Connect
To Top

Le 10 moto più adatte alle donne secondo PianetaRiders.IT

Ragazze, ecco qualche consiglio su come scegliere la vostra moto, e in più quelle che, secondo noi, sono le proposte sul mercato più indicate per le donne: la Top Ten delle 10 moto preferite dalle Riders!

Torniamo a parlare di motocicliste come già avevamo fatto QUI tempo fa, ponendoci un paio di domande: estetica a parte, quali sono i fattori da tenere in considerazione nella nostra scelta? E poi, quali sono i modelli che più rispondono a tali fattori? Tra le mie “10 moto da donna” (chiamiamole così), ho inserito modelli di ogni genere, forma, categoria e colore; meraviglie tirate fuori da diversi segmenti che racchiudono tutto ciò di cui una motociclista ha bisogno.

In questo modo, si vuol dare soprattutto una mano a quelle centaure, eterne indecise su quale modello sia più adatto a loro, che spesso finiscono vittima di rumors e cattive indicazioni durante la scelta del proprio mezzo. Prima di passare alla Top Ten delle “moto da ragazza”, nel box che segue trovate tutti i fattori da valutare al momento della scelta.

[box_dark]

COSA CONSIDERARE AL MOMENTO DELLA SCELTA?

Altezza della sella

Sicuramente è questa la prima cosa da valutare. Una caratteristica del mezzo che mette in crisi molte di voi, e che talvolta diventa motivo di scoraggiamento. Al momento di prendere una decisione, una volta salite in sella, è anche bene valutare la propria capacità di “sostenere” la moto. Non c’è una regola, dipende anche dall’esperienza di ognuna, ma va da sé che sono da preferire modelli che ci facciano sentire a nostro agio, quand’anche arrivassimo a toccare solo con le punte. L’ideale, però, è poter piantare per bene i piedi al suolo!

Peso della Moto

Altra caratteristica importante è il peso del veicolo. Immaginatevi su di una moto che supera i 250-280 kg, provate a fermarvi ad uno stop, a parcheggiare, a sistemare la moto nel box. Ditemi, si sentono tutti quei kg? Siete a vostro agio? Non ne sono proprio sicura, anche se sono certa che tra noi motocicliste, quelle con un po’ più di esperienza, ne sono ampiamente in grado. Diciamo, quindi, che il peso della moto prescelta dovrebbe preferibilmente non superare i 220/250 Kg in ordine di marcia. Meglio, in caso di moto pesanti, che il baricentro sia basso per poter meglio manovrare a motore spento!

Potenza del motore

Parliamo ora della potenza. I cavalli di una moto diventano, in questo caso, indice di esperienza, proprio perché sono direttamente proporzionali alla dimestichezza delle singole centaure. Approdare al mondo delle due ruote con cilindrate troppo potenti e prestanti è sicuramente pericoloso e sconsigliabile, ma possibile, se si ha del sano sale in zucca. Quindi, le moto di grossa cilindrata sono in genere poco adatte alla necessaria gavetta di una motociclista ed è consigliabile approdare ad un 600, o ad un 800, o ad una 1000, dopo aver macinato un po’ di chilometri con cilindrate più contenute. Sicuramente, però, quest’ultimo punto è discutibile, e dipende dal genere di moto su cui si punta. Un 800 custom non sarà mai come un 800 sportivo. Proprio per questo, nella mia lista delle 10 moto da donna, vedrete mezzi di diverso genere e di diverse cilindrate, sia per dare spunti alle nuove arrivate, che per dar spazio alle preferenze delle veterane.

[/box_dark]

.

LA TOP TEN DELLE MOTO DA RAGAZZA secondo PianetaRiders.IT

.

Kawasaki Ninja 250R 

La piccolina di casa kawasaki è un ottimo inizio per le nuove reclute, sia per le patite della velocità che per le donne che cercano un mezzo da utilizzare tutti i giorni nei loro spostamenti. 250cc di cilindrata, con 33cv alla ruota, sono il giusto compromesso per chi non vuole azzardare troppo. Gomma da 110 all’anteriore perfetta nei percorsi tutti curve e tra le viette in città. Con l’arrivo del nuovo modello da 300cc si possono spuntare prezzi interessanti.

Honda CB 500 X 

Nuovissima nata della Casa dell’Ala, questa “piccola” 500 è pronta per un pubblico di mototuriste macinachilometri, che cercano comodità e agilità. Ritorna in casa Honda la leggenda delle 500 e questo nuovo modello è uno dei portabandiera che le farà fare tanta strada (ci sono anche una versione naked e una sportiva). Ottimo il rapporto peso-potenza. Ideale per giovani donne pronte all’avventura.

Kawasaki ER-6N 

Questa signorina ha moltissimo da dire: design accattivante ma, soprattutto, prezzo ancora più accattivante. Kawasaki, con questo modello, ha regalato nuove chance ai motociclisti in ricerca di un mezzo maneggevole, “facile” e divertente. Moto da non sottovalutare affatto, saprà soddisfare ogni vostra richiesta, strade di montagna, autostrade, centro e città. Sicuramente un’ottima scelta per le giovani motocicliste.

Harley Davidson XL 883N Iron Sportster

Per le amanti delle custom ecco una piccola Harley davvero notevole. Nonostante il peso di questa moto si aggiri attorno ai 250 kg, è uno di quei modelli con cui una donna potrebbe divertirsi davvero tanto. Grazie al baricentro più basso, rispetto ad altre moto più sportive, e ad un’impostazione di guida unica tra le motociclette, le custom agevolano moltissimo l’equilibrio della centaura in sella. Anche il prezzo non è per niente male, si aggira intorno a 8.000 €.

BMW F 700 GS 

Un’altra splendida proposta per le turiste incallite. Questo BMW può sembrare un po’ grande per le gracili donzelle, ma è tutta scena, ve lo assicuro. Parliamo, per esempio dell’altezza della sella: acquistando questa moto c’è la possibilità di scegliere una sella standard o ribassata. Inoltre, come ben sappiamo, è dotata di numerosissimi optional, bauletti, borse, fondamentali per tutte quelle Riders che hanno sempre bisogno di spazio.

Triumph Bonneville

Vi presento una Signora, un’inglesina tutta da scoprire per chi è di gusti un po’ retrò. Per le amanti di James Dean e di quel fascino che solo un bel “ferro” in stile vintage può vantare.  Sicuramente non è un peso piuma, ma è un fattore che si può sottovalutare, visto lo stile di guida “tranquillo” da adottare. L’altezza della sella è assolutamente perfetta per la comodità e la sicurezza delle donzelle che potranno sfruttare questa meravigliosa Triumph ogni giorno per il lavoro, il tempo libero e, perché no, per un po’ di sano shopping.

Suzuki Gladius

Un’altra naked: 650 bicilindrico, quattro tempi, di casa Suzuki. Questa piccola peste è l’ideale per ragazze alle prime armi e non, proprio perché, non molto alta, leggera e con una discreta potenza: 62 cv 72 Cv. Design colorato e sportivo, scegliendo tra la gamma di colori proposti dalla casa, avrete tra le mani un mezzo unico e assolutamente di tendenza.

Yamaha FZ8

È arrivato il momento delle moto d’impostazione sportiva. Vi propongo ora un modello naked, quindi abbastanza comodo nella guida, ma che riserva particolari sorprese quando si scatenano i suoi 106 cv. Questa Yamaha richiede assolutamente un po’ di esperienza e dimestichezza con le due ruote, ma non spaventatevi, sarà puro divertimento. Design giovane e ricercato, ottimo motore, per una cifra fra le più competitive del mercato grazie all’ultima promozione in corso: 6.990 €  circa per l’ottimo modello 2012.

Triumph Daytona 675

Carissime, siete pazze per le supersportive? Eccovi una validissima alternativa alle “solite” carenate. Linee da sportiva autentica, ma non uniformate alle concorrenti sul mercato. Moto compatta e dalla guida piacevolissima, con il suo tre cilindri, e un telaio leggerissimo, ai bassi e medi reggimi è davvero esplosiva. Posizione di guida sicuramente scomoda, ma chi sceglie di adottare questa moto conosce i rischi che corre. Prezzi interessantissimi sulla precedente (ottima) versione con l’arrivo dell’ultimo my 2013

Suzuki GSX R 600 K6

Ha ormai qualche annetto, ma questo GSX-R rimane nel cuore e non sarà facile dimenticarlo. Leggera, precisa, addomesticabile, soprattutto. Avrete tra le mani 125 cv tutti da “spompare”. Compromesso perfetto tra sportività, comodità e una potenza caratterizzata dalla fluidità . La guida di questa moto, grazie al suo peso contenuto, non richiederà grandissimo impegno fisico.

Siete d’accordo con la nostra Top Ten? Cosa Aggiungereste? Cosa levereste? Diteci la vostra…


52 Comments

  1. Francesco

    2013/01/15 at 12:43 PM

    Ma la Monster della Ducati?

  2. Geppi

    2013/01/15 at 12:51 PM

    Concordo, avrei inserito il monter anchìio…….per il resto, ottima selezione!!! 🙂

  3. Rossella

    2013/01/15 at 12:56 PM

    883. Semplicemente fantastica

  4. Pingback: Anonimo

  5. Emanuele

    2013/01/15 at 2:01 PM

    Nell’ottica di una classifica dalla neofita all’esperta mi pare molto azzeccata. Ma proprio per questo andava inserito il Monster…. va bene per tutte, neofite ed esperte 🙂

  6. Sara Sartori

    2013/01/15 at 2:24 PM

    Ragazzi , da donna motociclista ho cercato di proporre modelli un pò “diversi” dal solito. Valide alternative a quelle che sono le “moto da donna” per antonomasia, come appunto la Monster, o almeno spero di esserci riuscita. 😉

  7. pix93

    2013/01/15 at 3:25 PM

    secondo me non esistono moto “più adatte” per donne o per uomini.
    mi fa riflettere il fatto che molti nominino il monster… vorrei ricordare che comunque è un mostro da 80 CV (scusate il gioco di parole)
    GSX e Daytona moto per neofiti? alla faccia dei neofiti!
    scusate la mia ignoranza, ma moto per chi comincia non sono tipo: kawasaki ninja 250/300; honda cbr250r; suzuki inazuma 250; leonart daytona 350 (tutt’altra moto che il 675); hyosung comet 250; hyosung aquila 250; ecc. ecc.

  8. Sara Sartori

    2013/01/15 at 4:24 PM

    Credo però sia necessario prendere in considerazione i fattori di cui abbiamo parlato nell’articolo per lo meno per chi è alle prime armi. Nella nostra selezione ci sono moto adatte a donne con esperienza e non, ovviamente sta al buon senso delle centaure valutare quale più adatta a loro. 🙂
    Ho guidato per due anni una Ninja, ho macinato un sacco di km con un gruppo di motociclisti che hanno solo supersportive di alta cilindrata. Non avevo mai usato una due ruote e questa moto è stata perfetta per il primo approccio, ma dopo non molto tempo ti accorgi che si fa fatica a star dietro agli altri con pochi cavalli. Non per star dietro a un R1 piuttosto che ad una Brutale, ma in generale. Tirare sempre la moto sopra i 10.000 giri, ti assicuro che richiede anche un impegno fisico non indifferente che fa capolino quando hai sulle spalle diversi km. Tenendo conto che questo è il 250 con più cv rispetto a quelli da te elencati immagino con gli altri. Certo dipende dall’uso che ne fai, ma qualche cv in più, senza esagerare , non guasta. 😉
    Quindi è la Monster la moto più adatta per esperte e non secondo voi???

  9. mcguolo

    2013/01/16 at 9:10 AM

    La mia ragazza si è innamorata della gladius dopo averla provata (la sua prima volta!). La porterò a fare qualche giro per fiere e concessionari per capire se è veramente quella giusta per lei.
    L’ho vista tranquilla e sicura, nonostante i 72cv (perché nell’articolo sono 62?), anche grazie al fatto che mi sembra piuttosto fluido come motore nonostante il bicilindrico, a differenza della mia er6n prima serie che è un po’ più nervosa.
    Ho parlato anche con ragazze a cui il monster non è piaciuto proprio perché più sportivo e impegnativo; penso che in senso assoluto non sia una moto per neofiti, bisogna piaccia veramente molto anche come erogazione e impostazione sportiveggiante.

  10. roberto

    2013/01/16 at 5:05 PM

    io con la ninja 250 ci viaggio è una bomba, qui i miei report
    http://www.facebook.com/FattoInMoto
    sono in fase di aggiornamento con gli ultimi viaggi in francia

  11. Luca

    2013/01/16 at 5:08 PM

    Io ci aggiungerei la Borile Multiuso. se non sbaglio pesa sui 90kg. E’ quindi agile e leggera…l’altezza da terra non dovrebbe essere elevata

  12. cristina campanelli

    2013/01/16 at 6:46 PM

    bhè, posso portare la mia esperienza personale di ricerca della prima moto…
    i criteri indicati prima della carrellata di proposte, effettivamente sono quelli che portano alla definizione della scelta. dopo un vario girare avevo circoscritto le seguenti moto (che aggiungerei alla lista):
    – kawasaki versys 650 (era la mia scelta definitiva, perchè era il ‘genere’ che volevo. finquando non ho constatato che è troppo alta da gestire in assenza di esperienze di manovra e di guida in genere. ancora me la piango!!!)
    – yamaha xj6 (per me, diversion, perchè le nude le ho escluse tutte)
    – honda nc600x
    – kawasaki er6-f….. che è quella che mi sono felicemente portata a casa!

    un saluto a tutte/i

  13. cristina campanelli

    2013/01/16 at 6:48 PM

    dimenticavo cbf 600 🙂

    (naturalmente nella MIA classifica)

  14. Lorenzo

    2013/01/16 at 11:48 PM

    Guzzi v7

  15. Pingback: Le 10 migliori moto supersportive, dal 2000 a oggi, secondo PianetaRiders.IT | Pianeta Riders

  16. Pingback: Le 10 donne più belle dei piloti SBK e MOTOGP secondo PianetaRiders.IT | Pianeta Riders

  17. andrea ricchetti

    2013/05/03 at 12:15 PM

    Io ad esempio sono molto piccina, peso 50kg per 1,65 di altezza e guido un suzuki bandit gsf 400 da 165 kg più o meno; a terra tocco benissimo e in marcia non ho problemi, sono gli spostamenti “a mano” i dolori 😉 comunque quoto la kawa er6n

  18. Giovanni Bolsena

    2013/06/10 at 5:59 PM

    Concordo con Lorenzo, la Moto Guzzi V7 è una moto perfetta per le donne: sella bassa, motore non eccessivamente potente, carattere, estetica piacevolissima ed è pure italiana.
    Con ciò non voglio sminuire il valore della ricerca qui riportata. Ammetto che mi piacerebbe vedere più donne in sella, almeno qui in Liguria.

  19. netalex

    2013/06/23 at 1:35 AM

    la Monster, quella storica, 600-620 (non l’ultimo restyling) NON è una moto per proncipianti ne una moto per esperti: troppo sportiva per i primi, bizzosa, difficile e faticosa da gestire, e troppo spompa per i secondi. in pratica, tanta spesa (fatica) e poca resa Però è un punto fermo del design mondiale, e un pezzo di storia.

    Inoltre l’idea che l’affaticamento alla guida abbia qualcosa a che fare con il peso del mezzo è _completamente_ sbagliata e fuorviante: il peso incide solo da fermo, e non sulla fatica di guida.
    La fatica alla guida è determinata da fattori _molto_ piu importanti per un principiante come
    -la risposta nervosa del motore (vedi vecchio monster e bicilindriche sportive vecchia maniera in genere)
    -la centralità del baricento e l’agilità\stabilità del telaio (e questo va a sfavore di mezzi di vecchia concezione)

    detto questo, se uno ha passione testa e determinazione impara\si diverte con qulunque cosa.

  20. yilian

    2013/07/12 at 8:44 PM

    ragazzi ho scoperto da poco che ho una passione per le moto…nn me ne intendo tanto ma mi piacciono un sacco…troppo belle

  21. Jedan58

    2013/07/30 at 2:11 PM

    Cercando qualcosa per una mia cugina piccolina di statura (150) con la fissa della moto mi sono imbattutto in questa pagina. Da motociclista con oltre 30 anni di due ruote alle spalle e di statura contenuta (170…è di famiglia :-)) devo dire che la classifica è fatta piuttoste malino e non tiene conto del fattore statura. Che l’altezza media sia aumentata anche tra le donne negli ultimi decenni è cosa nota ma trovare ragazze mediamente da 170 cm di altezza è comunque cosa non facile.

    Tutte le moto citate (a parte le Harley) hanno un’altezza sella intorno agli 80 cm e spesso di più finanche 84 e mote hanno fianchi larghi che compromettono la distensione delle gambe. Con questi dati per una ragazza riuscire a non cadere da ferma al minimo movimento inatteso è piuttosto raro considerando anche i pensi che saranno sì contenuti ma decisamente più elevati per una donna (mediamente 180-190 kg).
    Non voglio scoraggiare nessuna ovviamente ed oggi esistono sistemi di abbassamento del baricentro funzionali (io stesso ho abbassato la Z750 perché ci toccavo sulle punte!) ma le moto citate saranno entry ma non sottovalutate l’altezza.
    Una cosa è sedercisi e sentirla stabile anche stando sulle punte quando la si “prova” dal concessionario e ben altra cosa è tenerla dritta a seguito di una pinzatina a manubrio un po’ piegato, di un brusco spegnimento per aver staccato male la frizione o durante una manovra od una sosta con un piede in fallo…

    Saluti,

  22. Grazia

    2013/08/17 at 7:29 AM

    Sono un appassionata di moto ma trovo che l altezza sia davvero un problema…sono alta 1.62 ho fatto l esame di guida con un Suzuki bandit 1200 e i problemi non li avevo nel guidarla ma quando ero ferma …ho poi guidato un Suzuki sv 650 mio lo consiglio ?!!?

  23. mcguolo

    2013/08/17 at 11:50 AM

    La mia ragazza ha fatto un corso con Donne in Sella, e loro utilizzano tra le altre una Gladius 650 ribassata; se l’altezza è un problema si può provare a sfilare la forcella anteriore, ribassare il posteriore regolando al minimo il precarico, o utilizzando una molla o kit ammortizzatore corto, e scavare un po’ la gommapiuma della sella. So che anche Kawasaki mette a disposizione una sella ribassata e si trovano in commercio mono posteriori più corti.

  24. lina68

    2013/08/18 at 10:58 AM

    Appassionata da sempre di due ruote, finalmente due anni fa mi somo decisa a fare il fatidico passaggio dallo scooter alla moto. Per fare un pò di esperienza ho acquistato una hyosung aquila 250, di costo contenuto e poco impegnativa. Ora però cerco una moto “vera”, che midia più soddisfazione e nn mi lasci indietro quando giro con amici meglio “attrezzati”. A parte il monster che ho sempre adorato, la classifica mi sembra molto ben fatta, ci ho trovato tutte le moto, più o meno, a cui ho circoscritto la mia ricerca…. la prima, in ordine di gusto personale, é la Bmw, anche se mi ero orientata sulla g650gs.. della honda sono salita sulla cb500f e mi ci sono trovata bene, ma voglio provare anche la cb500x, anche se appena un pò più alta…. tengo presente anche bonneville e moto guzzi v7 o bellagio, anche se lì sarei fuori badget… 🙁 cmq, non ci sono dubbi, l importante é avere un peso non eccessivo e arrivare saldamente a terra, perché nelle manovre da fermo o nelle situazioni impreviste (incroci, semafori, pedoni, ecc) é importantissimo riuscire a “governare” il mezzo… saluti a tutti!!

  25. Cristina

    2013/10/02 at 10:04 AM

    Ciao a tutte!
    Io aggiungo la BMW F800R, è la mia prima moto ed è ua naked molto carina e originale. L’ho scelta perchè non volevo prendere proprio una entry level, ho comprato un buon usato dopo attentissima valutazione di almeno 10 moto diverse (quindi non è vero che costa tanto, basta cercare bene) e tra i vantaggi per me è stato fondamentale l’acquisto con le borse (le due laterali col bauletto bmw): non so voi, ma senza almeno la borsa di destra io non vado da nessuna parte (e dove metto le mie cosine sennò?).
    Premetto che ho fatto un po’ di pratica con uno scooter (due anni un 125, poi un 300 cambiato dopo quattro mesi, appena fatta la patente…la moto è un’altra cosa! Tra l’altro secondo me se sai guidare uno scooter di 180 kg, la moto è un gioco da ragazzi. Molto più pericoloso lo scooter! Prova a stare in equilibrio a bassa velocità su una moto, prova lo stesso equilibrio su uno scooter…
    Io sono “alta” 1,66 e ho la sella standard della BMW.
    Ho appena preso la sella ribassata, perchè come scriveva qualcuno quando sei alle prime armi ti può capitare un errore (deve capitare!) e avere un appoggio più saldo a terra conta parecchio. L’altra settimana sono caduta da ferma, come una ciuccia proprio. Ehhh chissà, se avessi avuto la sella più bassa forse non sarebbe capitato.
    Trovo che il mio bicilindrico frontemarcia da 87 cv non sia chissà che quanto a potenza, ovviamente se giri la manetta viaggia ma non credo che il problema consista in questo. Guidare bene una moto significa guidarla nelle strade difficili, in curva, a bassa velocità…non certo spalancare in rettilineo in autostrada! Il bicilindrico ha il problema dell’on off che a bassa velocità su una rotonda in prima è un po’ un casino, bisogna farci un po’ la mano.
    I problemi miei sono altri: ho le mani piccole!!! E tenere le due dita sul freno con l’acceleratore che gira col resto della mano mi fa venire dei crampi che levati.
    Adesso devo portare la piccolina a fare il tagliando, vediamo se riescono ad avvicinarmi le leve che sono già al massimo.

    Cmq, a tutto ci si abitua!

    Cristina

  26. barbara

    2013/10/19 at 9:37 AM

    @Natalex, non sono completamente d’accordo con te.
    Io sono alta 1.61 per circa 65 kg e come prima moto ho optato per un Monster 620 del 2004.

    Non concordo con te sul fatto che non sia una moto per neofiti. Ho la patente da nemmeno un anno e con questa moto mi sono trovata subito abbastanza bene. Come peso da gestire da ferma, parcheggi, manovre, fermate improvvise. Sono anche andata in vacanza sulle Dolomiti e mi sono fatta tutti i passi del Trentino e zone limitrofe!
    Sono d’accordo sul fatto che in effetti sia una moto un po’ nervosetta e quindi non può’ essere adatta a tutte le ragazze che si avvicinano al mondo delle 2 ruote.
    Concordo sul fatto che per i più’ esperti alla lunga possa risultare spompa come dici tu.
    Io esperta non lo sono di certo e con la monsterina per ora mi ci sto divertendo molto, ma credo che tra un annetto inizierò’ a buttare l’occhio per qualcosa di più’ sportivo.

  27. Fil Ronzulli

    2013/12/03 at 11:05 AM

    Non concordo a monte con l’articolo. Guidare una moto non è cosa da tutti e consecutivamente le donne motocicliste non sono donne comuni e sono in grado di portare qualsiasi tipo di moto e peso, a patto che non siano troppo basse di statura (ma questo conta anche per gli uomini).
    Per quanto riguarda il monster, io sono possessore di un 600 a carburatori e quella moto non la possono guidare tutti, non sarà velocissima, ma è a 2 cilindri e chi ama il bicilindrico a carburatori sa che al confronto guidare una 4 cilindri è facile come guidare una bici. Ovviamente se poi parliamo dei nuovi monster, quelli li può guidare pure mio nonno di 92 anni

  28. Filippo Andrea Salvo

    2013/12/04 at 2:36 PM

    manca la concorrenza … Kawasaki W800

  29. Antonio

    2013/12/04 at 7:39 PM

    di chiaro stampo :sei donna – guidi piano
    Parlo per esperienza della mia ragazza
    La Fz8 tanto elogiata in realtà coi suoi 217 kg in ordine di marcia non è proprio una piuma tra le curve e nelle manovre da fermo
    Una validissima alternativa è la Brutale 675-800

    La CBR 600/1000? L’R 1 ??? perché no? … Persino una Streetfighter 848 se la pilotina ha la gamba lunga ..è leggera e bella per una donna ..per cui

  30. lino

    2013/12/14 at 10:49 PM

    come prima moto ? che razza di rottami alla mia donna regalai rs 250 2 tempi …………….

  31. Erminia

    2014/03/17 at 7:37 PM

    Tw della yamaha nn male,peccato che la cilindrata e’ 125 ! Vorrei passare ad una mt03 o una FMX due cose diverse ma sono allettanti e divertenti

  32. Erminia

    2014/03/17 at 7:40 PM

    Tw della yamaha nn male,peccato che la cilindrata e’ 125 ! Vorrei passare ad una mt03 o una FMX due cose diverse ma sono allettanti e divertenti

  33. samantha

    2014/05/26 at 11:11 PM

    oltre alle harley anche gli altri custom vanno bene, anche se pesano, avendo appunto il baricentro basso si riesce a gestire meglio il peso con le gambe 🙂

    Per quanto riguarda invece la kavasaky er6n vero che non pesa una enormità e non è altissima, ma io per es che sono alta 1,60 la trovo comunque scomoda a prescindere dal fatto che non amo guidare moto da strada, troppo veloci 🙂 La usano anche per far prendere le patenti alle scuole guida, non sono certa che sia la scelta più corretta, le altre non le conosco

    ciaooo

  34. Jessica

    2014/08/10 at 7:07 PM

    Ma che cazzzzz!
    Moto di nonno fermate.

  35. Eva

    2014/08/21 at 9:57 PM

    CIAO… da ualche anno porto una virago 535, piccola ma da una elicita e norme…. ho fatto un po di cambamenti… ho un personalizatta… e bella. Ma …ogni tanto porto un HARLEY DAVIDSON EVO di mio marito… ragazze -anche pesanti motori, grandi danno una elicita e norme…. vedete ke il peso sulla strada perde…. scusa per il mio italiano ma sono una stranieram

  36. ernestina

    2015/02/03 at 8:49 AM

    buongiorno, secondo me il suo articolo è discriminante e sesssita….se il titolo fosse stato: le migliori 10 moto per cominciare, allora non avrei avuto nulla da dire.
    Se scrive di moto, mi sembra strano che abbia ancora certe idee…..sono una donna, 1.54 di altezza….PER COMINICARE, il mio concessionario, 15 anni fa, mi consigliò una tu250x: consiglio perfetto. Poi sono passata ad una gs500 e toccavo a terra solo con l’avampiede….poi la sv650 e tocco solo con le punte degli stivali. Eppure, nonostante l’altezza sella – in rapporto alla mia altezza – sia alto, io sono 5 anni che guido la sv, e le confermo che non sono affatto un’eccezione.
    ma se vuole saperlo ho fatto anche fuoristrada con una xt 650 ( grazie a Moticicliste.net) e strano a dirsi non toccavo affatto a terra.
    PESO DELLA MOTO: la tux era 120kg….la prima volta che l’ho dovuta tirare su mi sembrava una montagna…..poi è diventata un fuscello…..la GS pesava qualcosa in più…..la prima volta l’ho tirata su per rabbia e disperazione, poi col tempo ho chiesto aiuto. la sv – sgrat sgrat – non ho ancora dovuto mai tirarla su, ma si può sempre chiedere aiuto. Lo fanno anche gli omoni che guidano le gold wing, lo sai? ed a proposito di gold wing, non sono rare donne che ne guidano una.
    POTENZA: da neofita temevo la potenza….ma ero solo una neofita. Ora faccio un discorso diverso: che me ne faccio di tanta potenza se non la sfrutto magari in pista? scambiare le belle stradine curvose per una pista è da deficienti assassini…quindi , bella la 999, ma se la prendi per andare al bar allora è inutile…. quindi se il discorso potenza è relativo a TUTTI i motociclisti con un occhio ai neofiti, mi sta bene, se è limitato alle donne mi offende e mi irrita ( si, son permalosa!)
    il suo articolo sarebbe stato perfetto se invece di essere indirizzato alle donne fosse stato indirizzato , appunto, ai neofiti, perché non ci sono moto per donne o moto per uomini, ci sono moto per persone: io non potrei mai portare una gold wing, ma le assicuro che mi è piaciuto tantissimo provare una 749 ( e se avessi avuto denaro e voglia di pista, l’avrei pure comprata), ma la moto mi piace guidarla tutti i giorni, in citta, fuori città, andarci da un posto all’altro, passeggiarci e raccogliere fiorellini….e non da ultimo non ho mai avuto un grosso budget, quindi ho puntato su moto che incontrassero il mio gusto estetico, che non fossero troppo potenti, e che fossero versatili….conosco anche uomini che han comprato il 999 e poi lo han riportato indietro perché da usare tutti i giorni in città super trafficate, sempre a marce basse.

  37. Marggggg

    2015/02/03 at 9:14 AM

    Certo che già dal titolo si capisce tutto l’articolo…..ma basta con sta storia…non ci sono moto “da donna” ….sono una donna e la moto che mi si addice deve essere una belva… bella e veloce!!!

  38. Marggggg

    2015/02/03 at 9:30 AM

    Un consiglio ragazze…non fatevi intimidire da questi discorsi…come si può prendere un 250 dopo un mese sarà una delusione, e a chi la rivendere poi… non abbiate paura e scegliete col cuore…non si sceglie con razionalità una moto…per scegliere un auto avrebbe senso…ma una moto deve essere un sogno…allora niente paura per i troppi cavalli e il peso e l’altezza sono tutte cose si risolvono…ricordate che i piloti sono piccoli e leggeri somigliano quasi a delle ragazze? Forse il problema se lo dovrebbero fare quei salamoni alti 1.90 per 100 kg a loro si che bisognerebbe dedicare un articolo per aiutarli a scegliere, noi siamo fortunate le moto sono fatte a pennello per noi donne!!!

  39. Laura

    2015/02/13 at 6:57 PM

    io aggiungerei una bellissima Aprilia RS4, Kawasaki ninja 300, MV Augusta F3 e la Ducati Diablo

  40. Giacomo

    2015/02/19 at 4:12 PM

    Margggg, Ernestina, non vi arrabbiate, non vi scatenate. L’articolo non voleva essere discriminante e comunque contiene dei consigli da non sottovalutare.

    Sono un maschietto alto (alto?) solo 1,68 e nonostante guidi la moto da ormai 40 anni non ho potuto far altro che constatare che l’altezza media della sella è aumentata di almeno 10 cm in questi anni. La mia Honda 500 Four del ’77 o la Guzzi 850 Le Mans III dell’85 avevano selle talmente basse che chi era alto anche solo 180 cm ci si trovava “corto” mentre io ci andavo alla grande nonostante pesassero come camion! 🙂
    Certo che ci sono le eccezioni come Ernestina, io pure ho avuto un esperienza con un Husqvarna da cross altissimo che la fermata dovevo programmarla, ma era talmente leggero che mi spostavo di lato ed a mo’ di gru restavo su un piede solo. Ma sono eccezioni appunto.
    Ho avuto recentemente uno Z750 non solo con la sella da quasi 84 cm ma anche molto largo…e credetemi, ogni volta che ti fermi e stai solo sulle punte non è piacevole, per non parlare di quando sei costretto a fare manovre strane magari in salita o su strade con la gobba.
    Ancora oggi, con una GSR 600 più alta della media (per via dell’assetto) a volte preferisco scendere e fare le manovre “a mano!”… 🙂
    Non dovete sottovalutare il pericolo che deriva dal toccare con le punte dei piedi e trovarsi a dover fare una brusca frenata a bassa velocità, magari con il manubrio piegato, o se ripartendo scappa la frizione e la moto si pianta di colpo…la caduta da fermo è pressoché assicurata!
    Trovare moto “comode” oggi è davvero difficile. Sapeste quanto mi piacerebbe provare un GS1200 della BMW o la KTM 990 del mio amico…ma mi è praticamente impossibile e quegli aggeggi (provato sulla mia pelle) che si montano sul alcune moto per abbassarne l’altezza complessiva ne alterano la dinamica generale e la moto diventa più lenta negli inserimenti in curva…

    Saluti,

  41. barbara

    2015/04/14 at 8:05 AM

    Ciao.sono alta 1,65…sono appena andata a scuola guida per informazioni.hanno una Kawasaki ER6N….secondo voi tocco a terra? Con le punte o con tutto il piede ???
    Grazie

  42. Serena

    2015/06/03 at 4:42 PM

    Concordo con Ernestina ..articolo pessimo …io sono alta, ma solo 50 kg di peso e ho una Ducati 748….la mia prima moto.
    non guiderei una kavasaki 250 neanche se me la regalassero..e’ ferma!!!
    Le donne devono solo vincere l’insicurezza perche’ siamo in grado di guidare tutte le moto che guidano gli uomini…alle volte meglio!!! E poi siamo italiani ….Guzzi Aprilia Ducati dove sono???

    ps. per laura :la ducati diablo mi manca …magari la diavel…

  43. laura

    2015/06/07 at 8:41 PM

    Scusate, qualcuno ha provato la Ducati Scrambler? Mi sapete dire qualcosa? Concordo che non ci sono moto da donna e da uomo, ci sono moto adatte alle singole persone, ai loro gusti e … alle altezze. Altezza 1,60, non ho più voglia di scendere a metà per mettere giù un piede quando mi fermo! (vabbè era un’enduro)
    Grazie!

  44. Fabiana

    2015/06/29 at 11:40 AM

    Salve a tutti sono fabiana 6mesi fa ho preso la patente della moto e ho fatto la guide con un kawasaki er6 toccavo appena presa la patente mio marito ha comprato uno z750 nn ci toccavo se non con le punte l abbiamo fatta ribassare modificando le staffe ma cmq non toccavo x bene con il piede lo usata due volte mi sono sentita insicura e ho soppresso la mia passione ora cerco una moto dove una donna di un 1.60 come me possa toccare bene e sentirsi sicura avete qualche consiglio? Grazie

  45. Nika

    2015/06/30 at 10:00 AM

    Ciao Fabiana, io ti consiglio una Ducati Scrambler.
    Facile e bella
    Ciao

  46. kim

    2015/08/25 at 12:16 PM

    Ciao a tutti!
    Ho letto sia l’articolo e i commenti e sono abbastanza d’accordo. Sto facendo la patente e la scuola guida ha una kawasaki er6 e io che sono alta 1.61 tocco con la punta dei piedi e non è il massimo quando sei ferma tenere su una moto come quella (e infatti, da ferma, sono caduta 2 volte).
    Il punto non è tanto la paura perchè se una ragazza fa la patente per la moto sa perfettamente a cosa va incontro, ma il fatto di poterla “tenere”. E’ facile portare una moto mentre va, lo puoi fare anche se non arrivi a terra, il problema è quando sei ferma e senti tutti i kili (ricordiamoci che la moto più leggera pesa almeno 150 kg) e se non arrivi a terra per poter piantare i piedi e poterne sostenere il peso, cadrai sempre; ed è facile parlare per chi è alto almeno 1.70 e arriverà a toccare bene terra con quasi qualsiasi moto ma per chi è nanetta come me è diverso.
    Amo le moto sportive, ma mi rendo conto che sono troppo bassa per guidarle e farle ribassare ne cambierebbe la dinamica. Bisogna conoscere i propri limiti, a quel punto saprai cosa cercare in una moto e te innamorerai; infatti sto cercando una moto adatta alla mia statura da nana!

  47. Stefania Steri

    2015/09/07 at 1:52 PM

    Oltre e il peso e la cilindrata mi piacerebbe avere norizie di quali moto potrei guidare oltre la mia. sono alta 1.46 e ho una Suzuki Marauders 250, però mi piacerebbe passare ad una cilindrata più alta. mi potete aiutare?

  48. Stefania

    2016/09/21 at 7:51 PM

    Io ho una Dragstar 1100 e mi trovo benissimo. (peso 50kg e sono alta 1,65)la moto pesa 300kg
    Non lasciatevi influenzare donne!

  49. Stefania

    2016/10/05 at 12:07 PM

    Scritto nel 2007 è mai avuto risposta…la rifaccio: moto per ragazze non troppo alte? Altezza 1.50…altezza sella circa 60! Grazie!

  50. Stefania

    2016/10/05 at 12:08 PM

    Correggo…scritto nel 2015

  51. Claudia

    2017/04/28 at 3:58 PM

    Ciao Stefania, con altezza sella 60 cosa intendi? ti posso consigliare una Triumph Street Twin 900, con sella ribassata, scendi sotto i 750 mm. Una mia amica è alta circa 1.54 è ha preso la sopracitata moto in quanto era l’unica con la quale riusciva a toccare. Ti devo anche dire però che per poggiare meglio il piede ed avere più presa si è adovuta attrezzare con stivali a suola alta e soletta aggiuntiva.
    IO sono 1.63 e si può parlare fino allo sfinimento di marche e stili di guida, alla fine quando sei in strada vera (da sola, senza istruttore) devi avere una moto con la quale poggi bene il piede. Certo, poi con l’esperienza si diventa più sicure e brave, certo esistono alcune campionesse alte 1.60 che guidano senza problemi l’Africa Twin etc etc. Il problema rimane che per iniziare e fare esperienza bisogna necessariamente padroneggiare il mezzo. In questo conta certamente il peso, che a sua volta dipende dalla cilindrata. Ovvio che in marcia la moto non ha peso, ma in manovra sì, in città sì, nelle frenate d’emergenza sì.
    Claudia
    Delle moto citate nell’articolo 3/4 non le reputo per neofiti (e per neoofiti intendo neopatentati indipendentemente dall’età).

  52. Negativedelta

    2017/08/11 at 4:20 AM

    Claudia dimostra veramente buon senso,e spero che le aspiranti centaure ne facciano tesoro.
    Certi articoli dovrebbero consigliare chi non abbia esperienza in materia,senza dare
    troppo spazio a velleità che potrebbero avere conseguenze davvero poco piacevoli.
    A titolo di esempio,anche Marquez h.1,65 e Pedrosa h 1,60(e direi che in moto ci sanno andare…) avrebbero problemi a condurre nel traffico quotidiano 200kg con sella a 81cm. Misura e peso oggigiorno standard,senza
    considerare eventuale passeggero/zavorrina:)
    La moto dovrebbe regalare sensazioni di libertà e non essere fonte di limitazioni se
    non addirittura di problemi.
    P.s. -Suzuki 600GsxR- il peso non è l´unico elemento da considerare:la posizione di guida di quasi tutte le SS affatica non poco i polsi specialmente nel traffico cittadino, e per tale tipologia di moto parlare di comodità e fluidità ( i 600 sportivi hanno la coppia a 11000 rpm) mi pare quanto meno ….fuori luogo, pur se la bella ‘gixxer’ è forse la meno estrema nella sua categoria.
    Non cosa per neopatentate(o neopatentati:):)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News