Connect
To Top

SBK Monza 2012: Gara 1 cancellata per il Meteo. Biaggi e Checa regalano una bella immagine al Motociclismo

Giove pluvio protagonista assoluto. Si parte con pista asciutta, ma pochi giri ed è il caos. Red Flag. All’inizio piove in alcune parti delle pista, poi arriva il diluvio che costringe tutti ai box.

Si parte su pista asciutta. Scatto del verde e Sykes e Guintolì si involano in testa. Sfilano dietro Melandri, Hopkins (gran partenza per Hopper e la Suzuki) e Carlos Checa. Al 3° passaggio Melandri vola via alla parabolica con un brutto hig-side, mentre in testa alla gara Guintolì e Sykes sono protagonisti di un bel duello.

Al 4° passaggio Biaggi lotta con Laverty per la terza piazza, ma ecco la temuta pioggia a rovinare la gara e lo spettacolo. Tutti ai box, si pensa ad un secondo start. Ma così non sarà. La  pioggia cade solo su alcune parti del tracciato. Non è situazione da gomme rain, e la soluzione preparata dai tecnici Pirelli nella notte, una slick intagliata, non convince i protagonisti della gara. Lintermedia non viene presa in considerazione. La situazione è chiara: pista bagnata solo in alcuni punti, asciutta completamente in altri.

Conciliaboli tra piloti e tecnici. Si parla, si discute, ma ecco che un violento (e forse provvidenziale) scroscio di pioggia mette tutti d’accordo. Piove troppo non si parte. Tutti ai box e gara 1 cancellata.

In questa prima parte di giornata un po’ rocambolesca, spicca l’immagine che sta facendo il giro del mondo. Biaggi rimane lungo la pista con il motore spento. In aiuto arriva Checa, suo rivale nella corsa al titolo, che lo spinge per rientrare ai box. Immagine da incorniciare, che riporta all’epopea Coppi-Bartali, al famoso scambio della borraccia tra i due rivali e campionissimi del ciclismo. Un’immagine che farà scuola, uno spot per il motociclismo e per lo sport in generale. Rivalità accesa, forti tensioni in gara, ma grande rispetto per l’avversario! Bravi ragazzi!!

(la foto è uno screenshot dalla diretta di La7 che ci permettiamo di prendere in prestito e utilizzare, in quanto la consideriamo patrimonio pubblico del Motociclismo).


1 Comment

  1. mosè

    2012/05/06 at 4:28 PM

    pecore!! la prossima corsa gliela faremo coperta.pecore!!pecore!!pecore!!..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Personaggi