Connect
To Top

Intervista a Piero Canale Responsabile Generale e Corse Bimota

bimota-hb4


A seguito della presentazione della bellissima Bimota HB4, che parteciperà al prossimo campionato del mondo Moto2 (e di cui trovate QUI foto e dettagli) abbiamo intervistato Piero Canale Responsabile Generale e Responsabile Corse di Bimota. Ringraziando per la gentilezza e la disponibilità l’addetta alle Pubbliche Relazione Bimota, Anna Carla Cuneo, che ci ha organizzato l’incontro, ecco le interessanti dichiarazioni di Canale sul futuro Bimota in Moto2 e nel mondo delle competizioni in generale, che sembrerebbe andare ben oltre l’impegno – già noto – col team FB Corse.

Il progetto Bimota Moto2 è stato svelato appena pochi attimi fa nella sua bellissima livrea bianco rossa proprio qui a Verona: a che punto siamo con lo sviluppo?

“La nostra moto è pronta per scendere in pista in Spagna per l’ultimo test con il Team FB Corse. In quell’occasione verranno messi a punti gli ultimi particolari. Inoltre abbiamo fissato un incontro con altri 2 Team – di cui uno Spagnolo – interessati alle nostre HB4 per la Moto 2; se l’incontro dovesse andare a buon fine, potremo schierare al via della prossima stagione da 3 a 5 moto. Intanto è confermata la presenza del Team FB con Simone Grotzkyj Giorgi come unico pilota”.

Bimota, dunque, impegnata a tempo pieno nelle corse?

“Esatto! Noi non siamo assolutamente spaventati da questo pur essendo una azienda molto piccola. Vogliamo assolutamente esserci e ci impegneremo per raggiungere questo scopo, con un occhio di riguardo anche ai campionati nazionali. D’altronde, Bimota ha una grandissima storia nella produzione di telai caratterizzati da logiche innovative, e siamo consci di avere un potenziale maggiore rispetto ad altre case. Ci muoveremo a piccoli passi per realizzare un prodotto ad hoc, sia per il settore racing, sia per la produzione stradale con un occhio di riguardo per tutti i Gentlemen Driver che amano le nostre moto. Oltre a tutto questo vorrei aggiungere che il Team di Maurizio Bargiacchi  ci ha chiesto le nostre DB7 per impegnarsi attivamente nel Mondiale Sbk“.

Un’ultima domanda. Noto che sulla HB4 è stata usata molta componentistiaca Italiana (Brembo per i freni, Paioli per la Forcella anteriore, etc) come mai questa scelta?

“Perché noi, come Bimota, siamo pronti a sostenere le aziende italiane convinti che sappiano realizzare stupendi prodotti, come ad esempio a livello di sospensioni. Anche se credo che oggi si siano un po’ scordate come farle… ad ogni modo, noi siamo apertissimi a testare ogni soluzione di componentistica italiana che ci verrà proposta, convinti della bontà del prodotto made in Italy.

Invito anche le molte persone appassionate a prendere contatto con noi e venirci a trovare in azienda, dove, tra l’altro, organizziamo già visite guidate per far comprendere realmente come nascono le nostre moto e la passione che ci mettiamo”.

E chissà che prima o poi, Pianeta Riders non decida di realizzare un bel reportage proprio da questo incredibile laboratorio di sogni a due ruote. Nel frattempo, un grande in bocca al lupo a Bimota per le nuova avventura in Moto2. 


1 Comment

  1. Alessio

    2010/01/18 at 1:37 AM

    BRAVA BIMOTA!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Bimota