Connect
To Top

Yamaha Technical Academy: meccanici per un giorno!

Ospiti di Yamaha Italia nella sede di Gerno di Lesmo, abbiamo scoperto i segreti della formazione di un meccanico ufficiale. Professionalità e prove di valutazione severe, per soddisfare una clientela sempre più esigente.

Con il mercato moto che sta vivendo uno dei suoi momenti più bui, con cali a doppia cifra nelle classifiche vendite, per le Case diventa quanto mai fondamentale riuscire a venire incontro alle esigenze dell’utenza. Un buon servizio post vendita è spesso, per molti, un parametro decisivo quando si decide di voler acquistare un mezzo nuovo (o usato). Un settore oggi strategico, se si vogliono conservare i numeri, che consente di fidelizzare i propri clienti, attrarne di nuovi, oltre a migliorare la qualità dei servizi offerti.

Yamaha ha da qualche tempo avviato una campagna di trasparenza verso i propri utenti. E per dare l’esatta dimensione di quanto proposto, sono state aperte le porte della sede a Gerno di Lesmo agli addetti ai lavori, per darci modo di valutare con i nostri occhi – e raccontarvi – il lavoro che li impegna giornalmente per dare un adeguato supporto alla rete ufficiale di vendita.

Cos’è il Training Centre?

Un settore all’interno degli edifici Yamaha Italia a Gerno di Lesmo, dove tecnici e personale qualificato operano nel servizio di formazione ai meccanici della rete ufficiale di vendita. In quella che è a conti fatti una scuola, i meccanici seguono un vero e proprio corso (con tanto di test finale) che li porta poi ad operare in maniera efficace sui mezzi della clientela. Oltre alla formazione, c’è anche un’importante lavoro di aggiornamento che viene dedicato alle nuove moto in uscita sul mercato.

Il Training Centre è composto da 5 aule training per la parte teorica, 1 aula training affiancata da una officina attrezzata, più l’officina attrezzata “Marine” rivolta al settore marino. Per il settore moto, i corsi forniti comprendono diverse aree:

  • [arrowlist]
    • YTA – Yamaha Technical Academy (10 moduli attivi)
    • NMS – New Model School
    • YTS – Yamaha Technical School
    • Corso Call center
    • Corso Accettatori
    • Corso Workshop management
    • Corsi specifici (es. corso giornalisti)
    [/arrowlist]

In totale, da Settembre 2011 ad Aprile di quest’anno, il Training Centre ha operato corsi per un totale di 115 sessioni di formazione.

Yamaha Technical Academy

Per la prima volta, giornalisti e addetti ai lavori hanno avuto la possibilità di testare con mano la didattica specializzata Yamaha, con tanto di prova pratica sulle moto e test finale con rilascio dell’attestato. Lo scopo, chiaramente, è stato quello di poter verificare in prima persona il lavoro che c’è dietro la preparazione di un meccanico ufficiale.

Il corso è stato suddiviso in una parte teorica ed una pratica. Durante le ore di teoria, ci sono stati forniti i dati relativi ad alcuni modelli della casa dei tre diapason: R1, Xenter, T-Max, WR450R e l’elettrico EC-03. Le relative nozioni sono state poi testate nelle prove pratiche, che hanno riguardato operazioni di messa a punto e difettologia, oltre alla manutenzione ordinaria. Il test finale era incentrato sulle novità introdotte per la R1 2012 rispetto al precedente modello. Il test si è svolto davanti ad un pc, con nozioni riguardanti la sportiva di Iwata e relative domande finali.

Molto interessante l’analisi del difetto o malfunzionamento dell’impianto elettrico, con guasti indotti ad hoc, tramite interruttori. In quella circostanza, compito del meccanico è quello di intervenire secondo procedure specifche al fine di individuare ed eliminare l’anomalia. Tutto bello, ma… mica facile!

Un’esperienza interessante, che ci ha portato a capire quanta attenzione venga riposta dalle Case, in questo caso da Yamaha, sull’importante servizio di assistenza. Certo, a volte potrà capitare che, in alcuni casi, il meccanico ufficiale si dimostri poco… ufficiale (mettiamola così). In queste situazioni sarebbe opportuno segnalare eventuali disservizi, è un nostro dovere, che contribuirebbe – non poco – a migliorare il servizio. Ricordiamo che le concessionarie sono, per contratto, obbligate a mandare i loro tecnici a seguire corsi di aggiornamento. La conseguenza è la revoca del mandato “ufficiale”. Verificate, quando possibile, l’aggiornamento del vostro meccanico. Se ne guadagna in sicurezza e miglior servizio.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in racconti