Connect
To Top

SBK Jerez 2014: doppietta di Melandri… trionfo italiano!

Un formidabile Marco Melandri colora di tricolore la domenica di Jerez. Doppietta doppia per Aprilia, grazie ai 2 secondi posti di Sylvain Guintoli

[divider]

Ci sono giornate in cui tutto funziona a dovere. Giornate in cui guidi in un autentico stato di grazia, raddrizzando cordoli come fossero di burro fuso. È quanto capitato quest’oggi a Marco Melandri, che regala all’Aprilia due splendide vittorie nei round spagnoli di Jerez, SBK 2014. Gioia amplificata dalla performance del suo compagno di squadra Guintoli, che conquista, in entrambe le due gare, il secondo gradino del podio.

Prestazioni che si riflettono anche sulla classifica mondiale, dove si assottiglia il distacco tra Sykes (352 punti) e Guintoli (321 punti). L’alfiere della Kawasaki, attuale campione del mondo, quest’oggi pare essersi limitato ad amministrare, senza affondare il colpo: in Gara 1 e in Gara 2. Per quanto riguarda Guintoli, invece,non si può certo dire che abbia avuto sconti dal compagno di squadra o abbia potuto beneficiare di “ordini di scuderia” in ottica mondiale. Un atteggiamento che apprezziamo… le gare sono gare, e a noi piacciono così.

Gioie e dolori, invece, in casa Ducati. Se da un lato convince la prestazione dell’ottimo Davies, un podio in Gara 1 e 4° in Gara 2, prosegue la sequenza di errori, orrori e sfortuna che sta caratterizzando la stagione di Davide Giugliano: il pilota laziale non conclude sotto la bandiera a scacchi nessuno dei due round spagnoli.

Di seguito, il commento di Melandri alla giornata di Jerez e l’ordine d’arrivo completo di Gara 1 e Gara 2.

[divider]

[divider]

Marco Melandri

Dopo la caduta in Gara2 a Laguna Seca ero molto dispiaciuto, perché potevamo fare doppietta. In questo weekend io e il mio team siamo partiti subito bene, cambiando poco sulla moto, e la RSV4 si è comportata alla grande oggi. La seconda gara è stata più difficile, perché con il caldo la pista offriva meno grip. Ho cercato di essere costante, non ero velocissimo nella prima parte di gara ma sono riuscito a mantenere il mio ritmo fino alla fine recuperando posizioni sugli avversari. Una grande domenica per me, ora posso rilassarmi qualche giorno prima di ritornare in pista”.

Gara1 SBK Jerez 2014

01- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 20 giri in 34’20.164
02- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.397
03- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 4.283
04- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 5.705
05- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 6.979
06- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 7.342
07- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 14.868
08- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 23.853
09- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 25.886 (EVO)
10- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 26.536 (EVO)
11- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 41.308 (EVO)
12- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 46.672 (EVO)
13- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 48.742 (EVO)
14- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 50.131 (EVO)
15- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RR – + 1’03.677
16- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 1’14.881 (EVO)
17- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 1’22.832
18- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 1’35.170

Gara2 SBK Jerez 2014

01- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 20 giri in 34’25.940
02- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 2.845
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 6.097
04- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 7.749
05- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 7.935
06- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 10.510
07- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 16.078
08- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 16.098
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 16.554
10- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 25.840
11- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 36.839 (EVO)
12- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 55.531 (EVO)
13- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 55.980 (EVO)
14- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 1’18.354 (EVO)
15- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1’26.338 (EVO)
16- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 1’31.468

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike