Connect
To Top

Suzuki mette in moto i patiti del Fantacalcio nella stagione calcistica 2010/2011


A tutti gli appassionati di moto e fantacalcio in ascolto. Suzuki lancia un’interessante iniziativa di partnership con i più importanti quotidiani sportivi in Italia per la stagione calcistica 2010/2011 fornendo i premi per 3 dei più importanti tornei di calcio-mercato virtuale: “Mediaset Premium Magic Cup” abbinato a Gazzetta dello Sport, “TuttoSport League” con TuttoSport e “Mister Calcio Cup” con Corriere dello Sport. Tra i premi in palio, a seconda del torneo, una GSR600 Iron, un Burgman 200, una Suzuki Gladius 650 o un Suzuki Sixteen 125. Tutti i particolari nel comunicato che segue.

Suzuki segue con interesse lo sport e i suoi appassionati e per questo ha deciso di essere protagonista del più popolare gioco di fantasia di calcio “manageriale” che consiste nell’organizzare e gestire squadre virtuali composte da giocatori reali scelti tra quelli che militano in massima parte nel campionato italiano di serie A.

Suzuki Italia ha avviato una partnership per la stagione calcistica 2010/2011, con i più autorevoli quotidiani sportivi italiani, sponsorizzando per quanto attiene ai premi, tre importanti tornei di calcio-mercato virtuale e cioè il “Mediaset Premium Magic Cup” abbinato a Gazzetta dello Sport, “TuttoSport League” con TuttoSport e “Mister Calcio Cup” con Corriere dello Sport.

Per il concorso “Mediaset Premium Magic Cup”, Suzuki Italia ha messo in palio una GSR600 Iron come premio nella classifica generale e per il solo girone di andata un Burgman 200 al 1° classificato (QUI il regolamento).

Per “Tuttosport League” per chi saprà condurre la propria squadra al successo del Torneo Generale, in palio una Suzuki Gladius 650 al primo classificato e un Suzuki Sixteen 125 al secondo classificato (QUI il regolamento)

Per “Mister Calcio Cup” in palio una Suzuki Gladius 650 al primo classificato del Torneo Classico e un Suzuki Sixteen 125 al primo classificato del Torneo Estivo (QUI il regolamento).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in curiosità