Connect
To Top

SBK Aragon Spagna 2012: Orari e Programmazione Tv più presentazione della gara

Il mondiale SBK vola in “Casa Checa”. Sulla pista di Aragon, il pubblico spagnolo è pronto a spronare il suo idolo all’attacco della leadership di Max Biaggi.

Dopo una breve pausa, torna l’appuntamento con la Superbike. Le derivate di serie fanno tappa in terra spagnola, sul tracciato del Motorland di Aragona. Sulla pista di casa, occhi puntati su Checa che, all’indomani della gara di Misano, ha visto un po’ ridimensionate le aspirazioni al bis iridato. In testa alla classifica, Biaggi comincia a far la voce grossa ma, supportato dal calore del suo pubblico, Carlos potrebbe presto tornare a sorridere.

Prima di continuare con la presentazione della gara, diamo uno sguardo agli orari delle dirette TV

[divider]

SBK Aragon 2012 – orari e programmazione TV

Venerdì 29 giugno 2012

  • ore 09.45 — Supersport Prove libere 1
  • ore 11.30 — Superbike Prove libere 1
  • ore 13.45 — Supersport Qualifica 1
  • ore 15.30 — Superbike Qualifica 1

Sabato 30 giugno 2012

  • ore 9.45 — Supersport Prove libere 2
  • ore 10.45 — Superbike Qualifica 2 – diretta La7
  • ore 13.45 — Superbike Prove libere 2
  • ORE 15.00 — SUPERBIKE SUPERPOLE – DIRETTA LA7
  • ore 16.05 — Supersport Qualifica 2

Domenica 1 luglio 2012

  • ore 9.20 — Superbike Warm up
  • ore 9.45 — Supersport Warm up
  • ORE 12.00 — SUPERBIKE GARA 1 – DIRETTA LA7
  • ore 13.30 — Supersport Gara
  • ORE 15.30- SUPERBIKE GARA 2 — DIRETTA LA7



[divider]

Giunti a metà del campionato, la situazione per il detentore del Titolo, Checa, non è semplicissima. Infatti, non c’è il solo Biaggi da rincorrere, molti sono gli avversari con cui dover fare i conti. Una gara, quella di Aragon, che potrebbe rappresentare il vero spartiacque della stagione per il pilota Ducati. Vincere, e recuperare così preziosi punti, significherebbe dare un segnale importante. Dal canto suo, Biaggi, voglioso di ripetersi dopo la doppietta di Misano, è pronto e vender cara la pelle. Il Corsaro sa benissimo che una vittoria in terra del nemico potrebbe essere l’occasione per  un duro colpo, forse quello definitivo, alle ambizioni di Checa.

Ma non è il solo Checa  ad essere determinato a recuperare punti, attenzione a Melandri. Il ravennate è quarto in classifica e farà di tutto per portare a casa la vittoria. Marco, al momento, appare in gran spolvero, l’incognita sarà ancora una volta il chattering della S1000RR ma le “sensazioni sono buone”, come lui stesso ha dichiarato dopo i test svolti la scorsa settimana proprio sul circuito spagnolo.

Per gli altri due protagonisti, Rea e Sykes,  la situazione viaggia su binari altalenanti. Per Tom la gara appare incerta. La Kawa è un po’ in una fase di stallo: dopo una crescita costante, che l’ha tenuta costantemente ai piani alti (in gara e in campionato), ora appare un po’ “ferma” ad annaspare nei suoi problemi di trazione. Il caldo di questo periodo non è certo l’ideale per chi soffre di consumo di gomme. Per Sykes, la gara si annuncia di quelle toste, ma il manico è di assoluto livello, e non si esclude il colpo a sorpresa!

Jonathan Rea, invece, dopo i test di Assen appare in fase di ascesa. I nuovi aggiornamenti del FireBlade provati in Olanda hanno dato i frutti sperati. Soprattutto il nuovo motore. Aragon servirà a farci capire se Jonny potrà essere un candidato più solido per la vittoria finale.

Spiegazione del circuito

Progettata dal celebre architetto Hermann Tilke, la Ciudad del Motor (o Motorland), è situata ad Alcaniz, località in terra di Aragona. Lungo 5.344 metri, il tracciato alterna ad un tratto misto di curve e controcurve un altro più veloce interrotto da un lento tornante. Inaugurato nel 2009, ha visto il debutto sulle scene iridate con la Motogp nel 2010, mentre il circus della  SBK vi ha corso per la prima volta nel 2011. Data la sua natura, tratto misto alternato ai due lunghi rettilinei, è un tracciato abbastanza ostico per i tecnici che devono giocare di fino per non sbilanciare troppo i set-up delle moto in una direzione (velocità) piuttosto che in un’altra (tratto guidato). Impariamo a conoscere tutte le sue peculiarità attraverso un video on-board

2 Comments

  1. SchumacherPRO

    2012/06/27 at 6:06 PM

    PER TUTTI COLORO CHE NON VOGLIONO GUIDO MEDA COME COMMENTATORE DELLA SUPERBIKE PERCHè L’HA SEMPRE CRITICATA E SNOBBATA, PER FAVORE CONDIVIDETE E DIFFONDETE QUESTA IMMAGINE: http://i46.tinypic.com/w97bx1.png

    GRAZIE!!

  2. Pingback: Test SBK 2012: primo esame per i Diablo Superbike nella nuova misura da 17 pollici | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike