Connect
To Top

TTXGP contro Isola di Man: è scontro su Moto Elettriche e TT Zero


Ebbene sì, signori (ops! Motociclisti) miei, da oggi la guerra delle moto elettriche è iniziata, e i contendenti hanno tutte le intenzioni di non cedere di un passo. Da una parte troviamo il fondatore del primo campionato “dedicato”,  Azhar Hussein, che con il suo TTXGP è ormai lanciatissimo nel panorama delle 2 ruote a emissioni zero. Tanto che durante il 2010 avrà un vero e proprio campionato mondiale, certificato F.I.M, con numerose gare che si svolgeranno in Canada, U.S.A, Gran Bretagna e addirittura 4 appuntamenti in Italia. Senza dimenticarci che, proprio lo scorso anno, il TTXGP approdò sull’isola dei gatti senza coda (per i profani, la sacra Isola di Man) con una evento che riscosse un notevole successo tra gli appassionati, nonostante moto dal rumore nullo e alimentazione a batterie, grazie a prototipi in grado di raggiungere velocità prossime ai 200 km/h! Insomma, davvero niente male.

Isola Man, Tourist TrophyDall’altra parte, invece, troviamo schierato il Governo dell’Isola di Man che si dichiara in conflitto con il suddetto campionato, ed oggi più che mai è deciso a non far ripetere la gara del TTXGP sull’isola. Ma non è tutto, perché fiutato l’affare, gli amministratori dell’Isola (dove ai gatti mancherà la coda, ma gli umani hanno l’occhio lungo) vorrebbero farsi promotori di un proprio evento, denominato TT ZERO, sempre dedicato alle moto elettriche. Gara che dovrebbe svolgersi in concomitanza con il più famoso e leggendario Tourist Trophy, di cui diverrà parte attiva, e alla quale sono stati invitati tutti i Team che correranno il futuro mondiale TTXGp. E qui, chiaramente, nasce l’intoppo.

I team andranno alla gara sull’isola e diserteranno il mondiale? La causa principale di questa diatriba sembra sia da attribuire, secondo il governo di Man, ad una gara di auto elettriche che si svolgerà a Parigi, proprio nei giorni del TT, e a cui prenderanno parte diversi Team che corrono il TTXGP (ma secondo Hussein, solo a scopo dimostrativo), rendendo quindi impossibile la partecipazione alle corsa sull’isola. Il Governatore ha rilasciato addirittura un comunicato in cui prende fermamente le distanze dalla “creatura” di Hussein, promuovendo senza mezzi termini il TTZERO, tanto da  fornire persino supporto finanziario a tutti i Team che prenderanno parte alla gara sul Mountain.

Be’, che dire, la battaglia appare davvero aspra, e l’elettricità, fuor di metafora, scorre a mille tra i due contendenti. Chi la spunterà? Staremo a vedere, nel frattempo ci auguriamo solo che nessuno prenda la scossa. Insomma, con queste nuove diavolerie elettriche c’è mica poi tanto da fidarsi 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Competizioni