Connect
To Top

“200 Miglia di Imola Revival” 2011: il ruggito dei leoni!

Domenica 2 ottobre, presso l’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, è andato in scena lo spettacolo della “200Miglia di Imola Revival” dove Yamaha, Casa ufficialmente presente all’evento, ha messo in mostra gli allori conquistati in decenni di competizioni motociclistiche, dalle due ruote che hanno fatto la storia, ai Campioni senza tempo come il nostro 15 volte iridato Giacomo Agostini, il 7 volte campione del Mondo Phil Read, il venezuelano bicampione del mondo Carlos Lavado, gli statunitensi Baker ed Emde, l’iridato francese Sarron e tanti altri.
In esclusiva per l’Italia, inoltre, è stata allestita l’esposizione dedicata ai 50 anni di Yamaha nelle competizioni GP mondiali.

Una domenica di puro vintage power, con piloti perfettamente abbigliati in stile 70s pronti a cavalcare i propri “ferri” di un tempo su una griglia di partenza dove potevi sentire chiaro il ruggito dei leoni… un ruggito che ha letteralmente gasato il pubblico, accorso numeroso in circuito.

In mattinata sono stati tanti i fan che hanno preso d’assalto l’area dedicata all’esclusiva mostra Yamaha dove si potevano ammirare le più rappresentative sportive della storia Racing dei tre diapason che, a partire dal 1965 in poi, hanno fatto la storia di Yamaha attraverso leggendarie vittorie. Tra le “due ruote” presenti modelli come la YZR-M1 Campione del Mondo 2010 di Jorge Lorenzo, le YZR-M1 n°46, campioni 2004 e 2008 con Valentino Rossi, la YZR500 1975 e YZR350 1974 di Giacomo Agostini, la YZR500 1992 di Wayne Rainey, la YZR250 1983 di Carlos Lavado, la YZR5001978 di Kenny Roberts e tante altre ancora.

Yamaha, inoltre, ha portato in pista i suoi clienti con le loro moto storiche attraverso la presenza dei Club Ufficiali RD SERIES e Club TZ Italia anch’essi protagonisti delle kermesse rievocativa sia in pista che con una propria esposizione di esemplari dei loro modelli più amati.

[box_light]

Esemplari Yamaha storici presenti alla “200 Miglia di Imola Revival”:

  • 1965 RD56 250 di Phil Read
  • 1966 RA97 125 di Bill Ivy
  • 1972 YZ635 250 di Jarno Saarinen
  • YZR500 1975 e YZR350 1974 di Giacomo Agostini
  • YZR5001978 di Kenny Roberts
  • YZR250 1983 di Carlos Lavado
  • 1984 YZR500 di Eddie Lawson
  • YZR500 1992 di Wayne Rainey
  • 1993 TZ250F di Tetsuya Harada
  • 2001 YZR500 di Norick Abe
  • YZR-M1 n°46 2004 e 2008 di Valentino Rossi
  • YZR-M1 2010 n°99 di Jorge Lorenzo

[/box_light]


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in eventi