Connect
To Top

Per il 150° dell’unità d’Italia il Tricolore è saltato in sella: scopriamo come!


(articolo di Alessandra Appiani)

Il mondo delle due ruote ha voluto festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia con numerose iniziative in salsa tricolore. A dare il via ai “festeggiamenti” ci ha pensato Ducati, alla presentazione del team MOTOGP 2011, con la bandiera italiana in bella vista sul serbatoio delle moto ufficiali di Rossi e Hayden.

Il gruppo Piaggio festeggia con Vespa una doppia ricorrenza: il 150° anniversario dell’Unità d’Italia ed il compleanno di quella che possiamo definire un “mito”. Il mezzo che ha dato la mobilità e libertà a migliaia di famiglie. La serie speciale della PX 150, il modello più rappresentativo e longevo con oltre 3.000.000 di esemplari venduti, si tinge di bianco con inserti tricolore. Disponibile nella versione tricolore anche il casco dedicato, per non farsi mancare nulla.

 CR&S, che porta avanti con orgoglio la tradizione meccanica milanese, rappresentando l’eccellenza artigianale italiana, ha vestito i modelli VUN e DUU (“uno” e “due” in dialetto meneghino) con la bandiera delle prima Repubblica italiana (1802-1805) a rombi bianco rosso e verde. CR&S ha voluto chiaramente mantenere la propria connotazione lombarda anche festeggiando l’Unità d’Italia.

 

L’ultima nata in livrea tricolore è la MV AGUSTA Brutale 990 R, pensata solo per 150 fortunatissimi clienti, che rende ancora più elitario questo gioiellino di tecnologia e stile. Tre le colorazioni su base bianca, rossa e nera arricchita dalla bandiera italiana e dal numero 150, oltre all’esclusiva targhetta con il numero di serie della moto inciso, al prezzo di € 15.890,00.

Anche l’industria di caschi e abbigliamento non ha fatto mancare il suo apporto alla ricorrenza. ONBRAIN azienda italiana leader nell’abbigliamento moto e scooter ha realizzato un casco in ABS verniciato con imbottitura traspirante e protettiva anche nella stagione più calda. NUVO si è presentata all’EICMA con il casco UNION ITALIA che racchiude in sé lo spirito dei 150 anni. Una grafica bella ed affascinante con i colori verde, bianco e rosso che  ricorrono sulla calotta, rendono il casco unico e riconoscibile. Il fattore sicurezza è stato messo al primo posto, grazie alla tecnologia UNI COMPOSITE  sulla calotta ed alla mentoniera in EPS.

5 Comments

  1. Morgan

    2011/05/06 at 1:39 PM

    Bellissima la Brutale…..invece che cattivo gusto CR&S con la sottolineatura lombarda… Mah!!!

  2. SignorGuzzi

    2011/05/06 at 2:30 PM

    @ Morgan:
    Bello il PX.
    Secondo me ha fatto bene a sottolineare l’origine lombarda!

  3. Master

    2011/05/06 at 3:54 PM

    mah, secondo me il problema non è CR&S (alla fine il tricolore ce lo hanno messo, magari volevano solo sottolineare il fatto che sono milanesi) ma Ducati che poteva fare sicuramente un po’ di più di due bandierine striminzite su un serbatoio 😕

  4. Pingback: Ducati Diavel Carbon e Yamaha VMax: la comparativa | Assicuro.it

  5. Pingback: La CR&S DUU in mostra a Torino fino al 20 novembre 2011 | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in curiosità