Connect
To Top

Le 10 grafiche “Replica” per caschi moto più belle di tutti i tempi, secondo PianetaRiders.IT

In questa speciale TOP 10, abbiamo raccolto quelle che (secondo noi) sono le più belle grafiche dei caschi dal passato ai giorni nostri. Un mondo di colori, immagini e, talvolta, veri e propri feticismi, che molti di noi amano esibire come simbolo prezioso della propria passione.

Amore e odio. Nonostante il fastidio, soprattutto col caldo opprimente, il casco rappresenta l’alleato più prezioso di noi Riders. Da “semplice” protezione, nel tempo si è evoluto, non solo in sicurezza e praticità, ma anche nell’estetica, diventando in alcune occasioni un’inaspettata tavolozza per  vere e proprie opere d’arte. Perché spesso, la superficie di un casco, sa rispecchiare l’indole e la personalità di chi li indossa. Ne abbiamo scelti dieci , a nostro avviso tre le migliori realizzazioni per grafica, successo tra gli appassionati e “personalità”. La classifica riguarda (tranne un caso) modelli “replica”, ovvero, riproposizioni delle grafiche utilizzate dai piloti, cioè quelle dove si è espressa al meglio questa particolare “scuola d’arte” del Motociclismo.

La Top Ten delle 10 grafiche “Replica”più belle di tutti i tempi secondo PianetaRiders.IT

[divider]

Arai Jubilee: Il più venduto

È il casco che riproduce, nella grafica, i colori di battaglia del pluri iridato Mick Doohan. La colorazione – blu, bianca e rossa – con tanto di Union Jack,  richiama la bandiera australiana, terra d’origine del 5 volte iridato della 500. La grafica Jubilee è, ad oggi, la più venduta nel mondo.

Arai Schwantz Replica ’93: porta fortuna!

Disegnata da Aldo Drudi per il campione texano della Suzuki, questa colorazione con grafiche “texane” e #34 bene in vista,  prese il posto della più sobria grafica utilizzata da Schwantz sin dall’anno del suo debutto nelle corse. Apparsa nel ’93, fu utilizzata negli ultimi anni di carriera. Debuttò nella stagione del suo Titolo Mondiale… non si può dire che non porti bene!

AGV Gp Tech Replica Laguna Seca 2010: Pop Art

 

Una serie speciale voluta d Rossi in occasione del GP di Laguna Seca del 2010. Grafica realizzata in collaborazione con il “mago” Aldo Drudi, propone le immagini degli uomini del suo team di quel periodo. Un collage di foto “virate” nella colorazione per renderle ben distinte l’una dall’altra, con un piacevole effetto Pop Art.

AGV Barry Sheene: nuova era

Fino a quel momento, il casco, per i piloti, era stato un “semplice” accessorio che serviva a scongiurare danni fatali in caso di caduta. Fu Barry Sheene,  genio e sregolatezza del motociclismo degli anni ’70, tra i primi ad utilizzare grafiche ricercate, che richiamassero lo spirito di chi le indossava. La colorazione era in parte dettata dai colori di uno sponsor JPS, con il nero a far da padrone, spezzato da bande color oro. Un Donald Duck con sguardo minaccioso e l’immancabile “7” che campeggiava sui lati della calotta, completano un design molto avanti per quei tempi.

SHOEI Xr1000 Revelation: arte Gotica

Proposta di serie, questa grafica si distingue per l’elevato contenuto artistico con cui è stata realizzata. L’unica grafica non “replica” del lotto. Belli e curati i dettagli, con richiami alle favole celtiche con fate e folletti. Dietro campeggia la sagoma minacciosa del volto di un demone fiammeggiante, il tutto su sfondo nero.

AGV Quasar 2 Biaggi replica: pantera nera

 

Era l’animale preferito da Biaggi. Da sempre simbolo di forza, aggressività ed astuzia, il felino campeggiava sui caschi del Corsaro sin dagli esordi nel Motomondiale. Nel ’94 si decise per l’abbinamento tra il nero della pantera ed il giallo fluo della calotta, colorazione che richiamava la grafica della RSV250 marchiata Chesterfield. Molto apprezzata come grafica, segnò l’inizio della favola del Corsaro con il primo mondiale vinto proprio quell’anno.

Nava Graziano Rossi: tale figlio… tale padre!

 

Nel 1982, Graziano Rossi, così come oggi Valentino, amava dilettarsi con grafiche particolari e sfiziose da esibire in occasione dei GP. In quegli anni, tante erano le colorazioni che Graziano portava in gara ad ogni stagione. Ci ha colpito molto questa idea del “Castello delle favole” tra boschi e folletti (ideata da  Aldo Drudi), ispirato ai cartoni animati dell’epoca. Sicuramente una grafica di gran pregio, che rende bene l’idea di cosa avesse (forse) in testa il buon Graziano.

Arai RX-7 Replica Haga 2008: Le fiamme del samurai

Sicuramente una delle più aggressive colorazioni in circolazione ad oggi. Il casco del mitico “Nitronori” rappresenta la summa delle caratteristiche che un pilota deve avere: coraggio e passione (rappresentati dal fuoco), e nervi saldi e freddezza (rappresentati dai cristalli di neve). Certo è che… di coraggio e fuoco, in corpo, Nory ne aveva da vendere, per il resto… beh… meglio sorvolare!

HJC R-PHA 10 SPIES replica: Texas Rules

 

Grafiche senza eccessive capriole estetiche, eppure molto apprezzata dagli appassionati e tifosi del Terrore Texano. Merito forse della sua guida “gomito a terra”, anche se i risultati, nel tempo, hanno fatto rimpiangere a tanti lo Spies della SBK. Senza troppi fronzoli, la grafica va dritta al cuore di noi Riders con la bella stella che campeggia sulla sommità della calotta.  Sulla parte posteriore, lo stato del Texas con le iniziali del pilota in bella vista. Semplice, ma dannatamente Racing.

X-Lite X802RR Checa Replica: Il mondo in testa

 

Ed era sicuramente questa, l’idea del “Toro” spagnolo, quando indossò questa grafica. Lo fece per festeggiare degnamente il suo Mondiale SBK in sella alla Ducati.  Arrivare a conquistare il mondo, dopo una carriera costellata da difficoltà, è una soddisfazione che merita di essere “indossata”.

[divider]

… e come si dice in questi casi: “De gustibus et coloribus non disputandum est”. Manca il vostro preferito? Siamo qui ad ascoltare i vostri pareri!

[divider]

[button link=”http://www.pianetariders.it/category/top-ten” variation=”red” size=”large”]Tutte le Top Ten di PianetaRiders.IT[/button]

20 Comments

  1. Luciano de Belvis via Facebook

    2013/01/31 at 5:17 PM

    il più elegante è quello di barry sheene, il più bello in assoluto quello di ben spikes. ma il casco di agostini e quello di roberts?

  2. Michael Valsecchi via Facebook

    2013/01/31 at 5:51 PM

    io ò il 802 replica di pirovano mi piaco molto non è pesane alla vista e è molto simpatico il disegno che cè dietro

  3. Francè Lorusso via Facebook

    2013/01/31 at 5:52 PM

    lo shoei non è una replica…e nemmeno il nava di G.Rossi…fate un po’ di confusione ragazzi 😉

  4. Pianeta Riders via Facebook

    2013/01/31 at 5:56 PM

    France’, la presenza di un “intruso” era specificata prima dell’elenco… però hai ragione… anche il Nava, in effetti… 🙂

  5. Francè Lorusso via Facebook

    2013/01/31 at 5:59 PM

    si ma il termine replica indica proprio il casco di un pilota riprodotto 🙂

  6. Pianeta Riders via Facebook

    2013/01/31 at 6:02 PM

    e sì, chiaro…facciamo cos’: escludendo lo Shoei e il Nava, rimangono due posti liberi. Facciamo un Referendum e poi li aggiungiamo al gruppo. Luciano dice Agostini e Roberts. possibilmente, però, aggiungete anche modello e anno 🙂

  7. Luciano de Belvis via Facebook

    2013/01/31 at 6:08 PM

    roberts: quello classico giallo con il pj1 in bella evidenza.
    ago: il classico agv ago tricolore. ne vedo a decine in giro.
    ciao, d.

  8. Luciano de Belvis via Facebook

    2013/01/31 at 6:27 PM

    no. il kenny roberts giallo con l aquila della agv. guarda sono in giro e non riesco a linkarlo, ma se vai nel mio album delle foto con il titolo “helmets” lo trovi.
    invece l agv di ago anni 70 è introvabile.
    ciao d.

  9. pix93

    2013/01/31 at 10:11 PM

    quanto mi piacerebbe avere il casco di doohan…
    comunque avreste dovuto mettere anche quello di stoner, che in pratica è una replica di quello di doohan.

  10. Andrea Boni

    2014/02/24 at 7:18 PM

    Marco Gaspari

  11. Rino Casarella

    2014/02/24 at 7:26 PM

    Mike Di Maggio

  12. Enrico Volpini

    2014/02/24 at 7:46 PM

    Il più bello è quello di addio alle corse di checa

  13. Angelo Crepaldi

    2014/02/24 at 7:47 PM

    Ho il Ben Spies replica come in foto !!!!! Spettacolo come grafica e come casco !!! 🙂

  14. Angelo Bonvicin

    2014/02/24 at 7:52 PM

    ..le migliori grafiche le aveva Colin Edwards….

  15. Simone Peloso

    2014/02/24 at 8:09 PM

    Cadalora fine anni 80 e fino al 93: per me è il più bello!

  16. federico

    2014/02/24 at 11:52 PM

    Shoei Ben Bostrom stelle e fiamme !!

  17. frank

    2015/02/26 at 2:31 AM

    Posseggo Arai RX-7 Replica Haga 2008. Mentre leggevo l’interessante e divertente articolo, non pensavo che questa versione dell’Arai fosse tra i 10. Posso dire, con estrema soddisfazione, di aver acquistato questo casco, dal costo enorme, a circa €300 da una ragazza che lo aveva ricevuto in regalo dal fidanzato, poi mollato, e che voleva disfarsene. Il casco era immacolato in tutti i sensi e io ero come un bimbo in un negozio di dolci!!! Che dire, bravo Frank ahahah 🙂

  18. Diego

    2015/11/15 at 12:50 AM

    E dei replica J.Dunlop, semplice bello e basta il colore per capire da distante il pilota.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Top Ten