Connect
To Top

SS, Cluzel trionfa in Australia: la MV in cima al podio

A 38 anni dall’ultima vittoria, una MV sale sul gradino più alto del podio. Cluzel porta la F3 alla vittoria in SS.

[divider]

L’ultima risaliva al Gp del Nurburgring, classe 500 del 1976. Giacomo Agostini vince con la MV Agusta 3 cilindri, alla sua ultima stagione di partecipazione al Mondiale. Da quel giorno, ci sono voluti 38 anni per rivedere la gloriosa Meccanica Verghera Agusta, salire ancora sul gradino più alto del podio in una gara valida per il mondiale. Jules Cluzel, 25 di Montluçon, Francia, ha riscritto i libri di storia del motociclismo, riportando il  marchio italiano a trionfare con la “piccola” F3 tre cilindri del team Yakhnich Motorport, sul tracciato di Phillip Island: “Un sogno! Forse non eravamo ancora pronti per la vittoria, ma non ho commesso errori, o dato  tutto ciò che potevo, e siamo sicuri  di aver meritato questo successo. Molta strada ancora da fare, ma questo inizio ci da fiducia” le parole di Cluzel.

La gara ha vissuto due partenze, per la rottura del motore della Honda di Jack Kennedy che ha sparso olio in pista. Nella seconda partenza, una gara lampo da 5 giri secchi, a giocarsi la prima piazza restano in cinque, con Jules Cuzel che ha la meglio su Kev Coghlan su Yamaha e l’ottimo Raffale De Rosa, su Honda, a chiudere il podio. Quarto Florian Marino del team Kawasaki Intermoto e quinta piazza per l’altro italiano, Roberto Tamburini del team San Carlo Puccetti Racing.  Russo, Menghi e  Gamarino chiudono la top 10.

2 Comments

  1. Mauro Bonizzi

    2014/02/23 at 9:03 AM

    Peccato che nn sia la stessa azienda XD
    Era meglio scrivere … Il marchio Mv

    Comunque sono stati dei grandi 😀

  2. Ezio Balsamo

    2014/02/23 at 11:25 AM

    675:600=1,125 a 3 cilindri (solo il 25%in meno) maggiorazione della cilindrata del 12,5%…. MI DISCPIACE MA NON CREDO A VITTORIE OTTENUTE COSI’; allora se tanto mi dà tanto, la DUCATI che di cilindri ne ha addirittura 2 (il 50% in meno) dovrebbe avere una maggiorazione del doppio rispetto la Augusta e passare al 1250 che farebbe comodo ma che toglierebbe la storia di questo sport.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike