Connect
To Top

Dario Marchetti ritorna a volare dopo l’incidente di Rijeca


(articolo di Francesco Nardini)

Ne abbiamo accennato appena ieri sulla nostra pagina FB. Un po’ in ritardo, ma recuperiamo anche qui: si è conclusa fortunatamente nel migliore dei modi la disavventura del pilota Dario Marchetti che, dopo l’incidente di Rijeka, ha fatto temere il peggio ai suoi tanti fan.

Grazie alla tenacia e voglia di correre, il Rider ha stupito tutti con un recupero miracoloso (increduli anche i medici) che lo ha portato a salire in sella alla sua Ducati 1198 R sul circuito di Adria, (in occasione del Ducati Riding Experience) effettuando 44 giri filati con ottimi risultati; anche se le performance non sono ancora ottimali, lui – da grande pilota – non si scoraggia.

Il problema in questo momento non sarebbero le fratture del bacino, che ormai sono completamente risaldate, ma un danno al nervo toracico (scoperto in un secondo momento) che dà problemi durante la guida nella fase di staccata; in più Marchetti è costretto a guidare con un tutore che ha la funzione di sostenere la scapola non ancora efficiente. Tutto questo affatica molto il pilota romagnolo che però sottolinea:

“E fantastico essere di nuovo in pista dopo l’incidente. In realtà non credevo di tornare in sella così velocemente, ma abbiamo lavorato duro con la fisioterapia, seguita da “Rok” Leigh Bryan, (fisioterapista di Troy Bayliss) è fantastico il lavoro che stiamo facendo, poi lui vive a Montecarlo a pochi chilometri da casa mia, quindi può seguirmi passo dopo passo. Le corse sono la mia vita, senza di loro, mi mancherebbe l’adrenalina che si mette in circolo con la guida in circuito. Spero di tornare competitivo il 21 di Novembre a Jerez”.

Non ci resta che fare i miglior auguri al nostro Dario Marchetti: vai Rider, torna a volare!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Competizioni