Connect
To Top

Carlos Checa a proposito del Tourist Trophy: “sono totalmente contrario alla gara”

Il campione della SuperBike, Carlos Checa, ha di recente dichiarato in un’intervista a  Crash.net di essere assolutamente contrario al Tourist Trophy sull’isola di Man, la competizione motociclistica su strada più celebre al mondo

[divider]

Da più di 100 anni, il Tourist Trophy, la Road Race più famosa al mondo, richiama sull’isola di Man migliaia di appassionati, pronti a vivere da vicino la scarica di adrenalina che corre lungo le intere due settimane di gare. Circa 40.000, infatti, sono stati i motociclisti che hanno assistito di persona all’ultima edizione di quella che viene considerata la corsa più bella del mondo.

Ma non la pensa così il Campione della SuperBike Carlos Checa, il quale, in una recente intervista, ha dichiarato di essere completamente contrario allo svolgimento di questa competizione, aggiungendo che – per provare un brivido – è sufficiente andare a 290 Km/h senza casco. Ma sarebbe una cosa da stupidi, esattamente come il TT. Insomma, ci va giù pensante “El Toro”, che poi però precisa:

“Sappiamo che ci sono molti pericoli in gara e abbiamo combattuto a lungo per la sicurezza dei piloti. Partecipare a uno sport è una cosa, essere stupidi o imprudenti ne è un’altra. Intendiamoci, non sto dicendo che i piloti che prendono parte al TT sono stupidi, lo sono le condizioni in cui corrono. Il mondo si è evoluto in molti settori, e la sicurezza è uno di questi”.

Infine Carlos conclude:

“Credo che alcune delle immagini che si vedono in quella gara, come le moto che saltano in strada, non offrono una buona immagine del motociclismo. Vorrei chiedere alle persone che organizzano questa gara se sarebbero contenti se uno dei loro figli vi prendesse parte

6 Comments

  1. Cenzino ConlaKawa

    2013/09/27 at 2:01 PM

    e no Carletto…diciamo che ognuno è libero di parteciparvi se se la sente….ma lasciamola fare.

  2. Alex

    2013/09/27 at 4:45 PM

    Però un po’ ha ragione

  3. Alessio Stonerista Moscetti

    2013/09/27 at 3:06 PM

    ognuno può fare quello che vuole..

  4. Fabiano Vighesso

    2013/09/27 at 6:11 PM

    Perché dici questo ? Tu fai quel che vuoi : loro fanno quello che tè non hai le palle da f are . Visto che hai detto questo , ti sei meritato questo .

  5. Roberto Montinaro

    2013/09/28 at 6:49 AM

    È stupido anche andare a 300 in pista perché comunque rischi la vita allo stesso modo e tanti piloti l´hanno dimostrato…di pericoli al TT c´è ne sono di più verissimo ma non per questo è una competizione più stupida delle altre…chiedi agli organizzatori del TT se farebbero correre i figli in gara…tu faresti correre tuo figlio in pista? I miei se potessero vorrebbero vedermi in una macchina ma la mia passione mi spinge a Guidare un moto per quanto sia più rischiosa delle auto…le passioni sono passioni…lasciale a chi le sa vivere

  6. Roberto Montinaro

    2013/09/28 at 6:50 AM

    Ce non c´è maledetto T9 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Personaggi