Connect
To Top

La nuova geografia del motociclismo sportivo: Indonesia e Sud America

Thailandia e Cile si preparano al loro ingresso nei mondiali SuperBike e MotoGP. La nuova geografia del motociclismo sportivo alla rincorsa dei nuovi mercati

[divider]

È sempre difficile addentrarsi nelle analisi di mercato che mettono in stretta correlazione il motociclismo sportivo con il motociclismo “prodotto”, ovvero ciò che accade poi nelle concessionarie. Soprattutto in tempi in cui i target e i riferimenti cambiano vorticosamente e in forme non sempre individuabili con facilità. Nonostante ciò, per una Casa motociclistica, la partecipazione ai campionati sportivi più importanti, SuperBike e MotoGP, rimane sempre e comunque un importante investimento d’immagine e comunicazione (oltre che sportivo, in senso stretto). Tutto ciò, spinge dunque chi organizza questi campionati, ovvero Dorna, ad una intensa attività pionieristica verso i cosiddetti “nuovi mercati“. Piazze commerciali emergenti, nuovi sbocchi di vendita, in cui far penetrare “l’universo moto”, per sopperire alla profonda crisi di vendite sui mercati tradizionali. Soprattutto l’Indonesia sembra attualmente rappresentare una sorta di “terra promessa” per chi costruisce e vende due ruote. Un Eldorado di appassionati oramai maturi e desiderosi di novità che, però, paradossalmente non hanno ancora a disposizione impianti (circuiti) idonei ad ospitare moderni eventi internazionali (i meno giovani ricorderanno i GP corsi nel lontano 1996 e 1997 in Indonesia sul tracciato di Sentul. Il primo vinto da Doohan nella 500, mentre il secondo vide trionfare Rossi in 125 e Biaggi in 250. Due stagioni appena e l’Indonesia fu accantonata). Più funzionale, al momento, e adatto alla situazione,  il nuovo circuito in Thailandia. Almeno finché l’impianto di Sentul (Indonesia) non sarà completamente rinnovato.

In questo scenario, dunque, non stupisce l’intensa attività che, già dal 2015, potrebbe portare proprio la Thailandia, e il Cile (il Sud America è un altro mercato in rapida espansione), nel calendario del mondiale SuperBike, con un’opzione 2016 per la MotoGP. Tutto questo lo riferisce Javier Alonso, Direttore Eventi Dorna, il quale non manca di sottolineare ancora con forza l’importanza strategia dell’Indonesia, dichiarando a MCN: “l’Indonesia è un mercato enorme e noi dobbiamo esserci. Yamaha, Honda e Suzuki stanno spingendo per avere una gara lì“.

Attualmente, sia per il Cile che per la Thailandia, sono in corso “negoziati” oramai in stato avanzatissimo, con accordi quasi conclusi. L’ufficializzazione dovrebbe arrivare quando, in occasione dell gara in Qatar, verrà diramato il calendario provvisorio SBK 2015.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in MotoGp