Connect
To Top

Video: poliziotto atterra motociclista con un calcio

Un vero colpo di karate alla fine di un inseguimento. Una reazione eccessiva? Cerchiamo di capire come sono andati i fatti a partire dal video.

[divider]

Un episodio avvenuto qualche anno fa, che in questi giorni sta facendo il giro del web grazie alle sequenze video che vi proponiamo.

Siamo in Texas. Mancano pochi giorni a Natale, quando Steven Gaydos decide di concedersi una galoppata notturna in sella alla sua Suzuki GSX-R. Pian piano, il desiderio di velocità prende il sopravvento e Steven si ritrova a sfrecciare a oltre 130 miglia orarie su una strada con un limite di velocità 3 volte inferiore.

La manovra non sfugge alla pattuglia in servizio. E in America, soprattutto in stati come il Texas, si sa, la polizia non scherza affatto.

Parte l’inseguimento. Steven Gaydos, convinto di poter seminare la pattuglia, tenta la fuga. A bordo dell’auto, l’agente Martinez il quale, prima prova a bloccare l’uomo sparando alla gomma posteriore, poi, mentre Steven Gaydos, arresosi, parcheggia la moto a bordo strada, gli piomba addosso con un vero e proprio colpo di karate.

Vista l’evidente resa dell’uomo, era necessario farlo? Il poliziotto, alla fine, se la caverà con alcuni giorni di sospensione dal servizio.
Punizione giusta? Eccessiva? O troppo blanda?


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in video