Connect
To Top

Qualifiche 1 SBK Phillip Island 2013: Michel Fabrizio al comando

Le Aprilia dominano la scena. Rientro al vertice in grande stile per il pilota romano che precede Laverty e Melandri in cima al tabellone. La Ducati di Checa attardata per una caduta. Classifica dei tempi e commento

I segnali erano forti e chiari già dai giorni scorsi, ma pensare che Michel Fabrizio riuscisse a impossessarsi della vetta del tabellone era quasi fantascienza. Perché si conoscono poco, lui e la RSV4, e perché Michel viene fuori da un lungo periodo di alti e bassi. Ma il 2013 sembra iniziare al meglio per il Rider del Red Devils Roma Team che, a pochi minuti dalla fine del turno, strappa il miglior crono di 1.31.317, mettendosi dietro Laverty, con l’Aprilia Ufficiale, per una manciata di millesimi. A conferma che la Casa di Noale ha tutte le carte in regola per proseguire al Top anche l’era post-Biaggi: che sia ancora una volta un pilota romano, “l’eletto”?

Marco Melandri, nonostante la spalla conciata male, chiude il primo turno di qualifiche sul podio virtuale, candidandosi ufficialmente ad una stagione da protagonista. Stagione che si preannuncia quanto mai combattuta, se si considera che i primi tredici piloti sono racchiusi tutti nello spazio di un secondo. Alle spalle di Macio, i britannici tentano di rompere gli argini pronti a fare sul serio. Nell’ordine, Camier, Davies, Haslam e Sykes (lo ricordiamo, infortunato al polso) si preparano a scatenare l’inferno tra i cordoli al primo segnale di guerra, mentre il nostro Giugliano, settimo, sembra ancora alla ricerca del giusto feeling con la moto. Vedrete… dategli tempo e vi sorprenderà!

Da segnalarela 12° posizione di Checa, autore di una caduta con la Panigale nei primi giri che ha messo subito fine alle sue qualifiche; e la 16° di Badovini che pian piano va riprendendosi dal brutto incidente occorsogli nei test pre-campionato. QUI tutti gli orari del week-end di Gara. A seguire, la classifica completa con i tempi in pista

 Classifica Qualifiche 1 Phillip Island 2013

  1. Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – 1’31.317
  2. Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.075
  3. Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR HP4 – + 0.222
  4. Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.291
  5. Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR HP4 – + 0.321
  6. Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.370
  7. Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.437
  8. Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.476
  9. Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.546
  10. Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.567
  11. Jamie Stauffer – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.667
  12. Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 0.746
  13. Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 0.926
  14. Glenn Allerton – Next Gen Motorsports – BMW S1000RR – + 1.035
  15. Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.180
  16. Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.223
  17. Ivan Clementi – HTM Racing – BMW S1000RR – + 1.440
  18. Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.484
  19. Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.581
  20. Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 1.765
  21. Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.988


2 Comments

  1. Francesco

    2013/02/22 at 9:22 AM

    In gara molte cose cambieranno

  2. Pingback: SBK, Giugliano dopo le prime Qualifiche in Australia: "l'attuale posizione in classifica non mi preoccupa" | Pianeta Riders

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in SuperBike