Connect
To Top

Risultati SBK Imola 2014: Rea trionfa in Gara 1 e Gara2

Risultati, resoconto e classifica Gara 1 e Gara2 SBK Imola 2014

[divider]

L’edizione 2014 di Imola, campionato SBK, è stata dominata dalla Honda Fireblade di Jonathan Rea, che si aggiudica una preziosa doppietta con la vittoria in Gara1 e Gara2. Ottima performance anche per Chaz Davies, su Ducati Panigale, mentre non brillano gli italiani.

GARA 1 – eventi salienti e ordine d’arrivo

Dopo la vittoria di Assen, Jonny Rea giunge galvanizzato ad Imola e affamato di vittoria. Inizia subito con Gara1 dove, al termine di una corsa ineccepibile (con una moto che danza senza sbavature tra le curve), taglia primo il traguardo senza mai essere impensierito dagli avversari. Alle sue spalle, splendido secondo posto di Chaz Davies, che regala il miglior piazzamento di sempre alla Panigale in SuperBike. Il pilota Ducati ha la meglio su un agguerrito gruppetto in lotta per il podio, formato – in rigoroso ordine d’arrivo – da Sykes, Baz e Guintoli. Solo sesto, invece, Marco Melandri, mentre l’altro italiano sotto i riflettori, Davide Giugliano, deve abbandonare la gara al 12° giro a causa di una caduta.

01- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – 19 giri in 34’14.829
02- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 4.511
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 6.492
04- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 8.434
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 9.134
06- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 14.925
07- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.973
08- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 21.582
09- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 28.781
10- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 31.245
11- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 40.996 (EVO)
12- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 – + 55.174 (EVO) *
13- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 55.372 (EVO)
14- Luca Scassa – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 55.899 (EVO)
15- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’04.402 (EVO)
16- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’23.074 (EVO)
17- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R – + 1’23.324 (EVO)
18- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’36.763 (EVO)
19- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR – + 1’36.942
20- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 1’43.545 (EVO)
21- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 1’43.819

GARA 2 – eventi salienti e ordine d’arrivo

Quando una domenica parte col piede giusto, non ce n’è per nessuno. Secondo start, e seconda vittoria di carattere per Rea, che domina anche Gara2. Grande festa per la Honda Pata e per il pilota nordirlandese, che festeggia la seconda doppietta SBK in carriera e il primo posto provvisorio nella classifica iridata 2014. Complice anche la performance un po’ tiepida di Tom Sykes – grande favorito alla vigilia – che in Gara2 termina quinto, sorpassato nel finale anche dal compagno Loris Baz (4°).   Alle sue spalle, ancora Davies, anche lui protagonista nella domenica di Imola, che lotta come un leone e regala alla Ducati un altro splendido secondo posto in una gara molto sentita per la Casa Bolognese. Chiude il podio Sylvain Guintoli. A fronte dei risultati dei rispettivi compagni di squadra, anche stavolta gli italiani non brillano: Davide Giugliano è sesto, mentre Melandri chiude – addirittura –  in 11° posizione.

01- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – 19 giri in 34’14.255
02- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 4.095
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 5.546
04- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 6.285
05- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 7.147
06- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 22.054
07- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 25.811
08- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 26.127
09- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 26.306
10- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 33.046
11- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 37.788
12- Ayrton Badovini – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 – + 42.284 (EVO)
13- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 42.415 (EVO)
14- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 – + 51.220 (EVO)
15- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 52.114 (EVO)
16- Luca Scassa – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 59.001 (EVO)
17- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R – + 1’04.364 (EVO)
18- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’18.512 (EVO)
19- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’34.487 (EVO)
20- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX – a 1 giro
21- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – a 1 giro

2 Comments

  1. Pingback: SBK: Casco Melandri all'asta per emergency | Pianeta Riders

  2. Pingback: SBK Donington, Inghilterra, 2014: orari, programmazione TV e presentazione delle Gara

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike