Connect
To Top

Motobefana 2013: tradizione contagiosa!

Come ogni anno la Befana porta via quel che rimane delle amate feste. Da buoni motociclisti, quale modo migliore se non festeggiarla in sella ai nostri destrieri?

In diverse cittadine d’Italia, ieri, ci si è radunati per i consueti motogiri in onore della vecchietta che porta i dolciumi. Da Milano a Perugia, da Roma a Parma, come anche al sud, i motociclisti di città e paesini festeggiano il 6 gennaio con veri e propri motoraduni, spesso a sfondo benefico, sfidando freddo e maltempo.

Un’iniziativa che, ormai da diversi anni, leggiamo anche sui giornali e che è sempre più sentita. Sì, perché conosciamo tutti il cuore grande dei Riders, e quando si tratta di far del bene è difficile tirarsi indietro. E poi c’è quell’atmosfera magica, c’è quel riunirsi tutti insieme, papà, figli, amici, amiche, sbarbatelli e nonnetti.

Raccolte fondi per associazioni di volontariato fanno da sfondo a queste meravigliose manifestazioni e le città diventano passerelle, per una sfilata tra vie e viali all’insegna di sgasate, burnout, colpi di clacson, e vin brulè… e, perché no, anche di un bel piatto di polenta taragna o di risotto. Bellissimo vedere le varie compagnie di motociclisti unirsi in un unico grande corteo. Dagli smanettoni, in sella alle loro supersportive, ai centauri con le loro lucenti custom, dai moto turisti, con multistrada e BMW, agli amici di una volta con le loro stupende moto d’epoca.

La “Befana in moto” diventa una sfilata di moto nuove e “datate”, mezzi di ogni genere. “Museo” di sgasate e “due ruote” in compagnia. Insomma, un evento assolutamente unico da tramandare di generazione in generazione.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in vita da riders