Connect
To Top

MV Agusta Turismo Veloce 800: leggerezza e potenza in viaggio!

Svelata la MV Agusta Turismo Veloce 800, che arriva sul mercato in due versioni, standard e Lusso, con quest’ultima caratterizzata dalla livrea rossa e da alcuni accessori dedicati.

[divider]

Leggerezza e prestazioni. Queste le linee guida alla base del progetto “Turismo Veloce” che MV fa debuttare ad EICMA, con l’intento di superare le ultime tendenze che propongono mezzi da viaggio sempre più pesanti e difficili da gestire, talvolta a scapito del piacere puro della guida. Piacere che, come su ogni MV, non può mancare sulla Turismo Veloce, forte del collaudato propulsore 3 cilindri da 798 cm3, in grado di esprimere una potenza di 125 Cv a 11.600 giri/min e una coppia motore di 8,6 kgm a 8.600 giri/min.

Ma la nuova MV Turismo Veloce, oltre alla raffinata componentistica al TOP, non rinuncia ad una dotazione elettronica completissima e in grado di coadiuvare il pilota in ogni tipo di situazione. La piattaforma di riferimento è la nuova MVICS 2.0 (Motor&Vehicle Integrated Control System) di seconda generazione, che fa della personalizzazione e della versatilità i suoi punti di eccellenza. La gestione delle mappe motore ha tre modalità preimpostate: la mappa Turismo con un’erogazione mirata al viaggio e con una potenza di 100 cv, la mappa Sport che sfrutta appieno la potenze del motore da 125 cv e la mappa Rain per viaggiare in piena sicurezza in condizioni di bassa aderenza. La quarta opzione, i cui numerosi parametri sono individuati singolarmente dal pilota, ha quindi la possibilità di definire un comportamento specifico della sua Turismo Veloce. Tra i parametri oggetto di personalizzazione vanno annoverati la curva di coppia del motore lungo l’arco d’erogazione (due livelli), la modalità di intervento del limitatore di giri (più o meno netta), la sensibilità del comando gas (tre livelli), il freno motore (due livelli), la risposta del motore (due livelli) e naturalmente il controllo di trazione (otto livelli). MVICS 2.0 prevede il sistema Anti Wheeling per la prima volta presente su una moto da turismo. L’evoluta elettronica è dotata anche di cruise control che permette di impostare e mantenere una velocità di marcia costante. L’ EAS 2.0 (Elettronically Assited Shift) è presente per la prima volta sul mercato anche in scalata permettendo al pilota di poter selezionare una marcia superiore o inferiore senza azionare la leva della frizione.

Da sottolineare che le due versioni, Turismo Veloce e Turismo Veloce Lusso (quest’ultima di colore rosso e dotata di alcuni accessori dedicati) saranno disponibili solamente nella versione con il sistema di frenata ABS. L’accesso ai parametri di personalizzazione avviene attraverso nuovi comandi al manubrio, caratterizzati da una logica di funzionamento ancora più intuitiva, che ne consente l’utilizzo anche in marcia, senza distrazioni dalla guida. L’accesso ai menu della strumentazione avviene tramite pulsanti dedicati, per rendere ancora più rapidi eventuali interventi sui parametri di gestione della moto. La strumentazione visualizza tutti i dati più significativi di Turismo Veloce ed è stata disegnata i  esclusiva per questo modello. Basata su un luminoso e modernissimo display TFT a colori da ben 5”, permette di accedere ai numerosi parametri rilevati dall’elettronica di bordo. Sull’allestimento Lusso propone anche un evoluto sistema di acquisizione dei dati GPS, per caratterizzare in senso turistico la moto. L’acquisizione dati include informazioni sul percorso, sul consumo di carburante e sull’utilizzo del motore. Grazie alla disposizione ergonomica del pannello TFT, il pilota mantiene in ogni istante la perfetta visuale della strada, condizione essenziale per la sicurezza. Tramite Bluetooth, infine, Turismo Veloce mette in comunicazione pilota, passeggero e veicolo, permettendo la condivisione dell’esperienza di guida tramite app dedicate.

[toggle title=”Scheda Tecnica MV Turismo veloce” state=”close” ]

MOTORE

Tipo Tre cilindri, 4 tempi, 12 valvole
Distribuzione Doppio albero a camme in testa;
Cilindrata totale 798 cm3
Rapporto di compressione 13,3:1
Avviamento Elettrico
Alesaggio per corsa 79 mm x 54,3 mm
Potenza max. a giri/min (all’albero)** 92 kW (125 CV) a 11.600 giri/min
Coppia massima giri/min 84 Nm (8,6 kgm) a 8.600 giri/min
Raffreddamento A liquido e olio con radiatori separati
Accensione – Iniezione Sistema integrato di accensione-iniezione MVICS 2.0 (Motor & Vehicle Integrated Control System) con tre iniettori. Centralina di controllo motore Eldor EM2.0; corpo farfallato full drive by

wire Mikuni; bobine pencil-coil dotate di tecnologia

“ion-sensing”, controllo della detonazione e misfire. Controllo di coppia con 4 mappe Traction Control ad 8 livelli di intervento

Sistema cambio elettronico MV EAS 2.0 (Electronically Assisted Shift)
Frizione Multidisco in bagno d’olio
Cambio velocità Estraibile a sei velocità con ingranaggi sempre in presa

Rapporti primaria 19/36
Rapporti cambio
Prima: Velocità 13/37
Seconda: Velocità 16/34
Terza: Velocità 18/32
Quarta: Velocità 19/30
Quinta: Velocità 21/30
Sesta: Velocità 22/29
Rapporto finale di trasmissione 16/41
IMPIANTO ELETTRICO
Tensione impianto 12 V
Alternatore 450 W a 5000 giri/min
Batteria 12 V – 11 Ah

DIMENSIONI E PESO
Interasse 1420 mm
Lunghezza totale 2080 mm
Larghezza max. 900 mm
Altezza sella 870 mm
Altezza min. da terra 140 mm
Avancorsa 108 mm
Peso a secco 194 kg
Capacità serbatoio carburante 20 l
PRESTAZIONI
Velocità max.* 240,0 km/h
TELAIO
Tipo Tubolare a traliccio in acciaio ALS
Materiale piastre fulcro forcellone Lega di alluminio
SOSPENSIONE ANTERIORE
Tipo Forcella Marzocchi oleodinamica a steli rovesciati con
sistema di regolazione esterno e separato del freno
in estensione in compressione e del precarico molla
Ø Steli 43 mm
Corsa sull’asse gambe 160 mm
SOSPENSIONE POSTERIORE
Tipo Progressiva, monoammortizzatore Sachs regolabile
in estensione, in compressione e nel precarico molla
Materiale forcellone oscillante monobraccio Lega di alluminio
Corsa ruota 160 mm
FRENI
Anteriore A doppio disco flottante (Ø 320 mm) con fascia
frenante e flangia in acciaio
Pinza freno anteriore Radiale Brembo a 4 pistoncini (Ø 32 mm)
Posteriore A disco in acciaio (Ø 220 mm)
Pinza freno posteriore Brembo a 2 pistoncini (Ø 34 mm)
Sistema ABS Bosch 9 Plus con RLM (Rear wheel Lift-up
Mitigation)
CERCHI
Anteriore: Materiale / dimensioni Lega di alluminio 3,50 ” x 17 ”
Posteriore: Materiale / dimensioni Lega di alluminio 5,50 ” x 17 ”
PNEUMATICI
Anteriore 120/70 – ZR 17 M/C (58 W)
Posteriore 190/55 – ZR 17 M/C (75 W)
CARROZZERIA
Materiali Termoplastici
EQIPAGGIAMENTO
Accessori di serie Immobilizer – Collegamento Bluetooth

[/toggle]


13 Comments

  1. Riccardo Chicco Rigamonti

    2013/11/04 at 6:45 PM

    Bella ma non entusiasmante. Ricorda molto il MTS 1200 nella sua struttura, ad eccezione del muso, che dalle vostre immagini mi sembra troppo imponente e “plasticoso”… e troppo simile al frontale della mitica MV750. Decisamente intelligente e vincente la scelta del propulsore, sia per cubatura che cavalleria… Non lo nego, è il motore che vorrei sulla mia MTS1200… Mi piacerebbe vederla dal vivo e sicuramente provarla…

  2. Leonardo Battaglia

    2013/11/04 at 6:45 PM

    è uno spettacolo. Aspettando i soliti che diranno che è la copia di qualcosa …

  3. Salvatore Cantello

    2013/11/04 at 6:47 PM

    A me piace!

  4. Andrea Napolitano

    2013/11/04 at 6:51 PM

    NUN TANT …

  5. Andrea Napolitano

    2013/11/04 at 6:52 PM

    PREFERISCO LA RIVALE

  6. Zappa Manuel

    2013/11/04 at 6:52 PM

    mi piace molto

  7. Giorgio Molteni

    2013/11/04 at 7:02 PM

    ” Agriturismo ” veloce

  8. Antonello Marino

    2013/11/04 at 7:16 PM

    Bella è bella… ma chi fa turismo ha bisogno di una moto affidabile, e le italiane in quanto ad affidabilità sono indietro anni luce rispetto alle concorrenti. Basta ricordarsi di aggiungere all´ assicurazione il soccorso stradale. 🙂

  9. Roberto Bosi

    2013/11/04 at 7:48 PM

    complimenti, veramente bèlla!!!

  10. Maurizio Bartuccio

    2013/11/04 at 8:35 PM

    no, è una multistrada travestita da mv!

  11. Andrea Mayer

    2013/11/04 at 8:48 PM

    non mi puace molto perché non mi sembra molto in stile mv.. invece mi fa impazzire la rivale anche se gli specchietti messi li sono inutili

  12. Giuseppe Masecchia

    2013/11/05 at 10:27 AM

    se costa oltre i 10.000 euro non mi piace piu´..

  13. Gigi Marangoni

    2014/01/25 at 8:22 PM

    molto bella. Giuseppe Masecchia, secondo te costa meno di 10.000 euro considerando che la rivale, da cui deriva, ne costa quasi 13.000???

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Mv Agusta