Connect
To Top

Novità da Bitubo: Sistema ER, assetto perfetto!

Il sospensionista di Selve di Teolo (PD) ha presentato la tecnologia ER applicata alle sospensioni: un sistema elettroreologico che consentirà a qualsiasi motociclo di dotarsi di sospensioni semiattive.

Per festeggiare degnamente i 50 anni di attività, Bitubo ha presentato, in anteprima mondiale al salone del Motociclo di Milano, la tecnologia ER che consentirà a tutti di poter dotare la propria moto di sospensioni semiattive. ER (letteralmente ElettroReologico) è un sistema di regolazione che sfrutta una resistenza elettrica posta all’interno degli organi ammortizzanti la quale, grazie alla variazione di intensità di corrente, riscalda il fluido di lavoro (olio idraulico in questo caso) variandone la densità. Questo determina una conseguente variazione di smorzamento dei pompanti interni alla forcella (o mono), garantendo una regolazione del settaggio senza necessità di agire su viti di registro.

Assetto con iPad e GPS

Grazie ad una centralina dedicata e pre-programmata, si avrà la possibilità di intervenire sul setting agendo attraverso semplici pulsanti.  Sono previsti dei “canali liberi” sulla centralina, in modo che ogni utente, con un iPad ed una applicazione scaricabile gratis da App Store, potrà intervenire e caricare dei settaggi personalizzati in base alle proprie esigenze.

Maghi del setting

Sarà molto facile realizzare curve di smorzamento in funzione di valori quali le accelerazioni, la posizione del gas, il rapporto dei movimenti dell’asse anteriore  rispetto al posteriore, e viceversa, il sensore di piega E-lean e degli accelerometri. La possibilità di interfacciarsi con sensore di velocità/posizione GPS, garantisce setting ad hoc in ogni istante e durante la marcia su strada o in pista: la velocità con cui ER agisce sullo smorzamento è di 2 ms, il che consente di poter avere sospensioni sempre pronte anche in casi di minime variazioni di assetto.

Attualmente il progetto è in fase pre-serie, le prime applicazioni su prodotti Bitubo sono previste dalla seconda metà del 2013, e presto disponibili per tutti i tipi di moto. Questo tipo di ammortizzatore lavora in maniera autonoma dalle linee di gestione della moto, il che consente di poterlo istallare anche su mezzi meno recenti, basta montarlo e collegarlo semplicemente alla normale batteria del veicolo. In sintesi, il sistema è composto da:

  • cartucce (ECH) 
  • ammortizzatore posteriore (XXF)
  • centralina con tecnologia Bluetooth
  • cruscottino di controllo (indicazione del setting-in uso – 12 set d
  • pulsante (scelta del setting)
  • Elean sensore di piega, tecnologia by E-SHOCK
  • Gps (sensore velocità e posizione)
  • Accelerometri


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Abbigliamento, ricambi e accessori