Connect
To Top

Alessia Polita: richiesta danni al “Marco Simoncelli” di Misano

Denuncia per l’autodromo; sotto inchiesta anche il padre Giancarlo ed il Direttore dell’impianto, per lesioni colpose

Ed ora la palla passa in mano alla procura di Rimini. Dopo il terribile schianto alla curva prima del rettilineo d’arrivo, costato ad Alessia la paralisi completa degli arti inferiori, arriva la denuncia per l’impianto romagnolo, reo, secondo i familiari di Alessia, di non avere predisposto le adeguate protezioni che avrebbero potuto scongiurare il fatale epilogo della caduta.

In quanto persona che si occupava della messa a punto della Yamaha R6 numero 51, anche il padre, Giancarlo Polita, finisce nel registro degli indagati, così come il Direttore dell’impianto “Marco Simoncelli”, per responsabilità nella vicenda; per entrambi, l’iscrizione nel registro degli indagati è, in questo caso, un semplice atto dovuto al fine di effettuare tutti gli accertamenti del caso.

Intanto Alessia ha lasciato la clinica di Montecatone per far ritorno a casa. Ora, per lei, è il momento di star vicino al suo fidanzato, Eddi La Marra, ricoverato in riabilitazione in una clinica romana dopo un incidente avvenuto sullo stesso tracciato poco più di un mese fa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Personaggi