Connect
To Top

Prossimamente in sella: Aprilia Caponord o Tuareg 1200?


(articolo di Francesco Nardini)

Ma a dire il vero sul nome circola ancora il massimo riserbo, quindi potrebbe non essere né l’uno né l’altro. La news circa l’arrivo di una nuova Maxi-Enduro targata Noale è un’esclusiva di “Motociclismo” e così abbiamo deciso di attendere un po’ (per una forma – chiamiamola così – di “etichetta”) prima di parlarne anche noi.

By the way. Il mercato parla chiaro: le sportive sono in calo nei numeri di vendita e gli appassionati Riders si gettano sulle maxi enduro, o per i più smaliziati “Cross Over”. Ed ecco allora che anche Aprilia, come la maggiorparte delle Case, si predispone al lancio di una globetrotter che tenterà di imporsi alle blasonate Multistrada 1200, KTM ADV 990, BMW GS, SuperTénéréTiger 800, e via dicendo (cliccando sui nomi accederete direttamente ai rispettivi Test). 

Il propulsore – e qui non ci dovrebbero essere grosse sorprese – sarà il bicilindrico da 1200 cc che equipaggia la Dorsoduro, riconfigurato elettronicamente per adattarlo ad una guida più turistica, ma lasciando sempre le emozioni giuste quando si ha voglia di aprire la manetta. Tra l’altro è auspicabile, anche su questo modello, un sistemna di selezione della mappatura della centralina nelle classiche configurazioni: Sport e Touring.

MA il legame con la Dorsoduro 1200 sembra andare oltre. Dalle immagini si notano evidenti somiglianze anche nel telaio e nel reparto sospensioni. Molto interessante sembra la triangolazione “sella, manubrio, pedane” (almeno da quel che si intuisce) e la scelta di un serbatoio snello, che parrebbero evidenziare la volontà di proporre un mezzo molto a suo agio nella guida stradale tra le curve. Altra nota interessante riguarda la coppia di valigie che, come si nota, fanno intuire una grande capienza, fondamentale per chi aspira a lunghi viaggi, anche in coppia.

In attesa di maggiori news, una sola considerazione sul profilo estetico. D’Accordo, la foto messa in circolazione è di quelle che abbattono la libido senza appello, ma andando un attimo oltre, il dubbio è che si sarebbe potuto fare qualcosa di più in termini di linee e di estetica. Almeno per il momento sembrerebbe così, ma saremo pronti a ricrederci – nel caso – davanti alla versione definitiva.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in anticipazioni