conquista un importantissimo e inatteso podio con lo scatenato Troy Corser che si rifà della prestazione pallida della prima manche mandando in visibilio l’intero box. Ma vediamo l’ordine d’arrivo di GARA2:

  • MAX BIAGGI(APRILIA ALITALIA RACING)31’07.122
  • Leon Haslam(Team Suzuki Alstare) 31’11.669
  • Troy Corser(BMW Motorrad Motorsport) 31’12.591
  • Leon Camier(Aprilia Alitalia Racing) 31’17.389
  • Tom Sykes(Kawasaki Racing Team) 31’22.683
  • Noriyuki Haga(Ducati Xerox Team) 31’22.938
  • Sylvain Guintoli(Team Suzuki Alstare) 31’22.983
  • Jakub Smrz(Team PATA B&G Racing) 31’28.099
  • Shane Byrne(Althea Racing) 31’29.042
  • Luca Scassa(Supersonic Racing Team) 31’29.096
  • Carlos Checa(Althea Racing) 31’34.274
  • Max Neukirchner(HANNspree Ten Kate Honda) 31’36.437
  • Chris Vermeulen(Kawasaki Racing Team) 31’37.980
  • Roger Lee Hayden(Team Pedercini) 31’54.282
  • Broc Parkes(ECHO CRS Honda) 31’55.946
  • RT. Cal Crutchlow(Yamaha Sterilgarda Team) 20’44.030
  • RT. Matteo Baiocco(Team Pedercini) 17’56.434
  • RT. Lorenzo Lanzi(DFX Corse) 16’26.502
  • RT. Vittorio Iannuzzo(S.C.I. Honda Garvie Image) 10’50.552
  • RT. Michel Fabrizio(Ducati Xerox Team) 1’48.269
  • RT. James Toseland(Yamaha Sterilgarda Team) 1’42.937
  • RT. Ruben Xaus(BMW Motorrad Motorsport) 
  • RT. Jonathan Rea(HANNspree Ten Kate Honda)

A conferma di un’Aprilia in forma smagliante, il quarto posto di Camier seguito da Sykes che porta a casa una strepitosa prestazione con la Kawasaki che scatena tutto il suo green power sul velocissimo tracciato di Monza. Mentre sono ancora le Ducati Xerox, XeoX come X file, a proporsi per l’ennesima volta come il mistero indecifrabile di questo campionato 2010. Se nella prima manche è stato Fabrizio a salvare il salvabile con un settimo posto, è Haga, in Gara2, a riemergere dalle paludi (con il solito incomprensibile andamento altalenante) con un sesto posto tutto sommato buono vista la posizione di partenza in griglia. Fabrizio, invece, va fuori causa rottura.


6 Comments

  1. Alessio

    2010/05/09 at 5:29 PM

    UN SOGNO!!!!! Max Biaggi….il CORSARO!!!!!! 😈

  2. Duca Rosso

    2010/05/09 at 5:34 PM

    Vado un po’ controcorrente. Bravo Biaggi, sì, ma secondo me in questa gara non ha avuto un vero competitor. Ducati fuori dai giochi perché la pista non era adatta (e lo dimostra il fatto che hanno fatto male tutte le bicilindriche in pista compreso Checa che quest’anno va fortissimo), e tra gli altri – mah – io talenti irresisitibili non ne vedo. Forse vincere così è un pelo più semplice. Secondo me!

  3. Superpole

    2010/05/09 at 6:53 PM

    @Duca Rosso
    Incredibile come si cerchi sempre di sminuire Biaggi. E basta, su!!!
    Oggi ha vinto alla grande e non si discute

  4. Pingback: Video caduta Jonathan Rea SBK Monza 2010: dov’è la mia moto? | Pianeta Riders

  5. Duca Rosso

    2010/05/09 at 11:07 PM

    @ Superpole:

    Non volevo dire che Biaggi oggi non e` stato bravo, dico solo che SECONDO ME, oggi ha vinto facile

  6. Pingback: SBK Kyalami 2010 GP del Sudafrica: le pagelle del giorno dopo | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Aprilia